UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


EX PILOTA...
18 Oct 2015 12:39 pm

Ex pilota dell'Air Force:” gli occupanti di quel dispositivo non erano umani”

Robert Willingham
Spesso le segnalazioni di avvistamenti di strani oggetti volanti provengono proprio da persone affidabili come i piloti che ogni sei mesi sono sottoposti a rigorosi esami medici e completi check-up psicofisici prima delle loro missioni.
Ciò nonostante non tutti i piloti sono così ansiosi di condividere le loro esperienze relative a dei presunti di incontri con degli UFO. Alcuni preferiscono tacere, sapendo che la loro vicenda potrebbe innescare polemiche e pregiudizievoli speculazioni, al punto da determinarne la sospensione delle operazioni di volo. Pertanto, se i piloti decidono di parlare di quanto accaduto allora c'e' da credere che qualche fondamento di verità ci deve essere nella loro incredibile storia. 
Il colonnello Robert Willingham un ex colonnello delle forze aeree durante la guerra del Wietnam particolarmente interessato alla questione UFO ha riferito di aver assistito nel 1955 allo schianto di UFO non lontano dal confine con il Messico, mentre era in volo con il suo F86 insieme ad altri tre aviogetti che scortavano un Boeing B47 durante una serie di esercitazioni di bombardamento su El Paso, Texas.
Durante il volo di avvicinamento sul luogo dello sgancio degli ordigni, il colonnello fu allertato da una chiamata che lo avvertiva della presenza di un dispositivo volante non identificato che veniva agganciato dal radar della base aerea. 
L'UFO che stava sorvolando la zona nord-ovest degli Stati Uniti sembrava dirigersi verso sud, proprio in quel tratto di cielo in cui si trovava la formazione aerea del colonnello. 
Pochi minuti dopo, il colonnello vide un oggetto molto luminoso che viaggiava ad una velocità di 3200 chilometri all'ora. 
Dopo aver ruotato di 90 gradi verso sud-ovest l'oggetto volante prosegui' incontrastato il suo volo verso il confine messicano.
A questo punto il colonnello Willingham chiese il permesso di poter seguire l'oggetto oltre il confine visto che l'UFO stava scomparendo nei cieli sovrastanti il territorio messicano per cui decise di rientrare alla base militare di Carswell. 
Una volta atterrato, il colonnello chiese un aereo biposto con il quale tornare su luogo dell'avvistamento insieme al tenente pilota Jack Perkin. 
Una volta giunti sull'area ove poco prima si era verificato l'avvistamento il colonnello vide che la zona era circondata dalle forze militari messicane che rimasero sul posto fino all'arrivo di alcuni reparti speciali degli Stati.
Il colonnello Willingham riferì durante un'intervista radiofonica, che non solo aveva visto l'oggetto volante, ma anche i componenti dell'equipaggio i quali non sembravano avere l'aspetto degli esseri umani. 
L'aviatore in pensione ha dichiarato che gli esseri notati all'interno del disco volante corrispondevano alla classica descrizione degli alieni con "grandi teste, bocche simili a fessure, e le braccia come manici di scopa".
Alla domanda su come erano vestiti gli umanoidi, Willingham rispose:"Quelle creature erano completamente nude." 
Il colonnello aggiunse che nonostante le condizioni dei corpi straziati, non notò tracce di sangue all'interno del dispositivo. Sul luogo del disastro, Willingham e il pilota Perkins notarono "un oggetto danneggiato dall'aspetto argenteo, che ricordava un disco di notevoli dimensioni ".
Il dispositivo era semisepolto nel fianco di una collina.
I due piloti notarono anche una depressione nel terreno larga circa 300 piedi all'interno della quale l'UFO era scivolato prima di terminare la sua corsa. L'oggetto, che era ancora molto caldo, venne piantonato da un grande distaccamento dell'esercito messicano, tra cui diversi agenti armati preposti alla sorveglianza. I messicani negarono a Willingham di avvicinarsi al relitto fumante, mentte un tenente gli disse che erano in attesa dell'arrivo della US Air Force che avrebbe dovuto prendere in consegna l'oggetto.
Willingham riuscì a repertare alcuni metalli ultraterreni che conservò per diversi giorni prima di consegnarli a un laboratorio metallurgico del Maryland, da dove misteriosamente "scomparve" pochi giorni dopo.
Successivamente, Willingham fu contattato per telefono da alcuni agenti dei servizi segreti che dopo avergli rivolto delle minacce lo avvertirono di non rivelare nulla di quello che aveva visto "sul confine messicano".
Questa incredibile storia raccontata da Willingham è stata fonte d'ispirazione per un libro di 200 pagine scritto da Torres e Uriarte intitolato The Other Roswell: UFO Crash sul Texas-Messico di frontiera.
Fonte di riferimento: areazone51ufos
© Fonte Video: UFOvni2012

fonti e cortesia misteroufoblogspot.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

APOLLO 11...
17 Oct 2015 07:42 pm

Apollo 11: Neil Armstrong e Buzz Aldrin avrebbero registrato un Alieno sulla Luna

Apollo 11: Neil Armstrong e Buzz Aldrin avrebbero registrato un Alieno sulla Luna
ottobre 17
13:16 2015

Il video che vi mostriamo oggi, sta spopolando su YouTube ed è titolato “Alien on Moon | Proof of Apollo 11 cover-up”. Le immagini sarebbero tratte dalla pellicola del famoso “Project Blue Book” e mostrano qualla che sarebbe, la “prova definitiva di un alieno su Luna”.  Secondo l’autore della pubblicazione, le immagini sarebbero state girate durante un periodo di silenzio radio di due minuti avvenuto durante la missione Apollo 11.

Gli astronauti Neil Armstrong e  “Buzz” Aldrin,  avrebbero testimoniato questo “incontro ravvicinato” definito poi “incidente”,  poco dopo l’atterraggio dell’Apollo 11 sulla Luna. La trasmissione televisiva in diretta, poi, sarebbe stata interrotta per due minuti a causa di un surriscaldamento della telecamera. Sempre secondo l’utente MeniThings che conta oltre 8300 iscritti al suo canale YouTube), si tratta di una registrazione 16mm dell’originale trasmissione video dal vivo, inviata direttamente al governo degli Stati Uniti, che ne avrebbe bloccato la pubblica radiodiffusione.

Alien on the Moon1225

Alien on the Moon1224

Alien on the Moon1227

Il Project Blue Book,  diretto all’epoca dal famoso Prof. J. Allen Hynek, fu l’ultimo di una serie di studi condotti dell’aeronautica militare statunitense (USAF), tra il 1947 e il 1969, sugli avvistamenti di oggetti volanti non identificati (UFO) nel territorio statunitense e in buona parte delle Americhe e dell’Europa. Una parte degli archivi del Blue Book è stata resa pubblica e consultabile liberamente su internet. Le immagini contenute in questo video sarebbero state “rubate” da una località segreta del governo americano.

Rammentiamo i lettori  la misteriosa figura fotografata dalla NASA nel 1967. L’immagine denominata “The Shard” si riferiva ad un misterioso alieno che era apparso in un’immagine statica acquisita dalla sonda Lunar Orbiter III. Beh quella figura somiglia molto all’alieno registrato dai due astronauti. Anche su Google Moon è stato documentata la stessa figura aliena e che avrebbe una certa somiglianza a quella visto dalla sonda Lunar Orbiter. Si tratta di un’ombra oppure di una figura umanoide?  Per quanto riguarda il filmato del Blue Book,  sono in corso indagini approfondite sul video. Attendiamo l’esito!

Di Miguel Hernandez

 

fonti e cortesia segnidalcielo.it




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI
17 Oct 2015 03:32 pm
CITAZIONI:

UN CONSIGLIO CHE VALE PER TUTTI: vedete di tenervi buoni quelli che sono pro-UFO
e dalla parte degli ET; poiche', quando il tempo degli alieni sara' venuto, sarete tutti quanti
nelle mani degli alieni e degli amici degli alieni, i quali, saranno anche le nuove guide del
pianeta. Teneteveli buoni, non si sa mai, il tempo degli alieni potrebbe anche venire domani
e ogniuno rispondera' di persona! Come si dice: uomo avvisato...mezzo salvato!




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

SCIENZIATO NUCLEARE...
16 Oct 2015 06:26 pm

Scienziato nucleare prevede un ‘mega-terremoto’ che sconvolgera’ il pianeta !!!

Lo scienziato nucleare Mehran Keshe prevede un ‘mega-terremoto’ che cambierà per sempre il mondo

Come riportato dal quotidiano Russia Today (www.rt.com), il famoso scienziato nucleare Mehran Keshe, prevede un ‘mega-terremoto’ che cambierà per sempre il mondo:
le Americhe saranno divisi in due e milioni moriranno. Lo specialista definisce questo evento come “inevitabile”. Il continente americano si dividerà in due parti e moriranno milioni di persone. Secondo lo scienziato nucleare, è inevitabile. Mehran Keshe, scienziato iraniano, avverte che l’America del Nord e l’America del Sud saranno colpite da fortissimi terremoti e Mega tsunami, che potrebbero colpire anche l’Asia, togliendo la vita a 40 milioni di persone. Secondo lo scienziato, il terremoto è imminente, riporta il periodico online The Express. La predizione, si basa su una mappa di terremoti che hanno colpito il continente americano: tre con magnitudo tra 6.6 e 6.9 sulla costa occidentale statunitense, tre terremoti nel canale di Panama e il recente terremoto di 8.3 in Cile. “Abbiamo osservato come la frequenza dei terremoti sulla costa occidentale americana è aumentata. La Fondazione Keshe, guidata dallo scienziato citato e con sede in Belgio, dice che la serie di terremoti di magnitudo compresa tra 6 e 8,3 si è verificato nell’ultimo mese e costituiscono l’inizio di un ‘mega-terremoto’, che, a suo avviso, potrebbe verificarsi in qualsiasi momento tra oggi e il prossimo autunno. “Il crollo dell’economia mondiale – commenta Keshe – e l’ordine bancario, non sosterrà un tale disastro. Spero che non accada in questo modo, ma è qualcosa che so che è inevitabile “. Speriamo comunque che ciò non possa mai accadere, anche se l’Umanità ha bisogno di un grosso trauma per poter cambiare un percorso senza ritorno. La Terra non può più sostenere la tortura che sta infliggendo l’Uomo sull’ecosistema. Siamo alla resa dei conti. Bisogna cambiare strada, altrimenti sarà dura per tutti, terremoto o no. FONTE

NOTA: IN UN EVENTO DEL GENERE, SOLO GLI GLI ALIENI POTREBBERO SALVARE DAL COLLASSO PLANETARIO! IN TUTTI I CASI, CI SONO ED ESISTONO!



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

ASTRONOMI HANNO...
16 Oct 2015 06:23 pm

Astronomi hanno scoperto una megastruttura Aliena in orbita intorno a una stella della Via Lattea

In un lungo articolo pubblicato su The Atlantic, pare emergere una notizia che se confermata sarebbe rivoluzionaria: gli astronomi avrebbero trovato una “megastruttura” che farebbe pensare a un insediamento di vita aliena.


Tra queste costellazioni, infatti, si trova una stella “bizzarra”, invisibile ad occhio nudo, ma visibile al telescopio spaziale Kepler, che ha fissato le stelle per più di quattro anni, a partire dal 2009. “Non avevamo mai visto nulla di simile”, dice Tabetha Boyajian, ricercatrice presso Yale. “E ‘stato davvero strano. Abbiamo pensato che poteva trattarsi di dati errati o di difetti al telescopio, ma abbiamo controllato ed era tutto in ordine”.


Il Very Large Array (VLA) nel New Mexico

Il telescopio spaziale Kepler ha fissato il cielo in attesa dell’oscuramento delle stelle, alla ricerca di un pianeta extrasolare è passato di fronte ad esse. Il telescopio ha monitorato più di 150.000 stelle: fra questa, una in particolare, ha sembrato mostrare un comportamento “anomalo”. La stella si chiama KIC 8462852 e si trova a 1480 anni luce di distanza.

Tabetha Boyajian, che sovrintende i cacciatori di pianeti, ha recentemente pubblicato un documento che descrive il comportamento bizzarro della luce di questa stella. Quando un pianeta passa davanti a una stella, la stella si affievolisce solo per poche ore o giorni, e su base regolare, ad esempio, ogni 365 giorni. Ma, a intervalli irregolari, la stella KIC 8462852 si oscura di ben l’80 per cento, e resta dovunque scura per un periodo compreso tra i 5 e gli 80 giorni.




La configurazione della luce suggerisce che c’è una grande confusione di materia che la circonda. Se la stella fosse giovane, si potrebbe pensare a una massa di detriti. Quando il nostro sistema solare si è formato, quattro miliardi e mezzo di anni fa, infatti, un disco disordinato di polvere e detriti circondava il sole, prima che la gravità li organizzasse in pianeti, anelli di roccia e ghiaccio.

Ma questa stella non è giovane. Se lo fosse, sarebbe circondata da polveri che emettono luce infrarossa supplementare ma gli strumenti non hanno rilevato questo dato. Eppure, c’è questo gruppo di oggetti che orbitano intorno ad essa. Gli scienziati hanno escluso una serie di ipotesi, tra le altre quella che possano essere causati da una recente collisione. Un’altra ipotesi è che una nube di comete sia stata attratta in orbita da una stella migrante e ciò potrebbe aver prodotto il modello irregolare di oscuramento. Il documento fa notare che questa sia la spiegazione più promettente.

Questa serie di oggetti che si muovono attorno ad essa è una megastrattura abbastanza grande da bloccare un consistente numero di fotoni, altrimenti rilevati dal telescopio spaziale Kepler.



“Quando [Boyajian] mi ha mostrato i dati, sono rimasto affascinato da come sembravano folli. Gli alieni dovrebbero sempre essere l’ultima ipotesi a cui pensare, ma questa sembrava il tipo di cosa che ci si potrebbe aspettare da una civiltà aliena che sta nascendo”, ha detto Jason Wright, un astronomo della Penn State University, che sta lavorando su un’interpretazione alternativa della strana configurazione della luce. Secondo Wright la luce potrebbe essere legata a uno “sciame di megastrutture”, pensate per catturare l’energia della stella.

Intanto Boyajian sta lavorando con Wright e Andrew Siemion, il direttore del centro di ricerca SETI, per capire attraverso il Very Large Array (VLA) nel New Mexico, se ci sono onde radio emesse da una sorgente tecnologica. La prima osservazione avrà luogo a gennaio 2016 . Attendiamo ulteriori news.

fonti e cortesia segnidalcielo.it

NOTA una civilta’ aliena molto avanzata, potrebbe benissimo nodificare il suo spazio cosmico a suo piacimento!




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

DISCO VOLANTE...
15 Oct 2015 02:53 pm
     

Disco volante fotografato sopra la città di Sofia, Bulgaria

 

Disco volante fotografato sopra la città di Sofia, Bulgaria

Disco volante fotografato sopra la città di Sofia, Bulgaria
ottobre 12
12:38 2015

Il prestigioso centro ufologico MUFON (Mutual Ufo Network) ha pubblicato il rapporto di un avvistamento UFO avvenuto sopra la capitale della Bulgaria, Sofia. Il testimone ha raccontato al centro ufologico che avrebbe fotografato un velivolo discoidale  sopra Sofia, l’8 ottobre 2015.

Lo stesso testimone che ha scattato la foto, ha dichiarato in un rapporto dettagliato inviato al Mufon: “Stavo scattando una fotografia al nuovo grattacielo nella zona dove abito, poi improvvisamente è comparso questo disco che stava sopra la città, più precisamente sopra il grattacielo e andava  molto veloce. Ripeto, era estremamente veloce ma ho fatto in tempo a scattare una foto di questo oggetto.

ufo flying saucer2

Ho eseguito circa 10-15 foto, ma solo in una di queste è venuto fuori (non sfocato) il misterioso oggetto di forma discoidale. Dopo essere passato davanti ai miei occhi e aver quindi scattato la foto, questo UFO si è diretto verso il cielo ed è scomparso“. 

Il Rapporto del MUFON reltivo all’avvistamento in Bulgaria è il n° 71373.

fonti e cortesia segnidalcielo.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LA NASA...
13 Oct 2015 09:33 am

LA NASA HA TROVATO FORME DI VITA ALIENE SU PLUTONE?

plutone-cratere-vitaVoci di un annuncio sorprendente si rincorrono su internet, ma la NASA al momento dichiara che non ci sono aggiornamenti per quanto riguarda Plutone. Secondo alcuni rumors, il dottor Alan Stern, ricercatore principale della missione New Horizons, starebbe per fare un’importante rivelazione.
Chi l’avrebbe mai detto… Plutone, il corpo celeste declassato al rango di “pianeta nano”, quello talmente lontano dal Sole da essere considerato come un’inutile palla di neve in orbita ai confini del Sistema Solare, alla fine si ritrova ad essere il candidato più titolato ad ospitare la vita extraterrestre.

La speranza, infatti, che la Nasa possa aver trovato segni di vita extraterrestre su Plutone è molto alta.

La presenza di acqua ghiacciata e di una sottile atmosfera celeste fanno ritenere plausibile la possibilità di vita aliena microscopica.


«New Horizons ha rilevato numerosi piccole regioni di acqua ghiacciata su Plutone», ha dichiarato un portavoce della Nasa. A questo punto, molti pensano che sotto la superficie del pianeta nano possa esserci un oceano di acqua allo stato liquido.


Secondo lo scienziato planetario David Grinspoon, le immagini rilasciate da New Horizons mostrano le caratteristiche di un pianeta nano ancora geologicamente attivo.

Ma a destare meraviglia negli scienziati è lo splendido cielo blu che sovrasta Plutone! «Chi si sarebbe aspettato un cielo blu nella fascia di Kuiper! È bellissimo», ha detto emozionato Alan Stern, a capo della New Horizons.

Il colore della sottile atmosfera azzurra è determinata dalla presenza di particelle suscettibili al grigio o al rosso, ma che disperdono la luce blu.


«Un cielo blu è spesso il risultato della diffusione della luce solare da parte di particelle molto piccole», spiega Carly Howett, membro del team scientifico. «Su Plutone sembrano però essere più grandi e sono particelle di fuliggine che noi chiamiamo toline».

Gli scienziati ritengono che questi copolimeri si formino nell’alta atmosfera, dove la luce solare ultravioletta ionizza e spezza le molecole di azoto e metano, permettendo loro di reagire e formare macromolecole molto complesse. Un processo simile è stato rilevato nell’alta atmosfera di Titano, la luna di Saturno.


Un cratere promettente

Un’altra immagine di New Horizons mostra un cratere strano su Plutone, indizio di un’attività geologica ancora vivace e che è potrebbe essere un’ottima alcova per la vita aliena microscopica.

Il cratere ha la particolare forma della lettera C. Secondo David Grinspoon, la formazione potrebbe essere un cratere da impatto, successivamente eroso dagli fattori ambientali. «Inoltre, alcune caratteristiche lineari fanno pensare ad una sorta di confini tettonici», aggiunge il ricercatore.


Crateri da impatto erosi e attività tettonica possono essere segni di un pianeta ancora attivo geologicamente, con un nucleo fuso in grado di tenere gli oceani a temperatura utile per ospitare la vita.

Insomma, ci sono abbastanza elementi per sperare: una sottile atmosfera, acqua allo stato liquido, crateri “alcova” e attività tettonica. Manca solo l’individuazione di un microbo alieno e poi sembra di stare su Terra!

Tuttavia, è la Nasa stessa a frenare gli entusiasmi. Sebbene la comunità web sia in attesa del rilascio di una notizia “stupefacente” da un momento all’altro, il tweet dell’angenzia spaziale americana arriva come una doccia fredda: «C’è una falsa voce in giro, secondo la quale stiamo per dare un annuncio importante. È completamente falso».



Più ruvidi di così, non si poteva essere. La suggestione sarebbe partita da un discorso tenuto dallo stesso Alan Stern presso l’Università di Alberta e che la Nasa afferma essere stato male interpretato.

Secondo quanto riporta il Daily Mail, alcuni commentatori credono che un importante annuncio ci sia davvero, ma che sia solo stato rimandato. Dunque, prudenza o cosa?



s Terremoti Vaccini Vulcani


fonti internet, terrarealtimeblospot,it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

GLI SCIENZIATI RUSSI...
12 Oct 2015 06:44 pm

Gli scienziati russi stanno sviluppando un progetto per la costruzione di dischi volanti

scienziati russi s  disco volante
I ricercatori russi affermano che la produzione di un primo disco volante dovrebbe iniziare entro i prossimi 2-3 anni, con il beneplacito del loro Ministero della Difesa. 
La costruzione di un primo prototipo di disco volante dovrebbe essere completata a breve a giudicare da quanto pronosticato dagli scienziati. La velocità del disco volante è stata sviluppata traendo spunto dall'effetto Biefield Brauma che permette al dispositivo di levitare in aria avvalendosi dell'elettricità.
Gli scienziati hanno scoperto che questo principio è alla base per il movimento degli UFO. Si ritiene che il merito di questa scoperta vada attribuita agli americani che nel 1929 l'hanno classificata inspiegabilmente. 
Tuttavia, gli scienziati russi avrebbero scoperto come costruire un disco volante, il cui progetto è stato illustrato recentemente in occasione del festival di Nauka-2015, che si svolge ogni anno a Mosca. Questa scoperta apre nuove opportunità per gli scienziati nel campo dello sviluppo di futuri e innovativi velivoli la cui aerodinamica e forma non rientra in alcun schema tradizionale per quanto riguarda gli aeromobili convenzionali visto che la peculiarità di questo tipo di velivolo è la maneggevolezza e la resistenza. 
Gli scienziati russi prevedono di costruire aeromobili di notevoli dimensioni basandosi sui risultati ottenuti con lo sviluppo del primo prototipo di disco volante. 
Lo scopo è quello di costruire velivoli in grado di raggiungere dimensioni di centinaia di chilometri. 
Inoltre, questi nuovi aeromobili saranno in grado di trasportare una grande quantità di materiali logistici. 
Ad esempio, se si riuscirà a costruire un disco volante dal diametro di 400 chilometri, allora non si esclude che con queste dimensioni l'aeromibile potrebbe ospitare tutti gli abitanti della Terra. Inoltre, i ricercatori fanno notare che questo tipo di velivolo potrebbe essere utilizzato per abbattere i meteoriti pericolosi per la Terra, pianeti e addirittura raggiungere nuove galassie. Il disco volante sarà in grado di abbattere qualsiasi cosa, tranne, naturalmente,le armi speciali Top Secret. 
Grazie alla particolare struttura del condensatore del sistema propulsivo completamente nuovo, il disco volante sarà in grado di raggiungere qualsiasi destinazione in tempi molto brevi. 
Ad esempio, per raggiungere Marte, ci vorrà un mese e non un anno. Quindi non meravigliamoci se tra qualche anno assisteremo al volo di strani UFO, perché potrebbero essere il risultato di una tecnologia terrestre.
Fonte di riferimento:earth-chronicles.ru
 

   fonti e cortesia misteroufoblogspot.it

NOTA:

A furia di parlare di ufo e dischi volanti, quelli alieni...hanno finito per cercare di copiarli e imitarli!
In tutti i casi, velivoli a forma di disco come quelli alieni, sono i migliori possibili! anche la' fuori nello spazio cosmico!




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CSETI E ALIENI...
06 Oct 2015 06:48 pm

CSETI E ALIENI

Pronto intervento operativo sul soggetto UFO e intelligenze ET:
perché i capi militari e la Sicurezza Nazionale devono sapere

di Steven Greer (CSETI)

Ecco il testo integrale del discorso tenuto dal dottor Steven Greer, Direttore del CSETI (Center for the Study of Extraterrestrial Intelligence), di fronte all'Assemblea delle Nazioni Unite, il 22 Agosto 1998.


" I leader militari e della sicurezza nazionale sono stati informati in maniera inadeguata sulla questione UFO-ETI, in quanto essa viene gestita nel contesto USAPS (Unacknowledged Special Access Projects = Progetti non Ufficiali ad Accesso Speciale). Tale mancanza d'informazione ha provocato rischi rilevanti alla sicurezza nazionale. Il rischio di inadeguatezza e/o azioni pericolose da parte di leader non informati o disinformati è aumentato considerevolmente a causa della mancanza di approfonditi incontri e discussioni su tale tema. Punti chiave del pronto intervento operativo sono stati messi a rischio da leader pericolosamente disinformati (o non informati affatto) sui seguenti argomenti:
L'uso di veicoli terrestri riproducenti tecnologia Aliena, detti anche ARV (Alien Reproduction Vehicles), causante spesso false IEtW (Indications Et Warnings = Segnalazioni Et Allarmi).
L'inattesa comparsa e scomparsa di veicoli extraterrestri a velocità super-luminale (più veloci della luce).
L'imprevisto interesse degli extraterrestri in merito allo sviluppo di progetti spaziali militari ed altre risorse.
Gli alti ufficiali dell'Esercito e i capi della Sicurezza Nazionale, inclusi il "Joint Chiefs of Staff", il "National Security Council", i "Senior Watch Officers" del "National Military Command Center", i rappresentanti leader del Congresso, il Presidente, il Segretario della Difesa e il Direttore della CIA si avvalgono chiaramente del "need to know", il diritto di conoscere gli argomenti accennati.

Storia ed introduzione

Dal 1990, il CSETI, "Center for the Study of Extraterrestrial Intelligence", un'organizzazione di ricerca senza scopi di lucro situata negli Stati Uniti, ha condotto ricerche sugli UFO e sull'Intelligenza Extraterrestre (ETI = Extra Terrestrial Intelligence). Nel 1991 venne stilata una prima valutazione complessiva, e da allora il CSETI ha investigato l'argomento in tempo reale, con spedizioni in tutto il mondo e l'identificazione delle prove scientifiche e di fonti informative, con conoscenza diretta dell'argomento. Le fonti informative e le successive valutazioni includono:
- osservazione diretta, in tempo reale, di UFO Extraterrestri da parte di gruppi di ricerca di tutto il mondo;
- raccolta di prove retrospettive con migliaia di casi riportati, inclusi incontri di piloti militari e civili, contatti radar militari e civili con questi oggetti, tracce di atterraggio, prove fotografiche e video e migliaia di pagine di documentazione governativa declassificata;
- colloqui approfonditi con dozzine di scienziati, testimoni militari e civili coinvolti o meno in programmi dell'intelligence e con testimoni civili implicati in programmi di copertura. Si tratta di testimoni che hanno avuto una conoscenza diretta e personale con eventi UFO/ETI e con programmi occulti, inclusi il recupero e la retroingegneria di astronavi spaziali extraterrestri e le applicazioni segrete degli sviluppi tecnologici derivanti dal possesso di questi velivoli spaziali.
Le fonti e la ricerca citate si sono tradotte in diverse valutazioni sull'argomento in generale e sulla sicurezza nazionale in particolare, che verranno fornite in seguito come allegati di questo documento.

Visione d'insieme della relazione tra usap's ed UFO

Anche se spesso è necessaria la suddivisione in compartimenti stagni dell'intelligence e dei programmi per mantenere la sicurezza in operazioni delicate, l'eccessiva classificazione e la compartimentazione costituiscono una minaccia alla sicurezza nazionale ed alla prontezza operativa, e sono contrarie alle direttive presidenziali. Nel caso dell'argomento UFO/ETI, l'estrema segretezza ed i livelli multipli della compartimentazione speciale sono esistiti fin dagli anni '40. L'estrema segretezza e la natura speciale delle tecnologie interessate hanno determinato una situazione potenzialmente pericolosa per la carenza di supervisione su azioni che esulano dall'interesse nazionale, un rilevante degrado della prontezza militare in interventi riguardanti ETI/UFO ed una totale mancanza di supervisione da parte del Congresso.

La natura dell'entità segreta USAP che al momento gestisce l'argomento ufologico è descritta nel documento "non riconosciuto" accluso. In breve, questo inusuale USAP presenta le seguenti caratteristiche:
1). Scopi globali;
2). Livelli multipli di sotto-compartimentazione;
3). È basato in particolare su contratti di lavoro privatizzati;
4). Lavora parallelamente e generalmente in modo separato rispetto a programmi governativi, militari e di intelligence, inclusi altri delicati programmi-ombra USAP's;
5). Esiste una sorta di entità ibrida, che deriva da industrie dell'alta tecnologia, e da operazioni compartimentali del Governo, dell'intelligence e dei militari, ma che in effetti funziona come entità indipendente e separata;
6). Non è apparentemente controllata da alcun ramo del Governo convenzionale, servizio o agenzia militari;
7). In generale, l'accesso a questo progetto avviene tramite un controllo del progetto stesso, ed ha poco a che fare con la rispettiva posizione dell'individuo nel Governo, nei quadri militari o in qualsiasi posizione nella tradizionale (e costituzionale) gerarchia di comando;
8). Dopo circa 60 anni di ricerca su tecnologie extraterrestri progredite, derivanti da dispositivi ET recuperati, il gruppo che controlla l'USAP possiede tecnologie potenzialmente pericolose per le strutture militari convenzionali e per la sicurezza mondiale in generale;
9). Il finanziamento di queste operazioni deriva dai cosiddetti fondi neri e da risorse "creative" non governative;
10). La segretezza e il controllo su tale progetto sono stati mantenuti a tutti i costi, in flagrante e costante violazione delle norme di legge, dei principi costituzionali, dell'equilibrio monetario, nonché dei diritti dei cittadini degli Stati Uniti.

Le discussioni con l'attuale Direttore della CIA, lo staff della Casa Bianca, i membri più significativi del Congresso impegnati nei comitati chiave, i maggiori esponenti dello staff militare USA e del Regno Unito, tra gli altri, hanno dimostrato che l'accesso ai progetti inerenti gli UFO/ETI non si collega a livello di legge costituzionale. L'ex Ministro della Difesa inglese, l'ammiraglio a cinque stelle Lord Hill-Norton, ha confermato che nel Regno Unito vige una procedura simile. Richieste dirette a queste personalità non hanno portato a nessuna apertura, anche quando la fonte della richiesta provenisse dall'ufficio del Presidente degli Stati Uniti.

Perchè la direzione nevralgica dell'esercito e della sicurezza nazionale devono sapere

Le autorità militari, dell'intelligence e della sicurezza nazionale devono essere mese al corrente di diversi aspetti che interagiscono nella tematica UFO/ETI. In assenza di informazioni nei confronti di tali esponenti, importanti decisioni ed azioni vengono intraprese senza cognizione di causa, con conseguenze che possono risultare estremamente deleterie.
La struttura UFO/ETI USAP dispone di mezzi capaci di ingannare a largo raggio la scala gerarchica di potere e di creare scenari a sorpresa, catastroficamente male interpretati.
Oltre a questo, anche in mancanza di qualsiasi prova oggettiva che le forme di vita non-umana che si celano dietro i comprovati eventi extraterrestri siano del tutto ostili nei riguardi della Terra o dell'umanità in generale, gli eventi potrebbero essere - e da ciò che abbiamo compreso lo sono stati - fraintesi negativamente, il che ha portato in passato ad azioni militari umane ingiustificate contro mezzi alieni. Tali azioni costituiscono una vera minaccia alla sicurezza mondiale, di cui le autorità militari e civili convenzionali sono all'oscuro. Per evitare che in futuro azioni militari umane portino ad una pericolosa escalation degli eventi, è imperativo che la direzione dell'Esercito e della sicurezza nazionale siano adeguatamente informate su tale argomento.
Segue un breve sommario degli scenari e delle attività che illustrano perché queste autorità hanno immediata necessità di conoscere l'argomento:

- Errata identificazione di mezzi alieni

Visto che esistono sia mezzi extraterrestri che altri simili riprodotti dagli uomini, gli ARV, il rischio di confusione e di mancata identificazione è reale; e potrebbe portare ad azioni dai risultati indesiderabili (Cfr. "False Indicazioni e Avvertimenti", più avanti).

- Sorpresa causata da oggetti alieni

Nel passato, alti ufficiali in comando sono stati colti alla sprovvista dall'improvvisa comparsa di oggetti extraterrestri, ed hanno intrapreso azioni ostili nei loro confronti. Per esempio, nell'Ottobre 1981 apparve un oggetto del genere a largo delle coste orientali (degli USA N.d.R.), gettando nel caos il Centro Comando (Ammiragliato) della Flotta Atlantica USA. L'oggetto discoidale, dal diametro di 90 metri, poteva muoversi tanto rapidamente da coprire la distanza tra un punto al largo della costa di Terranova e uno al largo della costa di Norfolk, in Virginia, in un unico giro del radar. Durante questo evento diurno, l'ammiragliato della Flotta Atlantica entrò in allarme "Condition Zebra" ("Stripes"), e il NORAD ordinò all'ammiraglio Harry Train del CINC, di identificare l'oggetto e persino costringerlo ad atterrare, se necessario. Decollarono rapidamente dei caccia dalle basi militari e dalle portaerei navali, e un caccia si avvicinò all'oggetto al punto di fotografarlo chiaramente. Questo si mosse nell'arco di un solo giro di radar dal largo della costa di Norfok, Virginia, ad una località dell'Oceano Atlantico nei pressi delle Canarie, virò verso l'alto con un'angolazione di 60° e lasciò l'atmosfera terrestre. Tale situazione, cogliendo di sorpresa il CINC, paralizzando l'ammiragliato e generando l'ordine di abbattere l'oggetto (col rischio di conseguenze catastrofiche), si poteva evitare istruendo a riguardo i capi militari e preparando speciali "Regolamenti Operativi" (ROE - Rules of Engagement) per simili situazioni straordinarie.

- Cattiva interpretazione di azioni aliene.

 Ipotizziamo che più di una civiltà aliena sia interessata alla ricognizione della Terra e al monitoraggio di tutti gli sviluppi tecnologici dei militari. In passato, la preoccupazione degli alieni in merito alle nostre armi di distruzione di massa li spinse a dimostrare le loro capacità tecnologiche in alcuni siti strategici, come quando nel Novembre 1975 disattivarono le rampe lancia missili ICBM delle basi SAC (Strategic Air Command) di Minot, North Dakota. Una simile neutralizzazione, a quanto abbiamo compreso, si verificò anche nell'Unione Sovietica. Pur comprendendo la preoccupazione dei nostri militari di fronte a simili eventi, è importante che vengano interpretati nell'ambito di un contesto più ampio di quello antropocentrico. Nonostante alcuni ritengano queste azioni l'espressione del carattere ostile degli alieni, è anche possibile (considerando la natura non violenta dei fatti), che vadano intese come un messaggio di grande preoccupazione per il pericolo innescato dalle nostre stesse armi di distruzione globale. A meno che le autorità non vengano adeguatamente informate sull'argomento, esiste il potenziale di una valutazione errata e catastrofica sulle attività e sugli intenti alieni.

- I nostri progetti di militarizzazione spaziale preoccupano gli alieni.

 Secondo noi gli alieni non sono affatto favorevoli allo sviluppo ed al dispiego di progetti militari terrestri nello spazio, e di recente si sono verificati alcuni eventi che sottolineano il punto di vista degli ET sulla questione. Lo U.S. Space Command ed altre entità militari, collegate a basi spaziali, o che da esse dipendono, devono essere coscienti del problema. Gli alieni sembrano preoccupati dalla crescente militarizzazione dello spazio, oltre che dal continuo stato di guerra, violenza e proliferazione di armamenti nucleari sulla Terra. Ci sono ragioni per ritenere che programmi occulti USAP stiano bersagliando astronavi ET sempre più spesso e con sempre maggiore efficacia (vedere più avanti).

- Un crescente numero di testimonianze,

 dirette (e credibili) di programmi militari e dell'intelligence evidenzia l'uso segreto di armi avanzate di tipo USAP's per rilevare, puntare e distruggere astronavi aliene. Sembra che tali eventi siano aumentati in frequenza e precisione dagli anni '80 ad oggi. Se è vero, ciò costituisce una grave minaccia per la sicurezza nazionale e mondiale, che i principali leader devono conoscere al più presto. Alla luce delle testimonianze raccolte, negare la realtà di questi eventi, o ritenerli in qualche modo giustificati, non è argomento sufficiente per sottovalutare tali rapporti o lavarsene le mani. I più importanti leader civili, militari e della sicurezza nazionale devono investigare appieno sull'argomento e produrre una completa valutazione della situazione per le National Command Authorities (NCA), il Presidente, l'Esecutivo (il CJCS = Joint Chiefs of Staff), e gli esponenti più importanti del Congresso.

- Le testimonianze multiple,

 a livello di personale militare e civile coinvolto in programmi di copertura (ed in possesso di conoscenza diretta) in merito ai suddetti argomenti, hanno avallato rapporti inerenti UFO/ETI nel contesto USAP, nell'intento di impiegare retroingegneria ottenuta dalla tecnologia ET per inscenare finte attività aliene di natura violenta. L'esistenza di una struttura segreta USAP così potente e dotata di tecnologie estremamente avanzate, quali materializzazione/smaterializzazione, viaggi a velocità superiore alla luce, propulsione antigravitazionale e sistemi correlati, rappresenta di per sé una diretta minaccia al governo costituzionale e al controllo militare e della sicurezza nazionale. Fino a quando tale entità (USAP) non dipenderà dal completo controllo e dalla supervisione di una classe dirigente legale e costituzionale, essa continuerà ad esprimere un enorme potenziale di inganno, abuso e manipolazione della tradizionale leadership governativa. Ad esempio, un importante testimone dell'intelligence ha descritto l'uso pianificato degli ARV in falsi scenari di IEtW, nei quali gli ARV porterebbero attacchi ad installazioni militari convenzionali facendoli apparire come aggressioni da parte di ostili forme di vita aliena. L'ignoranza di tali attività umane effettuate sotto copertura può ingannare i leader militari e della sicurezza nazionale, costringendoli ad ordinare contromisure ingiustificate e potenzialmente catastrofiche contro veri mezzi volanti alieni.

- Sistemi di comunicazione sub-elettromagnetica non lineare, di origine aliena 

(che si interfacciano direttamente con la coscienza ed il pensiero), sono stati duplicati mediante retroingegneria nel contesto di coperture USAP's e possono essere usati contro capi politici e militari creando falsi scenari di IEtW. Alcune informazioni, provenienti direttamente da un capo di Stato estero, ci suggeriscono che ciò in passato è già accaduto. Tali sistemi non lineari di telemetria, capaci di by-passare il tempo/spazio lineare e di connettersi direttamente con la mente umana, possono essere strutturati per indurre esperienze "virtuali" molto realistiche nella psiche dei soggetti bersaglio. I più autorevoli leader militari e della sicurezza nazionale devono conoscere il potenziale di questi sistemi, riducendo così il coefficiente d'inganno di tali apparecchi nel caso venissero usati contro di loro. (Presunte esperienze di Abduction indotte da alieni sono in gran parte da attribuire al cattivo uso di questi sistemi nel contesto USAP's).

- La NASA, gli astronomi civili ed altri scienziati 

sono molto preoccupati dalla possibilità che la Terra venga colpita da un asteroide in orbita coincidente, o da una cometa. Diversi staff, al JPL (Jet Propulsion Laboratory) e in altri centri, hanno già determinato la presenza di migliaia di questi oggetti all'interno del nostro sistema solare, la cui orbita incrocia spesso la Terra. In passato, giganteschi impatti meteorici hanno creato l'odierno Golfo del Messico, la Hudson Bay e altre caratteristiche geologiche sulla superficie della Terra. La maggior parte degli scienziati concorda nel dire che non è questione di se, ma di quando un impatto del genere avrà luogo. Gli scienziati tradizionali hanno prospettato l'utilizzo di armi nucleari ed altri mezzi convenzionali per prevenire tale impatto. Tuttavia, è chiaro che gli UFO di tipo USAP (gli ARV) sono dotati di tecnologie di gran lunga più progredite, che potrebbero venire usate per ovviare al problema. Questo è vero soprattutto per quanto riguarda le tecnologie capaci di alterare i campi gravitazionali, che potrebbero essere sfruttate per modificare l'effetto della massa di un tale oggetto meteorico, deviandolo così dalla sua traiettoria verso la Terra. Visto che un simile impatto potrebbe determinare la fine della civiltà umana così come noi la conosciamo, i principali leader militari e della sicurezza nazionale dovrebbero conoscere ed avere accesso alle tecnologie UFO USAP. Inoltre, se vogliamo usare tali tecnologie per uno scopo così importante e benefico, dobbiamo essere certi che gli alieni comprendano la natura pacifica delle nostre attività nello spazio. Da quanto abbiamo capito invece attualmente le giudicano molto diversamente.

Conclusioni

1. La divulgazione della verità sull'argomento UFO/ETI e relative tecnologie modificherebbe di certo molti aspetti della vita sulla Terra, incluse relazioni geopolitiche, la tecnologia, l'economia e l'ordine sociale in generale. I leader militari e della sicurezza nazionale, all'oscuro dell'argomento, non possono prevedere e anticipare adeguatamente le difficili e vaste implicazioni di una tale divulgazione, e sarebbero quindi impreparati. Visto che il CSETI ed altri gruppi stanno lavorando per ottenere questa apertura in un futuro relativamente prossimo, è importante che i leader comprendano appieno tali implicazioni, e che siano in grado di rispondere alla sfida rappresentata da una tale divulgazione in modo organizzato. Se un improvviso e innegabile evento di natura aliena dovesse avvenire, sarebbe ancora più importante che i leader militari e della sicurezza nazionale siano informati e preparati a rispondere alla situazione in modo appropriato.

2. L'energia e la tecnologia propulsiva usata dai velivoli spaziali alieni sfruttano un campo di energia a "punto-zero", che non si basa sui motori a combustione interna o nucleare, e di conseguenza non sono inquinanti. Una delle maggiori incognite che i leader militari e della sicurezza nazionale e mondiale devono fronteggiare è l'eventuale esaurimento delle riserve di combustibile fossile e il concomitante decadimento dell'ecosistema terrestre. Per via della crescente industrializzazione della Cina, dell'India e di gran parte del Terzo Mondo, il danno all'ecosistema terrestre aumenterà in maniera esponenziale, con una diminuzione costante della riserva di carburante. Attualmente siamo una civiltà tecnologica allo stato terminale - il che pone seriamente il problema della sicurezza a lungo termine. Tuttavia, l'attività USAP responsabile per le questioni UFO/ETI ha già ottenuto la retroingegneria di questi mezzi alieni, duplicandone i sistemi energetici e propulsivi che rendono di fatto obsoleti i motori a scoppio, (cioè che bruciano carburante, N.d.R.). Secondo le nostre stime, questo salto tecnologico avvenne tra il 1954 e il 1957. Poco prima di morire, Ben Rich della Lockheed Skunkworks, confermò a un consulente del CSETI che "oggi abbiamo già i mezzi per viaggiare tra le stelle, ma queste tecnologie sono chiuse in progetti occulti e ci vorrebbe un miracolo divino per farle uscire fuori a beneficio di tutta l'umanità…". La progettazione a lungo temine della sicurezza nazionale necessita l'eventuale (e preferibilmente a breve termine) rilascio di queste tecnologie per il beneficio dell'umanità e la preservazione del pianeta. Certamente i leader militari e della sicurezza nazionale dovrebbero capire l'importanza di queste tecnologie, che rimpiazzeranno totalmente le attuali fonti energetiche e tutte le infrastrutture della combustione interna. Inoltre, dovrebbero anticipare le implicazioni inerenti il rendere note tali tecnologie in modo tale da garantire una transizione più agevole e pacifica possibile verso i nuovi sistemi di sostestamento energetico.

Raccomandazioni

Qui di seguito si presentano alcune implicazioni riguardanti la sicurezza nazionale e militare sull'argomento UFO/ETI - ognuna delle quali necessita un ragguaglio completo rivolto alle autorità sull'argomento.
Noi raccomandiamo alle autorità militari e della sicurezza nazionale di intraprendere le seguenti azioni:

- Ricevere -

un'istruzione approfondita sull'argomento dai vertici CSETI e dai testimoni militari e civili;

- Istruire -

 appieno il CINCS e sviluppare ROE (Regolamenti Operativi) speciali per gli incontri ETI/UFO;

- Investigare -

 indipendentemente e penetrare nelle operazioni USAP inerenti l'argomento;

- Coinvolgersi -

pienamente nei progetti segreti sulla tematica per assicurarsi che tali progetti siano adeguatamente supervisionati e rimangano sotto il controllo diretto e continuo della classe dirigente costituzionale;

- Correggere e/o reprimere -

 qualsiasi uso improprio da parte USAP di tecnologie avanzate o armamenti correlati agli UFO.

- Tentare -

 di instaurare un rapporto pacifico e cooperativo con queste forme di vita, cercando con assiduità di evitare ogni intervento militare violento. Il CSETI, da oltre 7 anni, lavora nell'ambito di un "progetto prototipo", dedicandosi al problema delle intelligenze extraterrestri in modo pacifico, e consiglia ai leader nazionali ed internazionali di adottare un approccio simile.

- Considerare -

accuratamente lo sviluppo di mezzi militari spaziali alla luce di queste informazioni ed evitare azioni che possano essere considerate bellicose o ostili da forme di vita aliene. "
 

fonti e cortesia speciale menphis75.com










Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI:
05 Oct 2015 01:18 pm
CITAZIONI:

"L'UNICA E VERA COSPIRAZIONE CREDIBILE!"

Il web, risulta pieno di teorie, congetture, pretesi complotti e cospirazioni su una
infinita'  di questioni. Tuttavia, l'unica e vera cospirazione realmente credibile... e' quella
sulla politica del silenzio sugli UFO. Politica del silenzio sugli UFO, portata avanti senza
ritegno e in continuazione   dal 1947 in poi da tutti i paesi, con gli USA in testa!
Tutto cio' e' provato e dimostrato dalla enorme casistica  ufologica raccolta finora.

E' dimostrato altresi' da una infinita' di documenti top secret  sugli UFO  delle varie intelligence
mondiali. E' dimostrato da migliaia di documenti su casi UFO rilasciati da certi paesi
in nome di una pretesa e fittizia  liberta' di informazione. Documenti rilasciati... dolenti e spiacenti!
E' dimostrato dalla superficialita' ridicola dei mass media nel trattare la questione Ufo,
come se fossero pagati  o costretti a presentare gli avvistamenti in maniera annacquata,
al fine di tranquilizzare  l'opinione pubblica. La presenza UFO, disturba lo status quo vigente
e ancora di piu' se dietro ci sono altre intelligenze aliene che presiedono a tutte
le apparizioni UFO: La  parola d'ordine e': negare sempre, comunque e dovunque pur di
mantenere lo status quo vigente, che guarda caso fa comodo a molti!
Tutte le altre teorie e congetture su altri pretesi complotti,, sono in realta' solo
un pallido riflesso di fronte al piu' grande  comploto cospirativo di tutti i tempi:
la politica del silenzio planetaria sugli UFO!
 




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments