UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


SCOPERTA UNA ENORME...
27 Jan 2016 02:33 pm

Scoperta una enorme “torre” sulla Luna


image

image

Questa nuova scoperta, relativa ad una grande torre sulla superficie della Luna, è stata trovato dall’utente di YouTube “MéxicoGeek”. La torre sembra provenire dal centro di un cratere e secondo i cospirazionisti ed esperti di UFO, questi non sarebbero dei semplici crateri, ma enormi strutture aliene.

image

Secondo il ricercatore Scott C. Waring , questa torre visibile sulla Luna, fu probabilmente costruita per ospitare una grande nave aliena, in modo che potesse attraccare in tutta sicurezza senza atterrare. Questa torre può raggiungere fino a 3,64 miglia (5,8 chilometri) di altezza, ma questa è solo una stima provvisoria.

Fonte: segnidalcielo





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI
25 Jan 2016 07:54 pm
CITAZIONI:

"L'UNICA E VERA COSPIRAZIONE CREDIBILE!"

Il web, risulta pieno di teorie, congetture, pretesi complotti e cospirazioni su una
infinita'  di questioni. Tuttavia, l'unica e vera cospirazione realmente credibile... e' quella
sulla politica del silenzio sugli UFO. Politica del silenzio sugli UFO, portata avanti senza
ritegno e in continuazione   dal 1947 in poi da tutti i paesi, con gli USA in testa!
Tutto cio' e' provato e dimostrato dalla enorme casistica  ufologica raccolta finora.

E' dimostrato altresi' da una infinita' di documenti top secret  sugli UFO  delle varie intelligence
mondiali. E' dimostrato da migliaia di documenti su casi UFO rilasciati da certi paesi
in nome di una pretesa e fittizia  liberta' di informazione. Documenti rilasciati... dolenti e spiacenti!
E' dimostrato dalla superficialita' ridicola dei mass media nel trattare la questione Ufo,
come se fossero pagati  o costretti a presentare gli avvistamenti in maniera annacquata,
al fine di tranquilizzare  l'opinione pubblica. La presenza UFO, disturba lo status quo vigente
e ancora di piu' se dietro ci sono altre intelligenze aliene che presiedono a tutte
le apparizioni UFO: La  parola d'ordine e': negare sempre, comunque e dovunque pur di
mantenere lo status quo vigente, che guarda caso fa comodo a molti!
Tutte le altre teorie e congetture su altri pretesi complotti,, sono in realta' solo
un pallido riflesso di fronte al piu' grande  comploto cospirativo di tutti i tempi:
la politica del silenzio planetaria sugli UFO!
 




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

IN UCRAINA...
23 Jan 2016 12:49 pm

In Ucraina si nasconderebbe una base segreta UFO

Questa indiscrezione è stata resa pubblica dai curatori del sito extranotix secondo i quali gli ufologi della regione di Zakarpattia Oblast, in Ucraina, sarebbero convinti di aver individuato una base aliena che si nasconderebbe nei desolati territori dei Carpazi ucraini, una zona particolarmente calda per quanto riguarda gli avvistamenti di strani oggetti volanti non identificati che in questi ultimi tempi sembrano imperversare con sempre maggiore frequenza in tutta la regione.
Secondo Jaroslav un coordinatore del gruppo ucraino UFODOS ,l'Ucraina sembra essere diventata una sorta di Hot Spot UFO. 
A rafforzare questa teoria ci sono alcune statistiche secondo le quali, negli ultimi 50 anni, il più alto numero di avvistamenti UFO sono stati registrati tra il 2009 e nel 2010 per cui appare evidente che questi dati sembrano avvalorare l'intensificarsi di un fenomeno di cui molti sembrano ancora negarne la relata' . 
La regione montuosa dei Carpazi ucraini che si trova nell'Ucraina occidentale si estende per circa 24.000 chilometri quadrati ed è amministrativamente gestita dai comprensori di Lviv, Ivano-Frankivsk e Chernivtsi. La cima più alta dei Carpazi ucraini è il Monte Goverla, con i suoi 2061 m.
Secondo uno studio condotto da alcuni esperti russi, questa regione risulta essere particolarmente anomala rispetto ad altre zone dell'Ucraina, visto che sulle montagne dei Carpazi sono state riportate molte segnalazioni di oggetti volanti non identificati (UFO).
Considerando ciò, gli ufologi locali sono giunti alla conclusione che le "Black Hill" intese come luogo d'attrazione Ufo, che si trovano nella parte orientale dei Carpazi ucraini, devono essere considerate come un luogo particolarmente esposto a frequenti sorvoli da parte di oggetti volanti non identificati.
Coincidenza vuole che gli scienziati hanno scoperto nella regione un vasto giacimento di petrolio, strane stratificazioni di ferro, una rara argilla di colore blu e della terra bruciata, che a loro avviso rappresentere la prova di antichi atterraggi sulla Terra da parte di rappresentanti di una civiltà molto più avanzata della nostra, che, per qualche motivo sconosciuto sembra avere una particolare attrattiva per le isolate montagne ucraine come se volessero approvvigionarsi di energia e delle risorse locali. Tutto questo secondo quanto riportato da newinform.com.


fonti misteroufoblogspot.com



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

L'ESISTENZA...
19 Jan 2016 08:51 am

L'esistenza di avanzate civiltà aliene ancor prima del Big Bang

Noi, esseri umani potremmo apparire preistorici in confronto ad altre avanzate civiltà aliene anche se molto più antiche della nostra la cui scomparsa potrebbe spiegare perché altre intelligenze extraterrestri continuano a non interagire direttamente con noi.
La nostra conoscenza dell'Universo si basa su delle mere congetture scientifiche, anche se i più importanti scienziati di fama mondiale potrebbero aver scoperto in qualche modo le vere origini della vita al di là del nostro pianeta, attraverso lo studio di quei luoghi inesplorati dove potrebbero nascondersi le vestigia di antiche civiltà aliene.
Alcuni dati scientifici suggeriscono che l'Universo non è così vecchio come si potrebbe immaginare, ma che molto probabilmente, potrebbe nascondere civiltà extra-terrestri che da molto più tempo hanno prosperato su altri mondi di cui ancora non ne conosciamo l'esistenza .
Il professore Roger Penrose presso l'Università di Oxford (Regno Unito) e Vaha Gurzadian dal Centro per la cosmologia e astrofisica, del Alikhanian National Laboratory e Università Statale di Yerevan, Yerevan, Armenia, hanno pubblicato recentemente una "mappa cosmica" che potrebbe permetterci di individuare i luoghi nel nostro universo dove sarebbero esistite Super-civiltà ancor prima del Big Bang. In questo intrigante studio scientifico, i principali ricercatori hanno esaminato alcune anomalie nella radiazione cosmica di fondo, i quali le interpretano come prova dell'esistenza di società tecnologicamente avanzate in un'epoca antecedente alla nascita del nostro universo. 
Se dimostrata corretta, questa teoria potrebbe cambiare definitivamente il nostro modo di guardare l'universo e il nostro ruolo all'interno di esso !
Con questa teoria del tutto rivoluzionaria, i principali ricercatori hanno creato una mappa dettagliata e su di essa hanno segnato le potenziali aree dove potrebbero esistere eventuali civiltà intelligenti. I ricercatori e gli scienziati hanno suggerito che, in virtù dei dati attuali, è possibile che queste civiltà potrebbero aver abbandonato il loro habitat e la loro  prerogativa di super-civiltà sviluppatasi nell'universo prima ancora del Big Bang. 
E 'stato anche suggerito che contro ogni aspettativa, queste civiltà avrebbero potuto trovare il modo per sopravvivere spostandosi sui diversi pianeti nello spazio, al fine di sfuggire alle prove del tempo. 
I due principali ricercatori di tale studio hanno sollevato interessanti domande sul controverso paradosso di Fermi e sulle numerose aspettative che sarebbero dovute emergere da questa teoria. 
Se la nostra civiltà non è stata la prima a svilupparsi nel cosmo, è possibile che molte altre civiltà super-avanzate possano procedere di pari passo con la nostra se non addirittura anticipare di migliaia di secoli lo sviluppo tecnologico del nostro pianeta.
Fonte di riferimento:ufointernationalproject.com
fonti mistero ufoblogspot.com




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

SPETTACOLARE AVVISTAMENTO...
15 Jan 2016 12:19 pm

Spettacolare avvistamento UFO su Guadalajara, Messico

 

Spettacolare avvistamento UFO su Guadalajara, Messico

Spettacolare avvistamento UFO su Guadalajara, Messico
gennaio 09

Evidenza innegabile!! Inutile per gli scettici asserire che sono “droni”, palloncini o altre cose simili, solo per non saper giustificare di cosa si tratta. Bene, lo diciamo noi di cosa si tratta. Ancora una volta, in Messico, ma anche in tutto il mondo, la presenza Extraterrestre è sempre più massiccia. Loro sono qui per far comprendere a tutti i popoli del pianeta, che Non Siamo Soli nell’Universo e che dobbiamo intraprendere una nuova strada, un nuovo percorso di vita, per vivere in pace e amore.

zimbabwean-children-saw-alien-spacecraft-land-in-schoolyard

I Popoli di altri Mondi, sono qui in visita sulla Terra da migliaia di anni e vogliono proporci un nuovo percorso di Riflessione e Cambiamento Che coinvolge la vita di TUTTI gli Esseri Umani e soprattutto la salvaguardia del Pianeta.

alan-abduction

La dimostrazione della loro presenza,  avviene attraverso le migliaia di segnalazioni di avvistamenti Ufo, di astronavi extraterrestri che stazionano su tutte le città del globo. Molti non guardano il cielo…ma guardano per terra con la speranza di trovare un portafoglio…

UFO Guadalajara1436

UFO Guadalajara1437

UFO Guadalajara1438

Non ultimo uno spettacolare avvistamento Ufo avvenuto l’8 Gennaio 2016 nella città di Guadalajara, Messico. Un  bambino, dopo aver visto un misterioso oggetto a forma di trottola, che stazionava sulle abitazioni, quindi a poche centinatia di metri dal suolo, è riuscito a registrare un video. Ovviamente anche altre persone hanno visto lo stesso oggetto e sono molti i punti di riferimento, come ad esempio i molti uccelli che volano a poca distanza dal misterioso velivolo.  Si ringrazia per la segnalazione, il ricercatore Emanuel Huza (Messico). Guardate mil filmato!


fonti e cortesia speciale segnidalcielo.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

BOB DEAN: ENORMI ASTRONAVI...
13 Jan 2016 07:31 pm

 

Bob Dean: enormi astronavi aliene sono state fotografate nei pressi di Saturno

Bob Dean: enormi astronavi aliene sono state fotografate nei pressi di Saturno
Bob Dean, per gli amici Bob,  è stato militare nell’Esercito Statunitense e si è congedato dopo 28 anni di carriera con il grado di sergente maggiore. Dopo il congedo si è stabilito a Tucson in Arizona e si è dedicato all’ufologia e al Cover-Up sugli UFO e gli  extraterrestri. Ha preso parte a numerosi programmi radiofonici e televisivi sugli UFO e ha tenuto numerose conferenze negli USA con particolare riferimento alle tematiche della teoria del complotto sugli UFO.

Dean si considera un ricercatore professionale sugli UFO e afferma che nel periodo in cui era nell’esercito aveva un’autorizzazione speciale per accedere a documenti segreti. Mentre svolgeva servizio in Belgio presso il Quartier Generale Supremo della NATO in Europa (SHAPE), avrebbe letto un documento segreto intitolato The Assessment, che analizzerebbe le possibili minacce costituite dalle presunte attività svolte dagli extraterrestri sulla Terra. Tale studio sarebbe stato redatto a seguito di un’ondata di avvistamenti di UFO avvenuta in Europa nel 1961.

In un recente convegno, Bob Dean ha mostrato al pubblico alcune immagini video relative ad una astronave aliena lunga più di un miglio, (forse 2000 km). Questa astronave era un cargo che estraeva, secondo Dean, rocce minerali da uno degli anellli di Saturno. Il fatto sarebbe accaduto nel 1980.

 

 

In un Footage recente, trapelato dal programma spaziale russo, mostrano chiaramente lo stesso oggetto o astronave, come descritto da Robert Dean.  Nel settembre 2009, la sonda spaziale Cassini, ha fotografato quello che la NASA chiama “anomalia” ma si trattava di un oggetto simile a quello avvistato vicino agli anelli di Saturno molti anni prima. Sempre secondo Bob Dean e altri ricercatori UFO, queste enormi astronavi sarebbero di tipo “biologico”, interfacciate e controllate da una intelligenza extraterrestre. E’ stato stabilito che l’ oggetto avvistato dalla sonda Cassini aveva una lunghezza di 2000 miglia e un diametro di circa 500 miglia.

Dr. Norman Bergrun: “enormi astronavi Aliene erano parcheggiate vicino agli anelli di Saturno”

Il 30 gennaio 1996, il programma di interviste radiofoniche di Alan Handlemann sulla WRFX-FM di Charlotte, North Carolina, presentava un ex scienziato della NACA (National Advisory Committe for Aeronautics, ora NASA), il Dott. Norman Bergrun, che svelava come la sonda spaziale Voyager della NASA avesse scattato fotografie di un oggetto cilindrico, lungo circa una volta e mezzo il diametro della Terra, in orbita negli anelli di Saturno. Il Dott. Bergrun (nella foto sotto) affermò che si notavano strisce luminose per tutta la lunghezza dell’oggetto cilindrico, implicanti l’esistenza di portelli di scarico.

Spaceship in anelli di Saturno

Ora, sono state pubblicate conferme indipendenti su Science News (febbraio 1996 vol.149, no.5 p.71) dove viene riportato che il telescopio spaziale Hubble ha fotografato un grande oggetto allungato orbitante tra gli anelli di Saturno in uno scatto, ma che è scomparso da quello successivo. Altri due oggetti orbitanti, molto grandi e molto luminosi, furono fotografati il 22 maggio ’95 e il 10 agosto ’95, ma per il 21 novembre erano scomparsi.
Il Dott. Bergrun ritiene che l’oggetto cilindrico sia controllato in maniera intelligente, e possiede caratteristiche che lo qualificano come un veicolo spaziale. Quando è stato domandato perché la NASA non era riuscita prima a fotografare l’enorme veicolo, ha risposto che “hanno la tendenza a nascondersi nella propria scia di scarico”. L’ex scienziato della NASA ha detto che lo scarico lungo il veicolo e alle sue estremità appare come il materiale che costituisce l’anello.

ULTIMA INTERVISTA A BERGRUN

In una sua recente intervista fatta dalla ricercatrice e giornalista Kerry Cassidy del Project Camelot, intervista fatta nel mese di Giugno 2012 durante la Convention Mondiale sugli UFO, il Dott. Norman Bergrun, nonostante la sua avanzata età (91 anni), dichiara e conferma che su Saturno, più precisamente intorno agli anelli del grande pianeta gassoso, erano parcheggiate delle vere e proprie astronavi aliene e i documenti che attestano la presenza di queste grandi astronavi, viene secretato dalla NASA e NSA, grazie allo Space Act del 1958.

“Mentre intraprendevo privatamente uno studio dettagliato della NASA sulle fotografie registrate dalle sonde Voyager 1 e Voyager 2 e riguardanti appunto gli anelli di Saturno, ho scoperto come dagli stessi anelli si erano formate emissioni di onde elettromagnetiche emergenti da giganteschi veicoli (EMV).

Quando gli è stato chiesto perché la NASA ed altre agenzie governative non hanno rilasciato prima queste informazioni, il Dott. Bergrun ha risposto che lo Space Act del 1958 dispone che i dati spaziali possono essere trattenuti se viene trovato qualcosa che potrebbe costituire una minaccia e che un veicolo di tale grandezza sarebbe considerato una minaccia e sarebbe ritenuto di grande importanza militare. Come tale, ricadrebbe sotto la giurisdizione delle “più importanti agenzie di intelligence militare con fondi in nero”.
Bergrun ha presentato le sue scoperte in un libro, Ring-Makers of Saturn (1986) che contiene la fotografia fatta dal Voyager a questo enorme veicolo spaziale in orbita negli anelli di Saturno.

fonti e cortesia segnidalcielo.it




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UFO, VITA ALIENA...
11 Jan 2016 09:45 am

Ufo, vita aliena potrebbe trovarsi dove immaginava Asimov

Lo afferma una ricerca condotta dal centro di Astrofisica di Harvard e presentata al convegno della Società di Astronomia Americana, che si è svolto in Florida.


ROMA – La vita aliena finora potrebbe essere stata cercata nei posti sbagliati: come aveva immaginato Asimov 75 anni fa nel racconto ‘Notturno’, i luoghi che hanno le maggiori probabilità di ospitare la vita sono gli ammassi globulari, ossia ‘fere’ di miliardi di stelle che orbitano al centro di galassie. Lo afferma una ricerca condotta dal centro di Astrofisica di Harvard e presentata al convegno della Società di Astronomia Americana, che si è svolto in Florida.

La vicinanza tra i pianeti in orbita attorno alle stelle degli ammassi potrebbe essere la condizione ideale per la nascita e la sopravvivenza di civiltà aliene. In questi ammassi ”i viaggi interstellari potrebbero essere relativamente facili”, dice l’autrice Rosanne Di Stefano, perché ”le distanze tra le stelle sono più brevi rispetto ad altri luoghi delle galassie”.

Se una civiltà è minacciata dalla morte della sua stelle, per esempio, secondo l’astrofisica ”potrebbe ‘saltare’ su un altro pianeta intorno ad un’altra stella”. Ma finora solo uno degli oltre mille pianeti esterni al Sistema Solare scoperti è stato individuato in un ammasso globulare.

Tuttavia, ciò non significa che questi pianeti non esistano, afferma Luca Pasquini, astronomo dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso), intervistato da Nature. Se gli astronomi continuano a cercare, dice, ”c’è spazio per scoperte molto entusiasmanti”.

I ricercatori hanno individuato dei punti negli ammassi dove le condizioni potrebbero essere abbastanza stabili perché un pianeta si formi e sopravviva per miliardi di anni. Se le stelle hanno una distanza fra loro compresa tra 100 e 1.000 volte la distanza tra la Terra e il Sole, eventuali pianeti potrebbero avere le condizioni per ospitare la vita.

La prossima sfida è trovare questi pianeti e il primo obiettivo possibile è l’ammasso Terzan 5, vicino al centro della Via Lattea.

fonti e cortesia blizquotidiano,it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LA TEORIA DI...
10 Jan 2016 01:39 pm
LA TEORIA DI BIGLINO: INTERESSANTE MA CON MOLTE INCONGRUENZE!

Non escludendo a priori che in un lontano passato remodo, delle  intelligenze aliene siano
venute e abbiano innescato l'ntelligenza nei primi ominidi che si stavano evolvendo, accelerando di fatto l'evuluzione stessa; bisogna considerare che poi, sono venuti altri alieni nel corso dei secoli e millenni che nulla hanno a che fare con gli Elohim, cosi'' come nulla hanno a che fare le intelligenze Et venute in tempi   recenti. Sappiano di alieni umanoidi che in segreto sono su questo pianeta dagli anni '50 e provenienti dalla stella  di Barnard e Wolf 424. E questi , ,non hanno attinenza con quelli del tempo che fu'! Cosi' come c'e' da aspettarsi che altri alieni verranno  prossimanente e anche questi non avranno nulla a che fare con gli Elohim.
E potrebbe  anche essere  che gli Elohim non siano piu' presenti gia' da molto tempo. Consideriamo  poi Yahweh di cui parla Biglino.  Pure noi, abbiamo il sospetto, da tempo, che non sia il grande spirito, ma una ben altra entita!. Non si capisce perche' questo Yahweh abbia poi abbandonato i suoi protetti ebrei  senza fare nulla per impedire l'invasione e l'occupazione  romana di israele e in seguito la diaspora del popolo ebraico?! Nei testi biblici, vien riportato  che prima che avvenisse l'occupazione delle legioni romane , si erano udite nel cielo di istraele delle voci che dicevano: noi c'e' ne' andiamo da qui! Erano gli Elohim?! Biglino, dice che questi governino per procura, ma anche i romani governavano per procura e anche dopo l'occupazione romana, i reali di Israele  continuarono a sussistere.  Ma c''e da dire che il domino romano era un dominio palese, reale e alla luce del sole. Un dominio occulto, rivelerebbe  una debolezza di fondo e di fatto sarebbe solo un surrogato di dominio. Se gli Elohim  hanno governato dietro le quinte era solo un dominio da surrogato che  di fatto non valeva un bel niente. Che lo facciano ancora e' tutto da dimostrare!  il dominio vero e reale e' quello  alla luce del sole, come quello del potente impero romano! E poi, se ci sono altri ET  presenti in Terra , sarebbero al corrente  di tutta la situazione  e quelli del tempo che fu, gli Elohim, non avrebbero  piu carta bianca e neanche il modo  di fare quello che vogliono!  I tempi cosmici cambiano, e nuovi alieni  piu' potenti e piu' evoluti di loro  potrebbero contrastarli in ogni modo!  L'interferenza nell'Universo comporta in prezzo molto alto da pagare;  un prezzo che gli antichi alieni  non  sono forse piu' in grado di sostenere. Le attuali presenza aliene, sono poliedriche, e se ci sono ancora gli antichi  alieni,   non possono piu' fare come facevano un tempo! Come dicevamo, altri alieni nuovi saranno scoperti presto o  verranno prossimanente in Terra . Ed   e' con questi che bisognera' stabilire una intesa a pari livello, leale e senza coercizioni da alcun genere. E gli antichi alieni, meglio perderli che trovarli! 
                                                    Il  CRIU




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

GLI SCIENZIATI...
08 Jan 2016 07:29 pm

Gli scienziati ritengono di aver scoperto il luogo dove gli alieni potrebbero nascondersi

 galassia
Ai margini della nostra galassia, a 100.000 anni luce di distanza, massicci, densi ammassi di stelle pullulano quel tratto di cielo in un festoso e poliedrico raggruppamento interstellare. E 'qui che, secondo gli astrofisici dell'Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, potremmo trovare un giorno delle forme di vita intelligente.
Rensponsabile del CFA, Rosanne Di Stefano ha proposto questa ipotesi durante una riunione tenutasi presso l' American Astronomical Society, durante la quale ha illustrato questa incredibile teoria particolarmente inusuale per la comunità scientifica . Senza dubbio trovare nell'universo vita intelligente pari alla nostra rappresenta una possibilità su un milione nonostante che ci fossero 150 ammassi globulari nella Via Lattea, e che ciascuno di questi è costituito da circa un milione di stelle distanti 100 milioni di anni luce. 
Inoltre, questi ammassi sono molto vecchi visto che per 10 miliardi di anni sono rimasti costantemente stabili, nel senso che non hanno subiti cataclismi stellari come quelli provocati dai raggi gamma che avrebbero potuto distruggere gli eventuali pianeti abitabili.
Probabilmente questi ammassi globulari sono affollati da pianeti due volte più vecchi della nostra Terra, ai quali sarebbero occorsi altri miliardi anni per svilupparsi. Il paradosso di Fermi, una teoria che non esclude la possibile esistenza di vita aliena oltre la nostra non ci ha ancora permesso di ottenere una conferma tangibile su quanto ipotizzato dallo scienziato italiano in merito alla presenza di cluster riconducibili a eventuali Pianeti X.  Ad oggi, solo un pianeta è stato individuato all'interno di un ammasso globulare. Ciò può essere dovuto, secondo le vigenti teorie, al fatto che gli ammassi globulari nella nostra galassia sono sprovvisti di quegli elementi pesanti attraverso i quali dare il via alla formazione di pianeti stabili. 
Rosanne DiStefano e il suo collega, Alak Ray dell'Istituto Tata per la ricerca fondamentale a Mumbai, ha dichiarato che è prematuro dire che non ci sono pianeti in questi cluster. Pianeti extrasolari, o pianeti che orbitano attorno a stelle diverse dalla nostra, sono stati individuati nelle vicinanze di stelle che posseggono solo un decimo degli elementi pesanti del nostro sole. 
Infatti, se in questi ammassi globulari dovessero nascondersi dei pianeti, molto probabilmente essi saranno molto vicini tra di loro. Ciò significa che questi pianeti possono comunicare tra di loro molto più facilmente rispetto alla Terra. "Noi lo chiamiamo ammasso globulare opportunistico " ha affermato Rosanne DiStefano.  "L'invio di una trasmissione tra le stelle non avrebbe impiegato più tempo rispetto a quello che sarebbe dovuto occorrere per spedire una lettera dagli Stati Uniti verso l'Europa nel 18° secolo." 
Quindi è possibile che la Terra stia perdendo una grande partita galattica giocata sul bordo della Via Lattea con delle civiltà intelligenti che collaborano tra loro per espandere notevolmente la loro sfera d'influenza il più lontano possibile nell'universo.  Secondo Robin Hanson, ricercatore associato presso la Oxford University of Humanity Institute, questa grande opportunità è andata persa per via della nostra incomprensione sulla vera struttura dell'universo .
"Se ci fossero veramente delle intelligenze distanti migliaia di anni luce dalla Terra, queste potrebbero aver vagato attraverso le profondità galattiche per milioni se non miliardi di anni", ha dichiarato Mic. 
"Qualora qualcuna di queste intelligenze fosse riuscita a sopravvivere là fuori, allora vuol dire che probabilmente avrebbe avuto tutto il tempo necessario per mettere a punto delle nuove e avanzatissime tecnologie. Se proprio dovessero esistere altre civiltà all'interno di grappoli globulari, allora vorrà dire che tale distanza non ha rappresentato un ostacolo affinché gli abitanti di queti mondi potessero svilupparsi economicamente e socialmente. "
Fonte di riferimento:mic.com 

fonti misteroufoblogspot.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LINVIO DI UOMINI SU MARTE...
08 Jan 2016 10:08 am

L'invio di uomini su Marte potrebbe determinare la scoperta di una verità inquietante

 
Se un giorno i rappresentanti dell'umanità dovessero atterrare con successo sulla superficie di Marte, potremmo scoprire degli indizi importanti sulle origini della vita sulla Terra che rappresenta uno dei più grandi misteri scientifici della storia umana. 
Una teoria chiamata panspermia, risalente al 5 ° secolo aC, postula che certe forme di vita possono diffondersi tra i pianeti e anche tra sistemi stellari diversi che verrebbero fertilizzati da primordiali entità microbiche. 
Seguendo questa teoria, alcuni scienziati sospettano che la prima forma di vita sulla Terra formatasi sul nostro pianeta sia da attribuirsi a dei frammenti planetari provenienti da Marte che dopo essere stati scagliati nello spazio a seguito di un forte impatto meteoritico sono precipitati sulla Terra innescando un complesso sistema biologico che avrebbe determinato la formazione delle prime e basilari forme di vita . 
A questo punto c'è da chiedersi se siamo noi i veri alieni visto che le nostre origini provengono da altrove. 
Mentre alcuni studiosi ritengono scandalosa questa teoria, mentre altri la considerano accettabile per via delle potenziali congruenze che potrebbero far rivalutare alcune teorie sull'origine della vita sul nostro pianeta . Se fosse vero, questa teoria potrebbe avere un profondo impatto sulle nostre conoscenze e su ciò che identifichiamo come specie. Studiando la geografia, l'atmosfera, e la composizione del terreno del nostro pianeta , i planetologi sono giunti alla conclusione che miliardi di anni fa, Marte era un mondo bagnato la cui superficie offriva le condizioni perfette affinché si potessero sviluppare delle primordiali forme di vita. 
Perché una missione umana su Marte è assolutamente necessaria? 
Nessuno dei lander o satelliti che abbiamo inviato sul Pianeta Rosso e' riuscito a scoprire delle tracce di vita passata o presente di qualsiasi tipo. 
Ciò diventerebbe possibile qualora venisse inviato su Marte un robot in grado di scavare abbastanza in profondità e raccogliere campioni di minerali. Se i rover robotici dovessero risultare insoddisfacenti per tale campionamento, gli scienziati si vedranno costretti ad organizzare delle missioni composte da esseri umani ai quali verrà affidato il compito di esplorare ciò che è risultato impossibile agli esploratori robotizzati .
Inoltre, quello che potrebbero fare migliori Rover della NASA in una settimana, un uomo ben attrezzato potrebbe completare la stessa operazione in soli 15 minuti. Questa idea è particolarmente gradita all'ingegnere meccanico e popolare comunicatore scientifico Bill Nye nel suo ultimo libro"Unstoppable: Valorizzare la scienza per cambiare il mondo."
"Se un giorno dovessimo scoprire dei microbi su Marte molto simili a quelli presenti sulla Terra, una tale scoperta potrebbe cambiare il corso della storia umana poiché saremmo costretti a rivedere le nostre idee su ciò che significa essere un'entità biologica nel cosmo".
Eppure una tale scoperta potrebbe non rappresentare una sorpresa. 
Secondo Linda Billings consulente di astrobiologia e programmi del Near Earth Object della NASA, questo genere di scoperta, tuttavia, potrebbe passare inosservata all'opinione pubblica poiché molti hanno sempre sostenuto che su Marte si potessero nascondere delle elementari forme di vita. 
"Come con la maggior parte delle scoperte scientifiche, la scoperta e l'accettazione dell'esistenza di vita extraterrestre oltre la nostra potrebbe richiedere molto tempo, quanto basta all'umanità di adattarsi a questa nuova situazione che verrà progressivamente accettata tattraverso un lungo processo rivalutativo", ha affermato Billings Told del Business Insider.
Le dichiarazioni relative la scoperta di prove riconducibili all'esistenza di vita extraterrestre saranno sottoposte a peer review, a seguito delle quali gli scienziati si vedranno costretti a continuare la loro ricerca di ulteriori prove .
Un esempio di questo prolungato processo  ha avuto luogo nella metà degli anni '90 quando un team di scienziati ha annunciato di aver scoperto prove convincenti di vita extraterrestre all'interno di un meteorite marziano proiettato nello spazio a seguito di un forte impatto con un asteroide o una cometa.Fino ad oggi, gli scienziati hanno individuato 132 meteoriti marziani.
Nel 1996, un team della NASA ha pubblicato un articolo sulla prestigiosa rivista Scienze attraverso il quale affermavano di aver identificato dei solchi e composti organici all'interno del meteorite marziano "ALH8400", scoperto in Antartide, che potrebbe rappresentare la prova dell'esistenza di nanobatteri extraterrestri. 
"La comunità astrobiologia ha trascorso mesi nell'esaminare queste prove", ha affermato Billings Said.  Questo perché le prove venissero accettate dalla comunità scientifica di fronte alle evidenze fossili appartenenti a forme di vita marziana.  Qualora gli astrobiologi dovessero ottenere la conferma che la vita sulla Terra ha avuto origine da Marte, la NASA sarà pronta ad accettare le conseguenze di questa scoperta che potrebbero far rivedere tutte le loro teorie.
La NASA sta valutando le ripercussioni conseguenti una storica scoperta 
Nel 2011, la NASA e la Biblioteca del Congresso ha istituito il Baruch S. Blumberg NASA / Biblioteca del Congresso Programma Astrobiology, che esplora le conseguenze filosofiche, religiose, etiche, legali, e l'impatto culturale legato alla possibile scoperta di vita extraterrestre. L'attuale presidente del programma, Nathaniel Comfort, che è anche uno storico scientifico e professore presso l'Istituto di Storia della Medicina presso la Johns Hopkins University, ha condiviso i suoi pensieri su Business Insider sulle implicazioni che potrebbero scaturire dall'idea che in fondo tutti noi potremmo essere un po' marziani.
via MSN Notizie

fonti misteroufoblogspot,it




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments