UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo Ť il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


EUROPA...
19 May 2016 07:11 pm

Europa: una delle lune di Giove in grado di ospitare la vita!


C'√¨ il giusto equilibrio chimico per sostenere la vita extraterrestre, nell'oceano nascosto sotto i ghiacci di Europa, una delle pi√¹ suggestive lune di Giove. Secondo lo studio guidato da Steve Vance, del Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa, e pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters, su Europa sarebbe attivo un ciclo di produzione di idrogeno e ossigeno simile a quello del nostro pianeta tanto da poter alimentare la vita.

Europa ì una delle principali lune di Giove ed ì completamente avvolta da uno spesso strato di ghiaccio, dello spessore compreso forse tra 5 e 20 chilometri, sotto il quale si nasconde un grande oceano di acqua salata liquida. Per questo Europa ì considerato uno dei possibili candidati per la vita extraterrestre.

Prima di lavorare al possibile invio di sonde capaci di trivellare il ghiaccio, le ricerche tendono a capire se questo oceano possa avere anche le giuste condizioni chimiche per ospitare esseri viventi. Secondo i ricercatori del Jpl le condizioni giuste ci sarebbero. Lo studio ha analizzato in particolare i processi che, come sulla Terra, portano alla produzione di ossigeno e idrogeno, entrambi fondamentali al ciclo della vita. A rilasciare idrogeno sarebbe l'interazione chimica dell'acqua con le rocce, un processo noto come 'serpentinizzazione' e fondamentale per il rilascio di 'nutrienti' chimici sul nostro pianeta.

Gli ossidanti, come l'ossigeno capaci di reagire con l'idrogeno e fornire energia, sarebbero invece forniti dal ghiaccio stesso i cui movimenti continui permettono ai materiali in superficie esposti alle radiazioni di finire negli oceani sottostanti. I nuovi dati confortano quindi sempre pi√¹ la possibilit√† che Europa abbia davvero le caratteristiche per ospitare oggi forme di vita e potrebbero spingere al lancio di future missioni robotiche di esplorazione. (Ansa)

fonti e cortesia terrarealtime.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CIRAZIONI
19 May 2016 06:44 pm
Citazioni: lo status-quo' planetario, poteva gia' cominciare a finire l'8 luglio del 1947, Roswell!Lo hanno invece prorogato per oltre '60 anni! Ma ancora per poco...il tempo sta per scadere! E il fattore contatto sfuggira' di mano!


Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UNO SCIENZIATO AUTROVEVOLE...
19 May 2016 03:24 pm

Stanton T. Friedman:"quello del 1947 non era un pallone meteorologico"

Stanton T. Friedman
Il fisico nucleare e saggista statunitense Stanton T. Friedman √¨ conosciuto da molti per essere il pi√¹ famoso ufologo del Nord America e probabilmente del mondo intero. Lo scienziato ha lavorato sui sistemi di fissione e fusione nucleare nonch√© su dei classificati sistemi di propulsione progettati dalla General Electric in vista delle future esplorazioni spaziali. 
Come ufologo, ha tenuto conferenze in pi√¹ di 600 scuole degli Stati Uniti, in 50 stati, 9 province e 18 paesi. Il famoso fisico √¨ anche co-autore del libro "Roswell, Crash a Corona" , e di "Top Secret Majic" . 
Inoltre ha partecipato anche a numerosi documentari televisivi tra cui History Channel e Sci-Fi Channel nonch√© ad altre centinaia di programmi radiofonici e televisivi. 
Le sue indagini sull'incidente UFO di Roswell. 
Nel 1978, lo scienziato ebbe modo di incontrarsi con l'ex maggiore Jesse Marcel, coinvolto nel 1947 nel recupero dei resti di quello che secondo l'Air Force era soltanto un pallone meteorologico. Durante quell'incontro del 1978 Marcel confid√² a Friedman che l'oggetto recuperato nel 1947 dai militari americani non era affatto un pallone meteorologico, ma bens√¬ un'astronave aliena. 
Nel condurre le sue indagini Friedman √¨ riuscito a contattare anche una decina di altri testimoni che per tutti questi anni hanno preferito tacere sui fatti accaduti a Roswell, tra cui un generale che ha avvalorato le affermazioni di Marcel. Friedman ha scritto un libro, The Roswell Incident, attraverso il quale vengono rese pubbliche le scomode dichiarazioni rilasciate da numerosi testimoni. Dopo aver pubblicato decine di libri, lo scienziato nucleare ha concluso che all'epoca fu organizzato intenzionalmente una sorta di Watergate, un copertura di "proporzioni cosmiche ". Egli √¨ convinto che le autorit√† statunitensi avevano cercato coscientemente di coprire alcuni particolari riconducibili allo schianto di in UFO in modo che venissero evitati disordini su scala globale. In una conferenza del 2015 organizzata in occasione del MUFON Symposium, lo scienziato va in profondit√† sui risultati ottenuti da alcuni importanti studi come quelli conseguiti dal Project Blue Book, un controverso programma che si prefiggeva di catalogare e studiare i numerosi documenti e fotografie di autentici UFO, tutte delle scomode prove che dovevano rimanere assolutamente segrete. Egli cita anche una serie di motivi per cui gli extraterrestri che quotidianamente visitano la Terra non sono ancora atterrati nel giardino della Casa Bianca e il motivo per cui i governi continuano a nascondere le numerose prove. Nel suo libro "dischi volanti e Scienza" Friedman sostiene che gli UFO provengono da galassie relativamente vicine
¬© Fonte video;  Lions Ground

fonti misteroufoblogspot.it

Nota:

E non lo era di certo! A Roswell nel 1947, vi era la prima base aerea di bombardieri B29 atomici. Quelli che sganciarono le atomiche sul Giappone. Ecco perche delle presenze ufo nella zona. stavano sorvegliando la situazione! Questo pianeta e' sorvegliato dagli ET!

 


 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UFO FILMATO...
19 May 2016 07:35 am

UFO filmato dalla Stazione Spaziale mentre solca l'atmosfera terrestre

UFO  Space Station
Il fatto che il progressivo sviluppo del volo spaziale e' stato accompagnato spesso da un gran numero di avvistamenti UFO, non deve sorprenderci affatto. Se poi consideriamo che gli UFO potrebbero essere il prodotto di un qualche tipo di intelligenza extraterrestre, allora la prima cosa che verrebbe da chiederci √¨ se tali dispositivi stiano cercando in qualche modo di monitorare l'ecosistema del nostro maltrattato pianeta, gli esseri umani che lo abitano e le loro rispettive aspirazioni auto distruttive.
Tale attivit√† di monitoraggio sarebbe iniziata ancor prima dei programmi spaziali soprattutto quelli che hanno permesso "all'Homo Sapiens" di saltellare goffamente sulla superficie lunare. L'astronomo americano John Grey √¨ stato il primo scienziato ad avvistare un oggetto volante non identificato nello spazio esterno, che nel lontano 11 dicembre 1955, rappresento' una data storica per molti ufologi. Due anni prima del lancio del primo satellite, gli scienziati ebbero modo di individuare la presenza di una decina di corpi artificiali che sembravano orbitare intorno al nostro pianeta. 
Per farla breve, il sottostante video pubblicato il 18 maggio 2016 dal cacciatore di anomalie spaziali Streetcap1 mostra lo strano movimento di un misterioso oggetto sferico che sembra sorvolare gli strati pi√¹ alti dell'atmosfera terrestre . La cosa sorprendente √¨ che l'oggetto sembra mantenere la stessa velocit√† della ISS dalla quale √¨ stato filmato da una delle Live CAM preposte per la trasmissione sulla Terra dello streaming video attraverso il quale possiamo apprezzare in tempo reale la magnificenza del nostro pianeta visto con gli occhi degli scienziati e astronauti che a stento riescono a sopportarsi in quegli angusti moduli privi di gravita'.
© Fonte video;Streetcap1
 
fonti misteroufoblogspot.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

HILLARY CLINTON...
18 May 2016 06:46 pm

Hillary Clinton, l'Area 51 e gli alieni

La campagna elettorale americana si avvia verso la fine, con la designazione dei candidati, democratici e repubblicani. Mentre Trump picchia duro sugli immigrati dalle parti di Hillary Clinton si parla di ufo. Come vi avevamo ampiamente anticipato sembra che l'ex first lady abbia preso a cuore l'argomento lanciandosi in promesse che che stuzzicano ufologi e addetti ai lavori, tanto da scomodare testate come il Washington Post, il Time, e la CNN. Nadia Drake giornalista scientifica del Nat Geo - figlia di Frank Drake autore della celebre equazione sulla vita extraterrestre che porta il suo nome- entra nel dibattito con un lungo articolo in cui mette in fila una serie di motivi per i quali la Clinton si lanci in questa crociata ufologica dell'ultima ora.

Di Nadia Drake

Nella primavera del 1999, un UFO sorvol√² il centro di Ithaca, nello Stato di New York. Io mi trovavo sul tetto di una casa nei pressi del campus della Cornell University cercando di scattare qualche tipica istantanea sfocata dell'oggetto alieno, che somigliava vagamente a una salsiera volante con un cappello a cilindro.

L'oggetto si sofferm√² per un minuto su centro commerciale Ithaca Commons prima di virare verso est e sovolare la torre della Cornell University. Durante il volo, l'oggetto emetteva un rumore simile a quello di pancetta che soffrigge in padella. Poi, improvvisamente com'era apparso in quell'assolato pomeriggio domenicale, l'UFO svan√¬. L'incontro dur√² in tutto qualche minuto.

Il "disco volante" che ha sorvolato la Cornell University (Nadia Drake)
Il "disco volante" che ha sorvolato la Cornell University (Nadia Drake)

In seguito avrei appreso che non era la prima volta che un UFO sorvolava Ithaca. Anzi, gli avvistamenti erano stati piuttosto frequenti durante la seconda met√† del XX secolo, cos√¬ come era accaduto in altri luoghi celebri per questo tipo di attivit√†, come l'Area 51 in Nevada, il Welsch Triangle in Gran Bretagna, e Wycliffe Well, in Australia. I testimoni tendono a usare lo stesso tipo di linguaggio nel descrivere la forma delle navicelle spaziali, il suono che emettono volando e gli alieni 

stessi, il che chiaramente rende credibili i loro racconti. In fondo, come ì possibile che tutte queste persone si sbaglino?

Persino Hillary Clinton sembra riluttante nel mettere in dubbio gli avvistamenti. ‚€œHo sentito abbastanza racconti da essere portata a credere che non siano tutte invenzioni di gente senza niente di meglio da fare‚€Ě, ha detto in una recente intervista l'ex Segretario di Stato USA.

 

Clinton, a quanto pare, sempra pronta a unirsi a coloro che credono agli UFO, e nelle ultime settimane ha promesso di indagare a fondo su ci√² che realmente si cela nell'Area 51. Ha affermato che, se sar√† eletta a novembre, render√† pubblici quanti pi√¹ documenti possibile (alcuni lo sono gi√†) sulla base, e riveler√† la verit√† su possibili arrivi di extraterrestri sul nostro pianeta. Nel frattempo John Podesta, direttore della sua campagna, sembra guidare la crociata. Grande fan di X-Files (come peraltro sono anch'io, e non me ne vergogno), nel lasciare la Casa Bianca lo scorso anno Podesta ha twittato: ‚€œIl mio peggior fallimento del 2014: non essere riuscito nemmeno stavolta a rendere pubblici i documenti sugli UFO", accompagnandolo con l'hashtag #thetruthisstilloutthere, la verit√† √¨ ancora da scoprire.

 

√ą scoraggiante che persone cos√¬ influenti aizzino le teorie dei complottisti che rifiutano di accettare la verit√† dei fatti. La speranza √¨ che si tratti di un espediente per procacciare voti tra una parte della popolazione magari incline a votare pi√¹ a destra. Purtroppo, visti i precedenti di Podesta e Clinton sul tema, sembra probabile che i due ritengano davvero che ci sia qualcosa da rivelare.

Forse questi documenti sono nascosti in qualche scatolone polveroso in una vecchia carrozza ferroviaria, in attesa che Clinton e Podesta arrivino con le torce. Ma sono disposta a scommettere la casa che non esiste alcuna prova a sostegno di incontri alieni su questo pianeta, anche se nessuno pi√¹ di me lo desidererebbe.

Un momento - ma io non sono quella che aveva visto un UFO su Ithaca?

 

Si, ho visto un UFO su Ithaca. Posso dirvi anche esattamente di cosa era fatto: una padella alla rovescia con sopra un coperchio, alcune lenze da pesca e un'asta. Io e un compagno d'università abbiamo contraffatto le foto per un corso sulla ricerca delle forme di vita nell'universo. Lo scopo era vincere un dibattito sull'eventualità che gli alieni fossero arrivati sulla Terra, e il primo passo era dimostrare quanto fosse facile fabbricare prove false.

Mi dispiace di avervi deluso. (In realtà no.)

Il secondo passo prevedeva affrontare la quantità di presunti avvistamenti, e spiegare perché queste testimonianze sono inattendibili. Basta dare un'occhiata ai decenni di ricerche svolte sull'affidabilità dei testimoni in tribunale. In queste situazioni, il nostro cervello assorbe o rimuove dettagli in base a idee preconcette o informazioni assunte successivamente, e poi nel nostro subconscio ci convinciamo che i nostri ricordi sono esatti, quando in realtà non lo sono.

 

√ą qui che l'argomento usato da Clinton quando afferma di non pensare che la gente inventi queste cose dal nulla viene a cadere. Le convinzioni sono una cosa potente. Anche il cervello √¨ uno strumento potente, e pu√² portarci a ricordi e a conclusioni del tutto sbagliati. E in queste situazioni, affermare che la certezza sta nel numero √¨ una follia (chi non fosse convinto, ripensasse alle streghe di Salem).

 

Durante il liceo, ho trascorso alcune estati lavorando con mio padre al SETI. Uno dei miei compiti era rispondere alle lettere. Era un'epoca in cui la gente ancora usava fogli e buste, quindi ho iniziato a dividere la corrispondenza in due pile: una era quella in cui si richiedevano informazioni scientifiche; l'altra riguardava i presunti avvistamenti di UFO. Leggevo queste lettere con interesse, chiedendomi cosa fosse davvero ci√² che quella gente credeva di aver visto. Molti erano convinti che la mia famiglia avesse degli alieni sepolti in cantina**. Spesso i racconti erano estremamente dettagliati - ricordo un manoscritto di dieci pagine che descriveva con dovizia di particolari una famiglia inseguita da palle spaziali robotiche.

Si dice che affermazioni straordinarie abbiano bisogno di testimonianze straordinarie, ma quella testimonianza mancava - manca - ancora.

 

Quindi la mia risposta era una lettera standard che spiegava di cosa si occupa effettivamente il SETI, con inclusa una brochure rulla ricerca scientifica per la vita extraterrestre, che secondo me ì interessante quanto la fantasia.

Quella ricerca √¨ iniziata nel 1960, quando mio padre punt√² un telescopio a Green Bank, West Virginia, verso una coppia di stelle simili al Sole. Era in ascolto di segnali rivelatori trasmessi da una qualche tecnologia attraverso il cosmo. Tutto ci√² che ud√¬ fu silenzio. Ma nel mezzo secolo a seguire, la ricerca della vita oltre la Terra si √¨ mossa dall'ascolto di remoti segnali cosmici alla caccia di prove di vita microbica pi√¹ vicino a casa, nel nostro Sistema Solare. Alla fine, avremo la possibilit√† di studiare da vicino l'atmosfera di pianeti lontani tenendo d'occhio eventuali tracce di ecosistemi biologici che vivono e respirano.

 

E quella √¨ scienza, che √¨ il punto numero tre nella valutazione degli incontri alieni. √ą vero che non sappiamo tutto quello che c'√¨ da sapere sulle tecnologie della propulsione, o su come funziona l'universo. Ma sappiamo che le distanze interstellari sono cos√¬ vaste, e il fabbisogno di energia per coprirle cos√¬ monumentale che visitare un mondo alieno √¨ tutt'altro che semplice. Non basta nemmeno dire che le civilt√† aliene potrebbero usare tecnologie a noi del tutto sconosciute. La scienza richiede prove verificabili.

E le ‚€œprove‚€Ě dei dischi volanti o di navicelle aliene schiantate ammontano a poco pi√¹ che aneddoti non verificati.

Per questo ì inutile e irresponsabile da parte di Clinton e Podesta stuzzicare la pubblica opinione. Rendete pure pubblici i documenti sull'Area 51 (almeno quelli che non minacciano la sicurezza nazionale), ma fatelo in nome della trasparenza, e non per scoprire gli alieni.

* In realtà no. Per favore non utilizzate questa foto senza questa avvertenza
** No, non abbiamo alieni sepolti in cantina

Nationalgeographic

fonti e cortesia speciale ufoonline.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CIRAZIONI
17 May 2016 08:29 am
CITAZIONI: - Fanno giornate commemorative contro tante cose! Ne' dovrebbero fare anche una contro "alienofobia" o contro "ufofobia"!!! Ufoweb2012
 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UN OGLOO...
17 May 2016 07:32 am

Un Igloo metallico individuato su Marte

Marte
Il pianeta Marte, con le sue strane rocce magistralmente levigate dalla sabbia abrasiva e dai forti venti continua ad essere il protagonista in assoluto sui vari blog, che come questo, condividono quotidianamente quello che agli occhi di un profano potrebbero sembrare delle strutture artificiali.
Per quale motivo la NASA dovrebbe diffondere delle foto dietro alle quali si potrebbe celare un'attivit√† extraterrestre? Forse dietro a tutto ci√² c'√¨ la mano di qualcuno che in modo occulto mira a confondere le idee dei sostenitori della vita extraterrestre in modo da concentrare altrove la loro attenzione? 
Ad infittire i misteri di Marte un ruolo importante va attribuito alle numerose foto scattate nel corso degli anni dall'Orbiter e dai vari rover progettati per esplorare la desolata superficie del pianeta rosso. Un numero crescente di ricercatori e appassionati di anomalie marziane, sembrano essere riusciti a mettere in difficoltà la coriacea razionalità degli scienziati che a volte non sanno nemmeno loro come spiegare alcune strane strutture immortalate in diverse occasioni dall'imparziale obiettivo delle fotocamere della NASA .
Sin dai tempi antichi, molti astronomi credevano che esistesse un qualche tipo di civilt√† su Marte, un'azzardata ipotesi nata dopo aver individuato sulla sua superficie qualcosa di strano sotto forma di canali, costruiti presumibilmente dai marziani con lo sopo d'irrigare la loro insalata disidratata. Fortunatamente, dopo l'invio su Marte della prima sonda automatizzata, √¨ apparso evidente che tali strutture non erano affatto riconducibili a dei canali d'irrigazione bens√¬ a delle enormi spaccature tettoniche e profonde valli molto simili ai canyon terrestri.
Lo scorso 15 maggio 2016,Streetcap1, il famoso cacciatore di anomalie marziane, √¨ tornato a far discutere gli utenti della rete dopo aver pubblicato una serie di panoramiche rilasciate dalla NASA attraverso le quali si pu√² discernere una struttura alquanto insolita (vedi video sopra).
Ci√² che appare evidente in una di queste foto √¨ una strana struttura scura e dall'aspetto metallico che sembra ergersi sulla cima di una collina la cui forma √¨ del tutto incompatibile con il paesaggio circostante.  Secondo il famoso ufologo, Scott C. Waring, questa struttura assomiglia molto a un Igloo, la tipica abitazione emisferica che contraddistingue il modo di abitare degli eschimesi .
Le foto originali catturate dal rover Opportunity sono disponibili al segue link:
© Fonte video;Streetcap1

fonti misteroufoblogspot.it





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UFI,ALIENI, HILARY...
14 May 2016 06:48 pm

Ufo, Alieni, Hillary Clinton c‚€™√¨ una connessione. Ecco quale


NEW YORK ‚€“ Varie osservazioni, commenti attenti sugli extraterrestri, la promessa di rendere pubblici documenti segreti su ‚€ėpresunti incontri ravvicinati': Hillary Clinton, in varie interviste anche recentissime, non ha nascosto un singolare interesse, o quantomeno un vero rispetto, per il tema degli Ufo. Ed il popolo americano degli ufologi, dei credenti negli alieni, dei crociati di complotti governativi per tenere nascoste ‚€ėvisite marziane‚€™ in terra Usa, √¨ ora ‚€ėpazzo‚€™ per lei. In piena attivit√† per farla eleggere, la definisce il ‚€œprimo candidato alla presidenza E.T.‚€Ě.

A raccontare il sostegno per la frontrunner democratica degli appassionati di Ufo americani, √¨ il New York Times in un lungo reportage. A marzo, in un‚€™apparizione tv in tarda serata ad esempio, Hillary ha corretto con evidente cognizione di causa l‚€™ intervistatore che le chiedeva la sua opinione sugli Ufo, osservando: ‚€œUfo e‚€™ una terminologia superata, ora si chiamano ‚€ėFenomeni aerei inspiegabili‚€™ (Uap)‚€Ě. Non solo: in pi√¹ occasioni, ha promesso che da presidente, in assenza di specifici divieti per motivi di sicurezza nazionale, render√† note tutte le informazioni sulla misteriosa ‚€ėArea 51‚€² nel deserto del Nevada, dove molti ritengono che il governo americano custodisca in totale segretezza documenti riguardanti gli alieni. In una intervista radio sullo stesso tema, Hillary ha detto:

‚€œNon so se credo agli Ufo ma voglio vedere tutte le informazioni di cui siamo in possesso, ci sono abbastanza storie per credere che la gente non se le inventi nelle cucine di casa‚€œ.

Oggi personaggi come Stephen Bassett ‚€“ che da anni guida una potente lobby di entusiasti ufologi ‚€“ hanno fatto sapere che voteranno per Hillary Clinton, e a suon di twitter stanno facendo campagna elettorale per lei. E per gli amici di ET. Di seguito il video di un presunto avvistamento di Ufo.

 fonti e cortesia blizquoruduano.it


 




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

PER LA PRIMA VOLTA...
14 May 2016 12:50 pm
 

ROSWELL E REALTA' EXTRATERRESTRE: PER LA PRIMA VOLTA UNA INCHIESTA PUBBLICA IN CANADA

Posted: 13 May 2016 11:08 AM PDT
Il 25 giugno 2016 nella città canadese di Brantford, Ontario, Paul Hellyer ex primo ministro della Difesa del Canada oggi importante ricercatore e sostenitore della realtà UFO ed extraterrestre che si batte con forza contro il Cover-UP UFO mantenuto dal governo USA, terrà un pubblico evento di risonanza internazionale sui reali fatti di Roswell ma non solo. I ricercatori del team di Hellyer

13 maggio 2016
ROSWELL E REALTA' EXTRATERRESTRE: PER LA PRIMA VOLTA UNA INCHIESTA PUBBLICA IN CANADA


Il 25 giugno 2016 nella citt√† canadese di Brantford, Ontario, Paul Hellyer ex primo ministro della Difesa del Canada oggi importante ricercatore e sostenitore della realt√† UFO ed extraterrestre che si batte con forza contro il Cover-UP UFO mantenuto dal governo USA, terr√† un pubblico evento di risonanza internazionale sui reali fatti di Roswell ma non solo. I ricercatori del team di Hellyer presenteranno i propri casi a sostegno della realt√† UFO, l'esistenza degli extraterrestri e ci√² che i governi del mondo, i funzionari del Pentagono, della Casa Bianca, del NORAD e il Vaticano sanno su questo fenomeno.

La notizia proviene dal noto quotidiano inglese express.co.uk eccola di seguito.

Un dibattito pubblico sull'esistenza degli UFO e degli alieni che coinvolge ex ministri del governo ì stato salutato come un passo importante verso il "full disclosure" di documenti top-secret sugli extraterrestri che visitano della Terra. La prima udienza pubblica nazionale canadese si terrà in risposta ad una quantità senza precedenti di avvistamenti in tutto il paese - e spera di fare scoppiare la verità sul mistero dell'UFO di Roswell (1947) una volta per tutte.

Solo lo scorso anno si ì verificato un record di 1.267 incidenti segnalati in tutto il Canada, secondo le notizie TV di Global Television, CBC, e CTV. L'evento si terrà il Sabato 25 Giugno 2016, a Brantford, Ontario, e avrà come obbiettivo: "affrontare il tema e indagare su quest'enigma moderno".

Un gruppo di ricerca e sviluppo canadese √¨ stato istituito per organizzare l'evento storico, guidato da Paul Hellyer, ex vice primo ministro del Canada e ministro della Difesa, che √¨ anche membro del Consiglio privato della Regina. Il Signor Hellyer √¨ considerato come l'ex funzionario di pi√¹ alto grado di governo al mondo che riconosce l'esistenza di ET e di un cover-up governativo a livello mondiale..

Un portavoce del team di ricerca e sviluppo, ha dichiarato:

"l'insieme di questa élite ì pronto a presentare le prove inequivocabili che non solo il fenomeno UFO ì reale, ma che la questione degli UFO ì stato discussa, analizzata, studiata e sequestrata ai massimi livelli di governo sul pianeta.
L'Audizione pubblica sarà caratterizzata da testimonianze da parte di esperti di fama internazionale.
Gli esperti presenteranno i propri casi a sostegno della realt√† UFO, l'esistenza degli extraterrestri e ci√² che i governi del mondo, i funzionari del Pentagono, della Casa Bianca, del NORAD e il Vaticano sanno su questo fenomeno."

Roswell ì sempre stato al centro della scena UFO dal lontano mese di luglio del 1947, quando i militari annunciarono clamorosamente, in un comunicato stampa, di aver trovato i resti di un disco volante precipitato nel deserto vicino.

Ma il giorno seguente ritrattarono la dichiarazione, dicendo che si trattava in realtà di un pallone danneggiato della US Air Force.

Dei testimoni poi si fecero avanti per dire che c'erano stati dei corpi alieni all'interno della "navicella precipitata", che sono stati poi portati, insieme alle macerie, alla misteriosa Area 51, base militare top-secret in Nevada.

Oltre a Roswell, gli argomenti all'ordine del giorno sono:

‚€¢ Gli ultimi rapporti di avvistamenti UFO,
‚€¢ I documenti UFO ufficiali del governo ottenuti tramite FOIA (legge per la libert√† d'informazione)
‚€¢ Quali sono i presidenti degli Stati Uniti che sono a conoscenza della questione UFO
‚€¢ I rapimenti alieni
‚€¢ Gli incidenti UFO internazionali sulle installazioni militari e nucleari.


In Nord America, c'ì un enorme, cosiddetto "Disclosure Movement" (movimento di rivelazione), composto da cittadini che chiedono ai governi di tutto il mondo di rilasciare i documenti che possiedono riguardanti gli alieni e gli UFO.

Sei dei membri di questo gruppo sono stati tra quelli che hanno partecipato ad una audizione dei cittadini sulla divulgazione tenutasi a Washington DC presso il National Press Club nel 2013, e che si sono rivolti agli ex membri del Senato e del Congresso.

Molti credono che il 2016 possa essere l'anno della divulgazione in particolare dopo che il candidato democratico alla presidenza, Hillary Clinton, all'inizio di quest'anno, ha promesso di esporre la verità se andrà alla Casa Bianca.

Il portavoce del team di ricerca e sviluppo di Paul Hellyer ha aggiunto: "Ora, per la prima volta nella storia del Canada, un gruppo di esperti di fama internazionale presenteranno le loro analisi sulle implicazioni sociali, scientifiche, di sicurezza nazionale, militari, teologiche e politiche legate a questo tema molto controverso, di fronte a un altrettanto stimato gruppo di giornalisti, accademici e le emittenti televisive. Questa testimonianza sarà politicamente sorprendente e intellettualmente stimolante."

fonti e cortesia noiegliextraterresri.it
 http://www.noiegliextraterrestri.it/2016/05/paul-hellyer-conferenza-25-gi
 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

ECCO PERCHE' ESISTONO GLI ALIENI...
12 May 2016 01:35 pm

Ecco perché esistono gli alieni

Non siamo soli in questo universo, e la razza umana non ha peculiarit√† cos√¬ grandi come si pensava. Anzi, la probabilit√† che esista di una o pi√¹ civilt√† extraterrestri sviluppate come quella umana all'interno della galassia √¨ altissima. A ridisegnare le incognite dell'equazione di Drake √¨ una nuova ricerca pubblicata su Astrobiology dal titolo ‚€œA New Empirical Constraint on the Prevalence of Technological Species in the Universe‚€œ, dei ricercatori Adam Frank e Woodruff  Sullivan. Esistono altissime probabilit√† che l‚€™umanit√† non sia la prima civilt√† sviluppata nel cosmo: cerchiamo di capire perch√©.

Gli scienziati delle universit√† di Rochester e Washington, hanno provato a riscrivere l'equazione del celebre astrofisico Frank Drake, che nel 1961,aveva stabilito una formula matematica per stimare -con relativa affidabilit√†- il numero di civilt√† avanzate che potrebbero esistere nella Via Lattea.

 

N = R^{*} ~ times ~ f_{p} ~ times ~ n_{e} ~ times ~ f_{l} ~ times ~ f_{i} ~ times ~ f_{c} ~ times ~ L

 

Alla luce delle ultime scoperte sui pianeti extrasolari, sulla zona abitabile, alle analisi sui dati forniti da Keplero quell'equazione, al netto delle incognite sulle variabili della formula il numero non tende mai a zero. Di pi√¹, non c‚€™√¨ ragione di pensare che il genere umano sia un unicum irripetibile. I complessi calcoli matematici nella rielaborazione probabilistica sono inequivocabili. La probabilit√† che tra i miliardi di miliardi di tutti sistemi stellari sia esistita una civilt√† tecnologicamente avanzata lascia senza parole: √¨ successo molte volte dai tempi del Big Bang. Naturalmente la ricerca non sa stimare quando e se riusciremo a trovare noi vita intelligente su un determinato pianeta, ma che quelle civilt√† esistano o siano esistite √¨ sicuro, numeri alla mano, e aumentano con l'aumentare della porzione di universo considerata.

Un nuovo metodo di calcolo

I ricercatori hanno seguito un approccio ben preciso nello sviluppo della ricerca. Non si sono chiesti dove esiste una civiltà aliena in questo preciso momento storico, ma se noi fossimo un caso isolato nella storia del cosmo. Questo cambio di prospettiva ha permesso di sviluppare il calcolo probabilistico eliminando le incognite presenti nell'equazione di Drake del 1961.

Spiega Adam Frank, docente di fisica e astronomia presso l‚€™Universit√† di Rochester e una delle firme dello studio: "La domanda circa l‚€™esistenza di una civilt√† extraterrestre, tradotta nell‚€™equazione di Drake, soffre l‚€™incertezza del sistema di variabili che la compongono. Sappiamo da tempo quante stelle compongono grossomodo la Galassia che abitiamo. Quello che non sapevamo √¨ se esistessero o meno pianeti, in orbita a queste stelle, capaci di ospitare la vita. N√© se una forma di vita potesse sviluppare l‚€™intelligenza necessaria a dare luce a una civilt√†, prima della sua stessa estinzione".

 

Ai lettori decidere se √¨ di pi√¹ la frustrazione per non aver ancora avuto la prova di un contatto o la soddisfazione di una certezza empirica, che da qualche parte nello spazio, qualcuno si sta facendo la stessa domanda su di noi.

+ Per leggere i calcoli e la formulazione matematica nel dettaglio la ricerca e visibile qui

fonti e cortesia speciali ufoonline.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments