UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


MARTE E LE SUE IMMENSE FORESTE...
08 Oct 2013 01:21 pm
Marte e le sue "misteriose ed immense foreste"
Forse non tutti sanno dell’esistenza di alcune sconvolgenti fotografie trasmesse a terra dalla MOC (Mars Orbiter Camera(MOC) a bordo della sonda MGS (Mars Global Surveyor) prima che smettesse di funzionare “morendo” il 2 novembre 2006.

Oltre alle fotografie di strutture rassomiglianti a tunnel trasparenti all’interno di canyon, osserviamo la presenza di “cose” che sembrano alberi riuniti in gruppi sparsi o intere foreste.


La possibilità dell’esistenza di vita extraterrestre ha sempre affascinato l’umanità. Per altro, tra gli scienziati si è fatta strada l’idea che se la vita esiste su Marte, questa debba essere allo stadio di batterio.

Nondimeno, ci sono delle immagini riprese dalla MOC che rimangono inesplicabili.

È il caso della foto scattata a latitudine -82.02°, longitudine 284.38° (vicino al polo Sud marziano) che ha mostrato qualcosa di incredibile ma tutt’ora trascurato: una qualche forma di vegetazione su Marte.

(immagine n° M08-04688, link ufficiale: http://ida.wr.usgs.gov/html/m08046/m0804688.html)

Queste formazioni assomigliano decisamente a macchie di vegetazione terrestri, compresi i sistemi di ramificazioni, fotografate dall’alto. Ecco un lembo di suolo marziano ripreso dalla MOC che mostra alberi. La più semplice spiegazione per tali immagini, seguendo il dettame detto del rasoio di Occam, è che si tratti di organismi vegetali di un qualche genere.

Raffrontando la scala questi “organismi” possono essere enormi, alti fino a un chilometro.

Tuttavia, ragioniamo sulle condizioni ecologiche del pianeta rosso. Ora su Marte c’è un clima rigidissimo ma anche in Siberia nella cui taiga esistono numerose specie arboree.

La condizione sine qua non per la crescita delle piante (sulla Terra), specie gimnosperme molto resistenti non sono la tenue pressione atmosferica e la minore gravità che, anzi, unite all’abbondanza di anidride carbonica gassosa, costituiscono un vantaggio per le piante, ma la presenza di acqua liquida nel suolo.

C’è acqua allo stato liquido nel sottosuolo di Marte? Le piante che vivono nel permafrost potrebbero adattarsi a Marte? Buona domanda o no?

Gli organismi vegetali (terrestri) per vivere, crescere e riprodursi hanno fondamentalmente bisogno di tre cose:

Acqua (allo stato liquido)
Luce (inteso anche come un intervallo di temperatura)
Nutrienti minerali e anidride carbonica (da organicare attraverso la fotosintesi clorofilliana)
Ora, su Marte la quantità di luce che arriva al suolo è simile a quella che raggiunge la superficie terrestre (la maggior distanza dal Sole è compensata da un atmosfera più rarefatta). Data l’enorme effetto serra prodotto dalla CO2 in atmosfera anche la temperatura al suolo, specie ai tropici, non deve essere troppo bassa. Inoltre sul pianeta rosso esiste la disgregazione meteorica eolica e termica delle rocce per cui esiste la possibilità della disseminazione tramite il vento (anemocora) e il substrato per l’attività radicale delle piante. Le Conifere (pini, abeti, larici, sequoie) sono piante antichissime che una volta dominavano le terre emerse in particolare durante il periodo Carbonifero (350-300 milioni di anni orsono), così chiamato perché i tronchi di questi esseri vegetali con il tempo fossilizzarono diventando l’attuale carbone fossile.

Se ben guardiamo, non ci sono controindicazioni biologiche alla crescita regolare di alcune specie di piante arboree simili alle conifere terrestri su Marte.

Atmosfera più rarefatta che sulla Terra quindi maggior necessità di superfici per l’interscambio gassoso compensata dalla maggiore quantità di anidride carbonica
Gravità un terzo di quella terrestre che favorisce la crescita geotropica
Probabile mancanza di parassiti e infestanti specifici
Durata del giorno (ritmo circadiano) simile alla Terra e alternanza delle stagioni sebbene di durata doppia
Sotto tali condizioni l’ipotesi dell’esistenza di esseri vegetali giganteschi diventa più accettabile. Sovente questi “boschetti” si allargano attorno ad apparenti bacini contenenti del liquido, presumibilmente acqua. Del resto perché non ci dovrebbe essere? L’ossigeno è abbondantissimo su Marte sia nelle rocce perlopiù ossidi (composti dell’ossigeno) sia nell’aria ricchissima di anidride carbonica. L’idrogeno che serve per formare l’H2O è l’elemento più comune nell’universo.

La necessità di celare l’esistenza di esseri vegetali viventi su Marte giustifica anche i sospetti che il colore del cielo marziano venga alterato onde celare il colore azzurrognolo causa la presenza di ossigeno di origine biologica.

Nessuno scienziato sta attualmente studiando questa documentazione. Perché? A quale scopo mantenere questo incommensurabile segreto?

La questione è probabilmente di ordine religioso.

Il sistema economico globale si regge grazie ai conflitti di religione. Religione in senso metafisico e metaforico di superiorità di un sistema economico sull’altro, di una razza sull’altra, di un ordine sociale su di un altro, lo scontro di civiltà.

Se si scoprisse che antichissime civilizzazioni hanno costruito immense strutture su Marte, già visibili nel 1800 da Schiaparelli, il nostro mondo eretto su dogmi scolpiti nella sabbia crollerebbe.

Alla Nasa a mezza bocca ammettono di tenere nascosto tutto perché “non sappiamo gestire la verità” (“We can’t handle the truth”). Infatti, riflettete, quale sarebbe la conseguenza filosofica del non conoscere quale Dio ha creato la vita su Marte. Una umanità tremante e sgomenta alzerebbe gli occhi al Cielo domandandosi:

Il mio Dio o il tuo Dio?

Quale Entità più equanime, più salvifica, più misericordiosa ha piantato alberi sul suolo di un altro pianeta?

Di fronte al dilemma angosciante le guerre si fermerebbero, così il commercio di armi, i consumi si arresterebbero, con la produzione industriale che collasserebbe.

Tutti i giorni vengono commessi crimini efferati in nome di un Dio trascendente o soggettivo che è causa di orrore anziché pace.

Ai leader religiosi sfuggirebbe il controllo delle masse alla stregua dei politici. Si ritornerebbe al caos primordiale, ossia prima che la morale delle religioni e l’etica delle istituzioni laiche mettessero ordine tramite i loro dettami.

Per questo, nonostante la NASA abbia fornito immagini eloquentissime, di condotti artificiali, di intere foreste, di costruzioni erette per ingraziare qualche divinità su Marte, non ne sentiamo parlare. Forse.



A confermare la volontà di mantenere lontano dalle “masse” queste argomentazioni subentra oggi anche il totale silenzio della missione “Curiosity” sull’argomento. Come mai ci sono arrivate solo immagini provenienti da altopiani rocciosi e non si è mostrato nulla né parlato, anche come smentita, delle straordinarie foreste di Marte?

Fonte: pianetax.wordpress.com

http://www.ecplanet.com/node/4012
 


fonti internet,cortesia terrarealtimeblogspootit

fonti internet, cortesia tewrrarealtimeblogsppot
 




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

MARTE FU DEVASTATO...
06 Oct 2013 12:33 pm
Spazio: Marte fu devastato da enormi eruzioni vulcaniche

Secondo i ricercatori le esplosioni sarebbero state così devastanti da causare cambiamenti climatici sull'intero Pianeta. Quello studiato con più attenzione è stato il cratere di forma irregolare Eden Patera, che ha le caratteristiche geologiche per poter essere identificato come supervulcano: "una formazione geologica che non era mai stata documentata precedentemente su Marte" come ha spiegato Joseph Michalski.


La superficie di Marte sarebbe stata scolpita dalla cenere e dalla lava espulse, durante le prime fasi di vita del pianeta, da alcuni vulcani esplosivi giganti, simili a quelli che sulla Terra si trovano al di sotto al Parco Nazionale dei Yellowstone, o ai Campi Flegrei vicino a Napoli. In particolare, il cratere di uno di questi vulcani è stato individuato nell’area chiamata Arabia Terra, una regione nell’emisfero nord del Pianeta rosso che finora non era ritenuta vulcanica.

Joseph Michalski e Jacob Bleacher del Natural History Museum, che hanno pubblicato oggi la loro ricerca su Nature, hanno raccolto dati da cui si evince che i crateri in quell’area di Marte sono il risultato di una grande e violenta eruzione vulcanica e conseguente collasso dell’edificio vulcanico. Secondo gli autori dello studio i materiali volatili espulsi dai diversi vulcani di questa zona potrebbero aver causato importanti cambiamenti climatici su Marte.

In particolare, i ricercatori hanno studiato Eden Patera, il primo di una lunga serie di crateri irregolari della regione Arabia Terra, dove sono stati trovati grandi depositi di materiali la cui origine non è ancora stata confermata, anche se quella vulcanica è l’ipotesi più accreditata. In realtà, non sono mai state trovate prove evidenti dell’esistenza di vulcani soprattutto nella zona equatoriale, come li vediamo sulla Terra: il tempo e gli agenti atmosferici hanno ovviamente corroso gli edifici vulcanici e quello che resta oggi, soprattutto in questa regione, è un’enorme quantità di cenere e materiale di possibile origine vulcanica e molti crateri dalla forma spesso anche bizzarra. I due ricercatori hanno anche studiato i crateri Siloe Patera, Euphrates Patera, Ismenia Patera, Oxus Patera e Semeykin Crater.

Quando si parla di super vulcani o di vulcani giganti si deve pensare che questi possono espellere fino a 1000 chilometri cubici di materiali durante una sola eruzione, proprio come è avvenuto in passato a Yellowstone, con eruzioni ben diverse da quelle dell’Etna o dal Vesuvio. I crateri nei supervulcani si formano molto spesso a causa del collasso della caldera (il deposito sotterraneo di magma). E’ raro che si verifichi il lento accumularsi della lava sulle pareti esterne del camino che caratterizza le eruzioni “normali”.

“La scoperta delle strutture dei super vulcani cambia radicalmente i nostri studi sul vulcanismo di Marte”, ha detto Michalski. “Molti vulcani marziani sono facilmente riconoscibili dalla loro struttura a forma di scudo, simile a quella che si vede alle Hawaii. Sono delle formazioni abbastanza giovani e ci siamo sempre chiesti dove fossero ubicati i vulcani più antichi. E’ possibile che i primi vulcani fossero molto più esplosivi e abbiano formato strutture simili a quelle che vediamo ora in Arabia Terra”, ha aggiunto.

I ricercatori hanno ipotizzato che le prime fasi dell’evoluzione di Marte siano state caratterizzate proprio dalla presenza di molti vulcani giganti, soprattutto se si pensa che all’inizio la superficie di Marte doveva essere molto sottile e ciò avrebbe consentito al magma di salire più rapidamente, prima di rilasciare gas all’interno della crosta. Se altri studi futuri dovessero confermare queste ipotesi, cambierebbero radicalmente le teorie sul clima di Marte, su come si sia formata l’atmosfera e su quanto la superficie potesse essere abitabile. [fonte: MEDIA-INAF]


 fonti internet, cortesia Terrarealtime.bolhsppot



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

L'INVASIONE ALIENA...
04 Oct 2013 07:37 pm

L’Economista Paul Krugman: “gli Stati Uniti potrebbero uscire dalla crisi ipotizzando una Invasione Aliena”

 
L’Economista Paul Krugman: “gli Stati Uniti potrebbero uscire dalla crisi ipotizzando una Invasione Aliena”

 

Dopo la Russia, anche gli economisti americani parlano di “invasione extraterrestre”. Ormai i capi dei governi si stanno arrampicando sugli specchi e non sanno come risolvere i problemi che affliggono il pianeta Terra, oramai in agonia. I signori governanti pur sapendo che l’unico modo per correre ai ripari, dopo aver nascosto la verità sugli UFO per oltre 60 anni, è quello di escogitare un piano ben architettato: “l’ipotesi Invasione Aliena”.

Dopo le dichiarazioni del primo Ministro Medvedev che ci raccontò la storiella alla Man in Black sulla presenza degli Extraterrestri sulla Terra, anche i responsabili militari della difesa russa, ci raccontano che non sono in grado di affrontare una eventuale Invasione aliena. Ma allora questi terrestri cosa sanno e cosa possono fare? Proprio nulla. Se arrivassero gli extraterrestri, la prima cosa che potrebbero fare per mettere a KO tutto e tutti, sarebbe quello di togliere la corrente elettrica su tutto il pianeta e cosi…. andrebbero a farsi fottere tutti i sistemi vitali e strategici delle super potenze mondiali.

Non a caso, nel frattempo gli economisti le stanno studiando tutte per far uscire dalla crisi economica gli Stati Uniti d’America, la grande super potenza appunto “economica”. Come riportato  dal quotidiano “Il Sole 24 ore”, secondo il premio Nobel dell’Economia Paul Krugman (nella foto sotto) bisognerebbe ricorrere a misure espansionistiche in stile keynesiano per uscire dalla crisi. Perché no, arrivando paradossalmente a ipotizzare un’invasione aliena.

L’altro grande evento che ha portato gli Stati Uniti fuori dalla Grande Depressione è stato la loro partecipazione alla Seconda Guerra Mondiale in Europa - ha spiegato Krugman in un’intervista rilasciata alla Nbcnews -. Sarebbe utile, quindi, se ci trovassimo di fronte a un problema tale da indurre il governo a iniziare un piano di investimenti pubblici che faccia riprendere l’economia americana”. Se non vogliamo fare una Terza Guerra Mondiale, “la minaccia di una falsa invasione aliena potrebbe essere l’alternativa“.

fonti internet, cortesia speciale Segnidalcielo.it

NOTA DI COMMENTO: certo, pur di salvare lo status quo' della loro economia distorta basata solo sui soldi, potrebbero benissimo far credere in una minaccia aliena! Ma, c'e' un problema di fondo per loro,e 
sarebbe che gli UFO e gli alieni esistono realmente e anche presenti in  Terra in segreto da tempo. Dubitiamo fortemente che potrebbero digerire e tollerare una simile menzogna palese, e questo provocherebbe  il loro
intervento "vero" nella situazione del pianeta. In altri termini, la finta invasione aliena, si trasformerebbe nel vero intervento dei veri ET nella storia del mondo! Se cosi' fosse, ben venga l'intervento extraterrestre...e sarebbe anche ora! Ufoweb2012




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LA NASA E US NAVY CHIUDONO...
03 Oct 2013 09:04 am

NASA e US Navy chiudono i battenti. Il Comando della US Air Force interrompe il sistema di sorveglianza dello spazio

NASA e US Navy chiudono i battenti. Il Comando della US Air Force interrompe il sistema di sorveglianza dello spazio

 

Avevamo detto che il governo degli Stati Uniti stava preparando qualche tipo di emergenza, forse per l’arrivo di un evento di enormi proporzioni, per una scadenza che va agli inizi di Ottobre 2013 e si presume per l’arrivo della cometa ISON. Infatti puntualmente il 1 Ottobre 2013, il Presidente Barak Obama tramite il Congresso USA, non ha trovato guarda caso un’intesa sul finanziamento della macchina statale, e subito è scattato il blackout che  rappresenta la chiusura del governo federale! 


Molto strano il fatto che la NASA e la US Navy hanno chiuso i loro siti web ufficiali e l’ente spaziale ha chiuso il suo miglior telescopio per osservare Elenin.  Il fatto è che Elenin è di gran lunga la cometa più osservata dalla NASA, e molte voci dicono che questo è solo una cortina fumogena per oscurare qualcosa di più grande … molto più grande. E ‘stato ampiamente ipotizzato che Elenin era davvero la famigerata nana bruna / cugina stella oscura del nostro Sole che ospita appunto Planet X Nibiru. Negli anni ’80, la NASA era apertamente alla ricerca di un “decimo pianeta” o ” Dark Star “compagna del nostro Sole. Ultimo aggiornamento non è casuale. Il Comando della US Air Force ha interrotto il suo sistema di sorveglianza dello spazio. Perchè? Cosa sta succedendo? Cosa vogliono nascondere? Il Pianeta X sta continuando il suo percorso in entrata nel nostro sistema solare, quindi sempre più vicino alla Terra, dove sta cominciando ad avere i suoi effetti a livello meteorologico e geologico.

Qualcosa di grosso si sta avvicinando – commenta Marshall Masters-  e non è solo un pianeta, ma credo che quello che si tratti di un mini-sistema solare con un Sole, una nana bruna al centro, che è  circa due volte più grande di Giove e si trova appena fuori dal nostro sistema solare e ma in fase di avvicinamento. Uno degli oggetti più esterni orbitanti, Dark Star e Nibiru è stato osservato e questo blakc out del Governo degli Stati Uniti che oscura tutto e tutti, potrebbe essere l’effetto che tutti ci aspettavamo.

Perché migliaia di miliardi sono scomparsi dalle casse di stato – ed è stato riferito che la maggior parte del”oro di Fort Knox è sparito. Come mai?

Perché il governo avrebbe costruito circa 1000 strutture sotterranee, così come aiutare i Russi e altri paesi in tutto il mondo nella costruzione di circa 5000 strutture sotterranee?

Il governo USA sta pienamente anticipando “un impatto catastrofico dal cielo”? Una descrizione della terminologia è stata utilizzata nel contratto con la Russia al fine di chiedere aiuto quando necessario alla FEMA (Federal Emergency Management Agency, USA).

Se si guarda al comportamento del governo associato a un aumento della spesa militare e non ha congelato gli stipendi dei militari, oltre all’addestramento e alla preparazione alle catastrofi, così come la costruzione di strutture sotterranee, sembrano essere coordinate con il ritorno previsto di Nibiru, o il “10 ° pianeta”. I segni di questo avvicinamento li vediamo con le Comete ISON e Elenin, oltre agli asteroidi che stanno facendo capolino vicino alla Terra.

Alcuni altri indizi sono: informazioni sulle eruzioni solari, che saranno in aumento, come anche i pianeti del nostro sistema solare stanno subendo delle anomalie, come, il riscaldamento (ma non a causa della maggiore attività del sole), e le loro orbite sono “spostate” come risultato di ciò che siano influenzati da un organismo situato oltre l’orbita di Plutone.

Come dichiarato dalla ex consulente NASA Pattie Brassard “Le cose non faranno che peggiorare da ora in poi, perchè sta arrivando un secondo Sole con i suoi sette pianeti orbitanti. Chiamatelo con il nome che vogliamo (Planet X, Nibiru, Hercólobus, Assenzio), è certo che è stato previsto il suo arrivo. Il secondo sole è un decimo della dimensione del nostro Sole, ma uno dei pianeti che porta con se in orbita è quattro volte più grande di Giove (Blu Kachina previsto dagli indiani Hopi). Secondo la signora Brassard, vediamo che le cose peggiorano sensibilmente da ora in poi. I pianeti hanno orbite che vanno a disturbare la rotazione terrestre tale da far diminuire il campo magnetico e a Novembre 2013 sarà il momento peggiore. Oggi stiamo assitendo a centinaia di terremoti, inondazioni e caduta di meteoriti! Le scie chimiche (chemtrails) spruzzati da aerei commerciali e militari, per lo più nell’emisfero settentrionale, è un disperato tentativo di coprire questo “secondo sistema solare,” che causerà ( e gia lo sta facendo) grossi problemi al nostro pianeta.

fonti internet, cortesia angeliinastonave,blogsppot,it. Segnidalcielo.it

http://www.segnidalcielo.it/2013/10/02/nasa-e-us-navy-chiudono-i-battenti-il-comando-della-us-air-force-interrompe-il-sistema-di-sorveglianza-dello-spazio/





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

IL PRESIDENTE OBAMA...
01 Oct 2013 07:45 pm

 

l Presidente Obama ammette l’esistenza degli Alieni e che questi sono gestiti segretamente

 

Abbiamo ricevuto la segnalazione di una notizia proveniente dal sito web nineinchnews.com in cui viene presentato un articolo dove si parla dell’annuncio da parte del presidente Barack Obama, in cui si dichiara che gli  extraterrestri stanno cercando di controllare i principali governi del mondo e tutto questo è cominciato subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. Non sappiamo se questa notizia sia reale o meno e attendiamo novità circa l’autenticità di tale dichiarazione. Nel frattempo l’abbiamo tradotta per voi, per farvi una idea su ciò che sarebbe stato dichiarato dal presidente degli Stati Uniti d’America il 27 Settembre 2013.

 Il presidente Obama avrebbe fatto questa dichiarazione in una conferenza stampa nella Casa Bianca la mattina del 27 Settembre 2013 dicendo:

“Questo è in corso dal 1950,”  – cosi ha dichiarato Obama alla folla di giornalisti sbalorditi - “Loro sono stati attratti al nostro pianeta in gran numero a causa della nostra scoperta della fissione atomica e per il nostro uso di armi nucleari.

Obama ha descritto come l’incidente di Roswell del 1947 ha coinvolto un tipo di alieno popolarmente noto come I Grigi, che sono stati i primi a farsi conoscere esteriormente.

Oggi ogni essere umano sulla Terra sa cosa sia un alieno grigio e conosce le sue fattezze,” -  ha detto il Presidente, con una scrollata di spalle – “Una volta che il contatto è stato stabilito con i Grigi, il presidente Truman ha fatto un accordo con loro, permettendo loro di costruire basi negli Stati Uniti in cambio di tecnologie. Dopo di che il presidente Eisenhower ha incontrato un  gruppo di alieni comunemente conosciuti come i Nordici, che sono abbastanza simili agli esseri umani terrestri,  e questi riescono a muoversi in mezzo a noi quasi del o inosservati. Ci hanno offerto un posto nella fratellanza universale di illuminazione e se eravamo disposti a rinunciare all’uso di armi nucleari. Purtroppo, sia noi che l’Unione Sovietica, che stavano affrontando anche questa offerta, abbiamo deciso di tenere  le armi nucleari. ”

Il presidente ha poi spiegato che da allora, una varietà di gruppi alieni hanno istituito programmi segreti per aggirare questa resistenza da parte dei governi del mondo ad abbandonare le armi nucleari e la minaccia di devastazione multidimensionale che essi rappresentano.

Gli ET sono stati in giro per molto tempo, e non tutti viaggiano attraverso navi spaziali”, il presidente Obama ha spiegato: “Si può manipolare il tempo e lo spazio e entrambi sono importanti e fortemente interconnesse con la realtà, ma non sono gli unici. Un risultato di tale manipolazione è la propulsione ad antigravità che permette di aquisire una velocità superiore a quella della luce. Un altro risultato è una forma di controllo sui tipi di percezione trans-dimensionale più comunemente conosciuti come la visione a distanza, telepatia, viaggio astrale, bilocazione, o di un gran numero di altri nomi. ”


Annuendo a se stesso, il presidente fece una pausa per osservare con un lungo sguardo, i volti apprensivi dei giornalisti, della gente che riempiva la stanza silenziosa.

Il punto è”, ha continuato, “gli alieni hanno controllato i nostri governi per gli ultimi 60 anni e …” A quel punto, il presidente Obama ha alzato la mano per coprire quello che, in un primo momento, sembrava essere un colpo di tosse.

Mi dispiace, non potevo trattenermi “, ha detto il Presidente, asciugandosi una lacrima nella coda dell’occhio dopo che aveva finito di ridere, “Sto solo scherzando su influenza aliena nel nostro governo. No, noi esseri umani da soli siamo responsabili per il terribile disastro che siamo e  solo noi stessi da soli dobbiamo tirarci  fuori da esso, il tutto da noi stessi “.

fonti internet, cortesai speciale Segnidalcielo.it

NOTA DI COMMENTO:   sara' anche che gli umani si tiririno fuori dalla magagne loro da soli, ma e' facile a dirsi e piu' difficile a farsi!
In tutti i casi, il futuro è nelle  mani degli stessi  alieni..e ringraziamo che ci sono ed esistono!!!  Ufoweb2012




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NEWS televideo rai.
27 Sep 2013 12:19 pm

Allarme Onu:aumenta riscaldamento Terra

27/09/2013 12:55


12.55 Occorrono urgenti e importanti riduzioni delle emissioni di anidride carbonica ed altri gas serra responsabili dell'innalzamento della temperatura del pianeta fino a 4,8 gradi centigradi entro il 2100. Lo indica il nuovo rapporto degli esperti Onu del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici. Rivisti al rialzo i dati dell'aumento del livello del mare: da 26 a 82 cm entro il 2100. E' l'uomo -accusano gli esperti- il principale responsabile del cambiamento climatico, che provoca disastri naturali,siccità e inondazioni,


DA TELEVIDEO RAI




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NIBIRO SI AVVICINA!
25 Sep 2013 06:41 pm

Stati Uniti e Russia si preparano al ritorno di Planet X-Nibiru

 
Stati Uniti e Russia si preparano al ritorno di Planet X-Nibiru

Marshall Masters è stato intervistato recentemente da George Noory su Coast to Coast dove condivide il suo credo e le prove che mostrano indizi che il Pianeta X Nibiru   sta continuando il suo percorso in entrata nel nostro sistema solare, quindi sempre più vicino alla Terra, dove sta cominciando ad avere i suoi effetti a livello meteorologico e geologico. Marshall Masters è un ex giornalista scientifico della CNN, produttore, scrittore freelance e analista televisivo.

Marshall Masters

 

“Qualcosa di grosso si sta avvicinando – commenta Marshall Masters-  e non è solo un pianeta, ma credo che quello che si tratti di un mini-sistema solare con un Sole, una nana bruna al centro, che è  circa due volte più grande di Giove e si trova appena fuori dal nostro sistema solare e ma in fase di avvicinamento. Uno degli oggetti più esterni orbitanti, Dark Star e Nibiru è stato osservato e soprannominato “ Lupino blu ” o Bluebonnet. Nibiru presto sarà visibile sul piano dell’eclittica del Sole e non all’orizzonte della Terra”.

Cosa stanno preparando gli Stati Uniti e la Russia? Costruite circa 5 mila basi sotterranee

Il tema della conoscenza delle informazioni del governo sul pianeta Nibiru e il suo ritorno nel nostro sistema solare, è stato al centro delle attenzioni in una recente intervista con Bob Fletcher e Alex Jones di Infowars. Bob, che è stato una figura chiave nell’ Irangate, ha presentato alcune delle sue idee che supportano la storia del pianeta Nibirue lo ha scritto anche sul sito Altheadlines.com.


Alcune delle domande che solleva nell’intervista sono i seguenti: 

Perché migliaia di miliardi sono scomparsi dalle casse di stato – ed è stato riferito che la maggior parte del”oro di Fort Knox è sparito. Come mai?

Perché il governo avrebbe costruito circa 1000 strutture sotterranee, così come aiutare i Russi e altri paesi in tutto il mondo nella costruzione di circa 5000 strutture sotterranee?

Egli ritiene che il governo sta pienamente anticipando “un impatto catastrofico dal cielo”. Una descrizione della terminologia è stata utilizzata nel contratto con la Russia al fine di chiedere aiuto quando necessario alla FEMA (Federal Emergency Management Agency, USA).

Bob ha continuato a discutere la questione che a un certo momento, nel 1983, hanno avuto la prova che Nibiru sta ritornando, ed è stata una delle ragioni principali per l’escalation del programma di costruzione di basi sotterranee.


Se si guarda al comportamento del governo associato a un aumento della spesa militare e la preparazione alle catastrofi, così come la costruzione di strutture sotterranee, sembrano essere coordinate con il ritorno previsto di Nibiru, o il “10 ° pianeta”.

Alcuni altri indizi sono: informazioni sulle eruzioni solari, che saranno in aumento, come anche i pianeti del nostro sistema solare stanno subendo delle anomalie, come, il riscaldamento (ma non a causa della maggiore attività del sole), e le loro orbite sono “spostate” come risultato di ciò che siano influenzati da un organismo situato oltre l’orbita di Plutone.  


fonti internet, cortesia speciale Segni
dalcielo.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

BOOM DI UFO IN ITALIA!
18 Sep 2013 09:03 am

Ufo: boom di segnalazioni in Italia nell’estate 2013, le immagini e il riepilogo

 Tante sono le persone che quest’estate, ma anche in periodi meno recenti, hanno visto strani “ufo” svolazzare nei posti più svariati. Molte di loro, inconsapevoli testimoni, hanno deciso di rivolgersi al Centro Ufologico Mediterraneo in breve C.UFO.M., associazione di studio e ricerca sugli ufo senza scopo di lucro. La serie di avvistamenti come è oramai consuetudine è sul sitFOTO (2) - 1o www.centroufologicomediterraneo.it e su CUFOMCHANNEL di youtube, supportati anche dalla pagina ufficiale facebook  a cui è possibile accedere anche dal predetto sito. Le segnalazioni certamente non mancano e questa settimana sono state postate testimonianze ed immagini dalla Sicilia, Toscana, Emilia Romagna, Campania e tante altre regioni in un elenco periodicamente aggiornato. Il Presidente del C.UFO.M. Angelo Carannante, spiega che una parte dei casi riceve spiegazione, mentre altri restano insoluti. In un post sul sito degli ufologi mediterranei ci sono immagini sia in video che foto di una squadriglia di presunti ufo durante la passata visita del Pontefice a Palermo, le foto di uno stranissimo oggetto rossastro che sembra cambiare forma e che si libra al di sopra di una casa nel cielo notturno di Vittoria in provincia di Ragusa, uno stranissimo oggetto dalla forma discoidale che compare dietro d due fidanzati mentre si fanno una foto. Invece sui monti pisani diversi testimoni hanno assistito a più riprese ad enigmatici accadimenti che hanno visto come protagonisti gli oggetti volanti non identificati. Sul sito C.UFO.M. si trovano analisi particolareggiate dei casi ed una risposta degli esperti in ufo ad ognuno di loro.




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NOI SIAMO LA NOSTRA MINACCIA!
14 Sep 2013 12:40 pm

Oltre al pericolo Asteroidi, noi siamo la nostra minaccia!

 

Un gruppo di scienziati come l’astronomo ex presidente della Royal Society, Martin Rees, il fisico matematico di fama mondiale Stephen Hawking, lo scienziato Robert May, il filosofo Huw Price, l’economista Partha Dasgupta e un genetista il dott. George Church,  insieme al Cambridge Centre for the Study of Existential Risk (Cser), stanno creando un progetto ancora però alla fase embrionale (è stato fondato con il contributo iniziale di Jaan Tallinn, co-fondatore di Skype, ma si stanno cercando altri investitori) che ha riunito 27 fra le più brillanti menti accademiche di Oxford, Imperial College, Harvard e Berkeley, allo scopo di stilare un elenco stile «giorno del giudizio» degli eventi catastrofici che potrebbero rappresentare una minaccia per l’umanità, nonché portare all’estinzione della stessa.

NOI SIAMO LA NOSTRA MINACCIA 

E l’elenco dei disastri è da kolossal hollywoodiano, anche se in questo caso il lieto fine non è detto che ci sia, perché nel corso dei secoli la specie umana ci ha messo anche tanto del suo per complicarsi la vita. «Anche se il pericolo di un annientamento nucleare o di un gigantesco asteroide è concreto, siamo convinti che le principali minacce per l’uomo arrivino da lui stesso piuttosto che dalla natura», ha spiegato Lord Rees al British Science Festival all’Università di Newcastle, «e che nei prossimi decenni si potrebbero perciò profilare eventi all’apparenza poco probabili, ma dagli effetti catastrofici. Ecco perché abbiamo deciso di dare vita a questo progetto, nato con l’intento di stilare un registro il più possibile completo dei rischi esistenziali che sta correndo il mondo moderno e al tempo stesso lavorare per trovare il modo di respingere le minacce più credibili e garantire così la sopravvivenza del genere umano».

 


GLI ASTEROIDI SONO UNA MINACCIA REALE

Insomma, come si legge anche nel manifesto programmatico del gruppo, è la tecnologia, nonché la crescente dipendenza dell’umanità dalla stessa, a preoccupare maggiormente gli studiosi. «Gli asteroidi che s’infrangono sulla Terra sono una minaccia reale», ha confermato lo statistico David Spiegelhalter, un altro dei 27, «ma nella realtà c’è ben poco che possiamo fare per prevenire un simile evento. Quello di cui invece siamo poco consapevoli sono i pericoli derivanti dalla tecnologia. Oggi infatti usiamo sistemi interconnessi per qualunque cosa e questo rende la nostra società più vulnerabile nel caso in cui tali sistemi funzionino male o vengano sabotati per scopi terroristici».

 

GLI SCENARI – Questi i nove possibili scenari apocalittici evidenziati dagli studiosi:

1 – tecnologia intelligente: una rete di computer potrebbe sviluppare una mente propria e usare così le risorse per i propri scopi, a spese dei bisogni dell’umanità

2 – attacchi informatici: il mondo moderno è basato e si gestisce grazie a un sistema d’interconnessioni e se queste dovessero collassare a causa di un attacco terroristico, la paralisi sarebbe totale

3 – bioterrorismo: se un supervirus o un batterio per il quale non c’è antidoto sfuggisse al controllo di un laboratorio o venisse rilasciato dai terroristi, porterebbe alla morte di milioni di persone

4 – sabotaggio dell’approvvigionamento alimentare: oggi non si tende più a fare scorte di cibo e se ci fossero problemi alle reti che controllano la distribuzione degli alimenti, scoppierebbero tumulti nel giro di 48 ore

5 – condizioni climatiche: la Terra sta continuando a riscaldarsi e gli esperti temono che presto si arriverà al punto di non ritorno, con conseguenze facilmente immaginabili e catastrofiche

6 – pandemie: i viaggi aerei sempre più frequenti rischiano di scatenare una rapida diffusione di nuovi virus-killer, mutati dagli animali, che possono spazzare via milioni di persone prima che venga scoperto un vaccino per fermarli

7 – guerra: la crescita demografica ha messo in pericolo le risorse di cibo e acqua e così nei prossimi decenni le nazioni andranno in guerra per difenderle o conquistarle

8 – apocalisse nucleare: le nazioni che dispongono della bomba atomica lanciano attacchi mirati, che possono comportare milioni di perdite umane. Un altro pericolo è rappresentato dal fatto che le testate nucleari possano finire nelle mani di terroristi

9 – impatto di un asteroide: un gigantesco asteroide è ritenuto responsabile dell’estinzione dei dinosauri sulla Terra e anche il genere umano potrebbe fare la stessa fine.

fonti internet, cortesia speciale segnidalcielo.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NEWS
13 Sep 2013 07:43 am
 
     Rai          VOYAGER LASCIA SISTEMA
 SOLARE, PRIMA VOLTA   

 Per la prima volta un veicolo umano è  
 entrato nello spazio intersiderale,    
 uscendo dal sistema solare. Si tratta  
 della sonda Voyager 1,lanciata nel 1977
 da Cape Canaveral insieme alla gemella 
 Voyager 2.                             

 Le due navicelle hanno permesso di stu-
 diare i pianeti del sistema solare.    
 Hanno a bordo un disco con messaggi in 
 55 lingue, decine di foto e una grande 
 varietà di suoni naturali della Terra. 

 Voyager 1 viaggia a una velocità di 17 
 chilometri al secondo e ha energia per 
 funzionare fino al 2025,quando dovrebbe
 aver raggiunto una distanza di oltre 25
 miliardi di chilometri dalla Terra.    

DA TELEVIDEO RAI
 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments