UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


SIAMO TROPèO PRIMITIVI PER...
15 Mar 2015 10:03 am

Siamo troppo primitivi per rilevare civiltà extraterrestri? Oppure c’è dell’altro?

Alcuni degli astronomi più importanti del nostro tempo, tra cui l’astronomo reale inglese Sir Martin Rees, credono nell’esistenza di civiltà extraterrestri avanzate nel cosmo e che queste per comunicare, piuttosto che utilizzare segnali radio o segnali luminosi visibili, si servano di mezzi di comunicazione del tutto diversi da quelli che conosciamo.
Secondo gli scienziati, gli alieni potrebbero comunicare utilizzando ‘neutrini spettrali’ o ‘onde gravitazionali’, tecniche che solo adesso l’umanità sta cominciando a comprendere e che, comunque, sono al di fuori delle nostre capacità attuali.
“Il fatto che non abbiamo ancora trovato la minima prova della vita extraterrestre (tanto meno di vita intelligente), non mi sorprende e non mi delude”, ebbe a dire Arthur C. Clarke poco prima di morire nel 2008. “La nostra tecnologia deve apparire ridicolmente primitiva da una civiltà extraterrestre avanzata, tanto da poter essere considerati come selvaggi della giungla”.
Inoltre, Sir Martin Rees, cosmologo e astrofisico della Regina d’Inghilterra e presidente della Royal Society, ritiene che la possibilità di rilevare l’esistenza di vita extraterrestre potrebbe essere al di là della comprensione umana.
“Potrebbe trovarsi davanti ai nostri occhi, faccia a faccia, e non essere in grado di riconoscerla”, spiega Rees. “Il problema è che siamo alla ricerca di qualcosa di molto simile a noi, postulando che queste intelligenze non terrestri abbiano sviluppato la stessa nostra matematica e tecnologia.
Ho il sospetto che ci potrebbe essere vita intelligente là fuori, in forma che non siamo in grado di concepire. Proprio come uno scimpanzé non può capire la teoria quantistica, la vita intelligente potrebbe esistere come aspetti della realtà che sono al di là della capacità della nostra mente”.
Frank Drake, fondatore del SETI e inventore della famosa equazione omonima, ritiene che la tecnologia satellitare e la ‘rivoluzione digitale’ stiano rendendo l’umanità invisibile a potenziali intelligenze non terrestri. L’utilizzo dell’informazione digitale, infatti, sta causando una progressiva diminuzione delle trasmissioni televisive e radio diffuse nello spazio.
La Terra è attualmente circondata da un guscio di radiazioni causata da trasmissioni televisive, radiofoniche e radar analogici. Questi segnali, secondo Drake, sarebbero avvertiti dagli alieni come potenziale presenza di una civiltà tecnologica sul pianeta.
Sebbene tali segnali si siano diffusi quanto basta per raggiungere molti sistemi stellari vicini, essi stanno rapidamente scomparendo, facendo cadere l’umanità in una sorta di ‘oblio cosmico’.
Nel 1960, Drake ha guidato la transizione dell’Osservatorio di Arecibo in un centro di radioastronomia. Come ricercatore, egli è stato coinvolto nelle prime osservazioni delle pulsar. Drake è stato anche colui che nel 1972, insieme a Carl Sagan, progettò la famosa targa applicata sulla sonda Pioneer, il primo messaggio fisico inviato nello spazio. La targa fu pensata per essere comprensibile da eventuali extraterrestri che l’avrebbero incontrata.
Milan Cirkovic, dell’osservatorio astronomico di Belgrado, fa notare che l’età media dei pianeti nella Via Lattea è di circa 2 miliardi di anni superiore all’età della Terra e del Sistema Solare. Questo significa che l’età media di una civiltà tecnologia extraterrestre potrebbe essere molto superiore a quella della civiltà umana. L’ampiezza di questo intervallo fa ritenere che la capacità di poter osservare eventuali comunità extraterrestri potrebbe essere al di là della nostra tecnologia.
Dato che in questo momento non vi è alcuna prova diretta o indiretta dell’esistenza di civiltà extraterrestri, una di queste possibilità potrebbe indicarne il motivo:
A) Siamo i primi esseri intelligenti del cosmo in grado di rendere nota la nostra presenza e, prima o poi, lasciare il nostro pianeta. A questo punto, non ci sono altre forme di vita avanzate come la nostra;
B) La vita extraterrestre potrebbe non esistere, oppure essere così rara e lontana che di fatto non potremo mai entrare in contatto con essa, rendendola inesistente, almeno in senso pratico;
C) Molte civiltà aliene potrebbero essere esistite prima di noi e che per qualche ragione sconosciuta si sono estinte, senza lasciare traccia della loro esistenza (o, almeno, non siamo riusciti ancora a scovare le tracce della loro passata esistenza);
D) Esistono molte civiltà extraterrestri. Forse alcune di loro non hanno avuto interesse ad espandersi nello spazio, rimanendo nei confini del loro sistema stellare; altre potrebbero essere talmente avanzate da risultare invisibili ai nostri strumenti.
Se si esclude la possibilità offerta da alcune confessioni di fede, secondo le quali l’umanità è frutto di una creazione esclusiva da parte di un principio singolare solitamente chiamato ‘Dio’, allora la proposizione A è abbastanza improbabile.
Supponendo che gli esseri umani si siano evoluti come le altre forme di vita sul nostro pianeta attraverso la selezione naturale, allora l’umanità è il frutto di un principio che pervade l’intero universo.
Quindi, se ci sono quasi certamente altri pianeti in grado di sostenere una qualche forma di vita, è altamente improbabile che gli esseri umani siano una ‘straordinaria anomali’ all’interno dell’universo. Ben inteso, l’esistenza di un principio singolare (Dio) e la via evolutiva non si escludono a vicenda, dato che quest’ultima potrebbe essere proprio una ‘regola’ che deriva dal principio singolare.
A questo punto, la proposizione D è talmente probabile da sfidare ogni logica: se migliaia, o addirittura milioni di civiltà extraterrestri esistono nell’Universo conosciuto, allora perchè tutte, senza eccezioni, hanno scelto di non espandersi nel cosmo o di esistere in modo tale da risultare completamente inosservabili? E’ concepibile che alcune di esse, o forse la maggioranza, potrebbero aver scelto questa strada, ma che lo abbiano fatto tutte sembra alquanto improbabile.
Viene in mente così la domanda che si pose il nostro Enrico Fermi nel 1950 e che è conosciuta come l’omonimo paradosso: “Dove sono tutti quanti? Se ci sono così tante civiltà evolute, perché non abbiamo ancora ricevuto prove di vita extraterrestre come trasmissioni di segnali radio, sonde o navi spaziali?”.
La situazione paradossale è dovuta al contrasto tra la sensazione, da molti condivisa e sostenuta da stime del tipo di quella di Drake, che noi non siamo soli nell’universo e il fatto che i dati osservativi contrastino con questa sensazione. Ne deriva che o la sensazione intuitiva e le stime come quelle di Drake sono profondamente errate (suggerendo che sia probabile ciò che è estremamente improbabile o addirittura impossibile), o la nostra osservazione o comprensione dei dati è incompleta.

Ipotesi alternative

Per rimanere fedeli alla fama di cospiratori, vi proponiamo una teoria ‘estrema’ proposta per la prima volta da Eric Frank Russell, scrittore di fantascienza, nel suo romanzo “Schiavi degli Invisibili”, in cui presenta l’inquietante ipotesi che la Terra sia dominata da esseri extraterrestri, chiamati Vitoni, entità invisibili di energia che si nutrono della nostra energia mentale e che impediscono il contatto dell’umanità con altre civiltà dello spazio.
Russell prese lo spunto per la scrittura del suo romanzo dalle teorie di Charles Fort, il ‘grande eretico della scienza’, studioso americano di fatti misteriosi e fenomeni paranormali, e che amava ripetere:
“Credo che noi tutti siamo proprietà altrui”. E spiegava: “In passato le altre razze del cosmo venivano a visitare la Terra, ma ora non più. Forse nei secoli scorsi una razza si è impadronita del nostro pianeta, e ora allontana tutte le altre”.
Il romanzo è stato ispirato a Russell da due considerazioni: “Dato che tutti gli uomini amano la pace, perché allora non riescono ad averla?”. E: “Se esistono razze extraterrestri più progredite dell’uomo, perché non vengono a trovarci?”. La risposta di Russell, ispiratagli dalle opere di Charles Fort, è la seguente:
“Il genere umano è già stato conquistato da altre intelligenze. Sono questi nostri sconosciuti padroni a fomentare le guerre e ad impedire alle altre razze del cosmo di comunicare con noi”.
Nel romanzo di Russell, l’uomo è dominato, senza averne coscienza, dai Vitoni: sfere di energia, invisibili all’occhio umano, che si nutrono della sua energia nervosa e la mietono istigando guerre, passioni, delitti.
Un piccolo gruppo di scienziati si accorge di questa schiavitù e a sua volta dichiara guerra ai Vitoni. Una guerra mortale, e pericolosissima, poiché basta pensare ai Vitoni per rischiare l’immediata distruzione. Insomma, un classico della fantascienza di grande suggestione.
Il racconto di Russell è molto simile alla teoria dei ‘Voladores’ di Carlos Castaneda, uno scrittore peruviano morto nel 1998.
L’ipotesi avanzata da Castaneda è a dir poco inquietante: “Gli sciamani dell’antico Messico scoprirono che abbiamo un compagno che resta con noi per tutta la vita, un predatore che emerge dalle profondità del cosmo e assume il dominio della nostra vita”.
I Voladores si nutrono solo di un determinato tipo di energia e noi ne produciamo molta di quella energia. I predatori alimentano l’avidità, il desiderio smodato, la codardia, l’aggressività, l’importanza personale, la violenza, le emozioni forti, tutti gli eccessi, l’autocompiacimento ma anche l’autocommiserazione. Le fiamme energetiche generate da queste qualità “disarmoniche” sono il loro cibo prediletto.
I Voladores non amano invece la qualità vibrazionale della consapevolezza, dell’amore puro, dell’armonia, dell’equilibrio, della pace, della sobrietà… in una parola aborriscono la qualità energetica della crescita evolutiva, e hanno ogni vantaggio nel boicottare ogni nostro incremento di coscienza.
Secondo Castaneda sono stati proprio i Voladores a instillarci stupidi sistemi di credenza, le abitudini, le consuetudini sociali, e sono loro a definire le nostre paure, le nostre speranze, sono loro ad alimentare in continuazione e senza ritegno il nostro Ego. Come direbbe Spok: affascinante!
Di  recente, a recuperare l’ipotesi della ‘prigionia aliena’, con qualche variazione, è stato David Icke, controverso autore, ritenuto da alcuni il grande rivelatore del complotto rettiliano sul nostro pianeta.
Secondo l’ipotesi di Icke, alcuni alieni rettiliani, sotto le mentite spoglie umane di uomini pubblici, hanno preso il controllo del nostro pianeta impedendo all’umanità la normale evoluzione spirituale, sociale e tecnologica. Il fine di costoro sarebbe quello di schiavizzare l’umanità e impossessarsi definitivamente delle risorse planetarie (umanità compresa), impedendo qualsiasi contatto tra umanità e extraterrestri (quelli buoni, però!)

 

Riteniamo che delle intelligenze e civilta' aliene, potrebbero benissimo, anzi probabile, che utilizzano sistemi di comunicazione completamente diversi e sconosciuti dai terrestri, i quali, sono impossibilitati tecnologicamente di rilevarli. Ma a parte questo, riteniamo che queste stesse civilta' aliene, manderebbero direttamente navi e sonde verso altri pianeti con il compito di osservare e valutare se conviene fare contatti con altri pianeti abitati, vedi la Terra. Per diversi motivi etici,logistici e di altro tipo, il contatto alla luce del sole potrebbe essere volutamente esluso! Ed e' proprio questo che stiamo osservando da '60 anni a questa parte con la questione degli UFO! Una realta' che viene sistematicamente ignorata, sottovalutata e sovente derisa! E questo non va bene per niente!

15 marzo 2015 02:56





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LA VIA LATTEA...
13 Mar 2015 08:14 pm

La Via Lattea è più grande del previsto!

 

La Via Lattea potrebbe essere almeno il 50% più grande di quanto stimato fino ad ora. Lo ipotizzano scoperte recenti che rivelano una forma del disco galattico sagomata in diverse increspature concentriche. La ricerca, condotta da un team internazionale guidato da Heidi Jo Newberg, professoressa presso il Rensselaer Polytechnic Institute, è basata sulla rivisitazione dei dati della Sloan Digital Sky Survey, che nel 2002 ha stabilito la presenza di un anello di stelle al di là della porzione di spazio che sapevamo occupato Via Lattea.

struttura-della-galassia-via-lattea

«In sostanza, quello che abbiamo trovato è che il disco della Via Lattea non è solo un disco di stelle lungo una superficie piana: è ondulato», ha detto Heidi Newberg, professoressa di fisica, fisica applicata e astronomia presso la Rensselaer School of Science. «Vediamo almeno quattro increspature nel disco della Via Lattea, e sebbene questi dati ci mostrino solo una parte della galassia, assumiamo che questo andamento si possa applicare a tutto il disco».

È importante sottolineare che i risultati mostrano che le forme precedentemente identificate come anelli fanno in realtà parte del disco galattico, estendendo l’ampiezza della Via Lattea da 100.000 anni luce a 150.000 anni luce, ha detto Yan Xu, scienziato presso il Osservatorio Astronomico Nazionale Cinese (che fa parte della Accademia Cinese delle Scienze di Pechino), ex scienziato in visita a Rensselaer, e autore principale dello studio.

«Addentrandosi nella ricerca, gli astronomi avevano osservato che il numero di stelle della Via Lattea diminuisce rapidamente circa 50.000 anni luce dal centro della galassia, e poi era apparso un anello di stelle a circa 60.000 anni luce dal nucleo galattico», ha detto Xu . «Quello che osserviamo ora è che questo anello è in realtà un’ondulazione interna al disco. E può anche darsi che ci siano più onde, che non abbiamo ancora visto, a distanze maggiori».

starmapposter3d

La ricerca, finanziata in parte dalla National Science Foundation (NSF) e dal titolo “Rings and Radial Waves in the Disk of the Milky Way” (letteralmente “Anelli e Onde radiali nel disco della Via Lattea”), è statopubblicatooggi sulla rivista Astrophysical Journal. Newberg, Xu e i suoi collaboratori hanno utilizzato dati dalla Sloan Digital Sky Survey(SDSS) per mostrare un’asimmetria oscillante nei conteggi di stelle di sequenza principale lungo tutto il piano galattico, partendo dal Sole e guardando verso l’esterno dal centro galattico. In altre parole, quando si guarda verso l’esterno della Galassia rispetto al Sole, il piano galattico è perturbato verso l’alto, poi verso il basso, poi nuovamente verso l’alto e verso il basso.

“Estendere la nostra conoscenza della struttura della Via Lattea è di fondamentale importanza”, ha dettoGlen Langston, program manager presso la NSF. “La NSF è orgogliosa di sostenere questo sforzo per mappare la forma della nostra Galassia estendendo le nostre conoscenze precedenti”.

via_lattea_01

La nuova ricerca si basa su una scoperta del 2002 con la quale Newberg ha stabilito l’esistenza del“Monoceros Ring”, una sovradensità di stelle ai bordi esterni della Via Lattea che si estende oltre il piano galattico. A quel tempo, Newberg notò la presenza di un’altra densità eccessiva di stelle, tra il Monoceros Ring e il Sole, ma non era in grado di indagare ulteriormente. Con la mole maggiore di dati disponibili dalla SDSS, i ricercatori hanno indagato nuovamente su questo mistero.

«Volevo capire che cosa fosse l’altra sovradensità», ha detto Newberg. «Queste stelle erano state considerate appartenenti al disco, ma non corrispondono alla distribuzione di densità ci si aspetta per stelle del disco, così ho pensato che potesse trattarsi di un altro anello, o di una galassia nana estremamente distorta».

Quando i ricercatori hanno analizzato nuovamente i dati, hanno trovato quattro anomalie: una a nord del piano galattico a 2 kilo-parsec (kpc) dal Sole, una a sud del piano a 4-6 kpc, una terzo a nord a 8-10 kpc , e una quarta a sud, a 12-16 kpc dal Sole. Il Monoceros Ring è associato alla terza increspatura. I ricercatori hanno inoltre scoperto che le oscillazioni sembrano allinearsi con le posizioni dei bracci a spirale della galassia. Newberg ha detto che i risultati confermano altre ricerche recenti, tra cui una teoria che mostra come una galassia nana o un addensamento dimateria oscura passando attraverso la Via Lattea potrebbero produrre un effetto di increspatura simile a quelli osservati. Di fatto, le increspature potrebbero essere studiate per stimare gli addensamenti di materia oscura nella nostra galassia.

 ViaLatteaTorre del Diavolo

«È molto simile a quello che accadrebbe gettando un sasso nell’acqua: le onde si irradiano dal punto di impatto», ha detto Newberg. «Se una galassia nana passa attraverso il disco, attira gravitazionalmente il disco mentre entra, e lo trascina con sé mentre ci passa attraverso. Questo crea un movimento ondulatorio che si propaga verso l’esterno. Se questo risultato si osserva alla luce delle ricerche emerse negli ultimi due o tre anni, si inizia a vedere il quadro che si sta formando». La ricerca è stata finanziata dalla NSF, così come la National Science Foundation cinese e il National Basic Research Program della Cina.

Newberg attualmente studia la struttura e l’evoluzione della nostra galassia, utilizzando stelle come traccianti del disco e dell’alone galattico. Queste stelle vengono a loro volta utilizzate per tracciare la distribuzione di densità della materia oscura nella Via Lattea. Ha partecipato attivamente alla Sloan Digital Sky Survey, ed è attualmente a capo della partecipazione statunitense al Large Sky Area Multi-Object Fiber Spectroscopic Telescope in Cina (LAMOST), una partnership che ci permette agli astronomi americani di prendere parte a una survey di oltre 7 milioni di stelle.

da Media Inaf

fonti internet, cortesia segnidalcielo.it






Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

RECENSIONI
10 Mar 2015 08:16 pm

AVVISO:
ANTEPRIMA PROGRAMMI TV.

SU FOCUS CANALE 56, DA STASERA NUOVA SERIE DI “ALIENI NUOVE RIVELAZIONI”: DALLE 21,15 ALLE 22
DI MARTEDI’ 10 MARZO.
NON VI PERDETE LE TRASMISSIONI DI QUESTI DOCUMENTARI PER SAPERNE DI PIU’ SU UFO E ALIENI!





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NASA, PRIMO....
10 Mar 2015 12:45 pm

NASA, PRIMO contatto con gli EXTRATERRESTRI reso pubblico? Sembra così


nasa-logo
Les Johnson, presidente del Tennessee Valley Interstellar Workshop e vice-direttore del NASA’s Advanced Concepts Office al George C. Marshall Space Flight Center di Huntsville, Alabama, ha rilasciato un’intervista nella quale sostiene che il primo contatto alieno di cui l’intera umanità fino ad ora era del tutto inconsapevole, sarà reso pubblico.
Gli scenziati del Seti (Search for Extraterrestrial Intelligence) , per anni hanno cercato di captare e decifrare messaggi alieni e grazie al Dott. Douglas Wakoch che ha rivoluzionato il Seti in ACTIVE SETI ( Active Search for Extraterrestrial Intelligence), finalmente qualcosa si è mosso. Infatti l’ACTIVE SETI oltre a dover captare messaggi extraterrestri, si è occupato per lo più di mandarli, cercando di comunicare con eventuali entità extraterrestri, e anche se il premio Nobel Martin Ryle, si è opposto dicendo che “Inviare messaggi a civiltà sconosciute, potrebbe metterci in contatto con civiltà malvagie, pronte a sottometterci o annientarci”, finalmente gli sforzi degli scienziati dell’ AREA 51 sono stati resi pubblici proprio dal presidente Les Johnson.

Ecco cosa ha detto il presidente Les Johnson durante la conferenza stampa:
“Finally, for the disposal of the President of the United States, and the Congress of the United States, we can make public our communications with extraterrestrial entities, thanks to the team of scientists from the ‘”active SETI”, for years we can receive and send messages with extraterrestrial entities, creating real communications. These will be made public by the end of next month, now we can anticipate that extraterrestrials participate actively in the terrestrial life, are among us and in our governments. The messages also speak of their presence in governments like the Italian and German, where their presence is even greater than 70% compared to that of other countries. Do not be alarmed, we could not communicate us which of the members of governments are aliens, but we have good reasons for thinking that their intentions are not harmful, indeed, could improve our quality of life.”
TRADOTTO:
“Finalmente per disposizione del presidente degli stati uniti, e del congresso degli stati uniti, possiamo rendere pubbliche le nostre comunicazioni con entità extraterrestri, grazie al team di scienziati dell’ “active seti”, da anni riusciamo a ricevere ed inviare messaggi con entità extraterrestri, creando vere e proprie comunicazioni. Queste saranno rese pubbliche entro la fine del prossimo mese, adesso possiamo anticiparvi che gli extraterrestri partecipano attivamente alla vita terrestre, sono fra noi e nei nostri governi. I messaggi parlano inoltre di una loro presenza in governi come quello italiano e tedesco, dove la loro presenza è addirittura superiore al 70% rispetto a quella degli altri paesi. Non allarmiamoci, non siamo riusciti a farci comunicare quale fra i membri dei governi siano alieni, ma abbiamo buone motivazioni per pensare che le loro intenzioni non siano nocive, anzi, potrebbero migliorare la nostra qualità di vita.”
Con questa dichiarazione il presidente Johnson è stato assalito dalla stampa, ed è scoppiato un vero e proprio caso mediatico negli USA, a causa delle sue dichiarazioni inoltre, è stata vietata dal governo italiano la sua diffusione sulle televisioni pubbliche, poichè considerata “Frutto della fantasia della NASA”.
Attendiamo ulteriori dichiarazioni del presidente.

Tratto da: attraversololtre





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

GLI UFO HANNO DISATTIVATO...
10 Mar 2015 11:46 am

Gli UFO hanno disattivato i Silos di lancio dei missili nucleari intercontinentali

 

Un enorme UFO a forma di sigaro è stato visto sopra la base militare F.E. Warren il 23 ottobre del 2010, lo stesso giorno 50 missili nucleari sono stati temporaneamente disattivati.

E’ una delle storie più interessanti, con un maggior numero di prove, nei casi di nvestigazione UFO negl’ultimi anni che sono stati esposti da una serie di ex ufficiali militari e ricercatori, sul presunto coinvolgimento di oggetti volanti non identificati nel disinnescare missili nucleari. L’investigatore Robert Hastings insieme al capitano Robert Salas, al Col. Charles Halt e tanti altri ex militari,  altri hanno dato la loro testimonianza in una conferenza stampa trasmessa dalla CNN  e tenutasi al National Press Club di Washington DC.

UFO e blackout missili nucleari

Investigatori e militari concordano sul fatto che ci sono diversi casi in cui gli UFO sono stati avvistati vicino e sopra le basi militari, tra cui un incidente avvenuto nel 1967 nella base militare nucleare Malmstrom, in Montana, dove missili a lungo raggio sono stati disattivati nello stesso momento che fu avvistato un UFO stazionato sopra la base. Da non dimenticare anche il caso italiano investigato dal ricercatore e ufologo Massimo Fratini, riguardante il Maresciallo della VAM (Vigilanza Aeronautica Militare) Luigi Russo, scomparso recentemente ma testimone dell’incontro con un UFO sopra la ex base NATO di Folgaria (Trento). Il Maresciallo Luigi Russo – racconta Massimo Fratini – è stato uno dei testimoni, insieme ad altri militari e carabineri, di uno spettacolare “incontro ravvcinato”. Era il 1976 quando un disco volante stazionò sulla base NATO di Folgaria (Trento). All’epoca la base ospitava missili nucleari a testata multipla orientati verso la Ex Unione Sovietica e durante un turno di notte, il disco volante dopo aver sostato per moltissimi minuti sulla base, creò un impulso elettromagnetico che mando vià la corrente elettrica per tutta la base compresi i silos di lancio dei missili, le radio trasmittenti, i telefoni e le auto”.

Questo racconto va di pari passo a ciò che è stato raccontato per anni da ex militari americani e inglesi, testimoni che gli UFO più volte “disarmavano” o mandavano in tilt i missili armati con testate atomiche.

 UFO Near Missile Silo

 

Non mancherà anche di suscitare reazioni, l’articolo recente dell’ufologa Candida Mammoliti, pubblicato sul quotidiano on-line Ticinolive.

Candida Mammoliti racconta come durante una conferenza stampa,  tenuta negli Stati Uniti da ex militari dell’USAF, responsabili dei silos di lacnio di missili nucleari balistici intercontinentali, hanno testimoniato che gli UFO più volte “disarmavano” o mandavano in tilt le armi atomiche.

“La conferenza stampa, che si è tenuta tempo fa al National Press Club di Washington DC, – dichiara Candida Mammoliti – non aveva tra i partecipanti delle persone poco serie o poco affidabili. Al National Press Club di Washington DC gli “sbufalatori” infatti non erano invitati, ma c’erano al posto loro giornalisti, politici e i media più importanti degli Stati Uniti (CNN in testa) perché si parlava di cose molto importanti. La conferenza si chiamava infatti di “UFOs and Nukes” e trattava degli UFO che hanno condizionato il potenziale nucleare degli Stati Uniti, dell’Unione Sovietica, del Canada, cose serie insomma, su cui non ci si può permettere di scherzare.

Alla conferenza stampa erano infatti presenti dei militari in pensione che avevano in mano, letteralmente, i destini del mondo. Una loro azione sbagliata, un loro “sissignore”, il girare di una chiavetta e noi non saremmo qui a scrivere di loro, che ora testimoniano, che gli UFO hanno più volte disattivato delle testate nucleari sotto i loro occhi.

La conferenza stampa, di cui la CNN ha trasmesso gli stralci principali, aveva tra i suoi protagonisti degli ex militari dell’USAF, addetti alle armi atomiche che sono stati testimoni oculari di UFO presenti sopra basi militari e del loro effetto “pacifista” sulle testate nucleari.

Robert Hastings, noto ricercatore ufologico, ha il merito di aver portato gli ex ufficiali davanti alle telecamere per ribadire ciò che hanno testimoniato gli oltre 120 militari. Gli UFO hanno sorvolato installazioni segrete munite di missili atomici e hanno avuto il potere di disabilitare e far entrare in stallo la difesa missilistica ICBM (Inter-Continental Ballistic Missiles) degli Stati Uniti e di altri Paesi.

hasting

Robert Hastings

salas

ex capitano dell’Air Force Robert Salas

Alla conferenza stampa l’ex capitano dell’Air Force Robert Salas ad esempio, ufficiale di lancio al Malmstrom Air Force Base nel Montana nel 1967, dove erano pronti alla Terza Guerra Mondiale ben 10 ICBM, ha visto gli stessi diventare inoperativi, nel momento in cui la base era sorvolata da un misterioso, rosso e brillante UFO. Robert Jamison, ex USAF “nuclear missile targeting officer” in pensione, ha testimoniato che più volte ha dovuto “riattivare” i missili che erano stati misteriosamente disattivati dagli UFO nel loro passaggio sopra la base militare e che erano stati osservati nelle vicinanze.

Queste testimonianze di militari, che avevano autorizzazioni superiori al “top secret” nella loro carriera per i posti di enorme responsabilità e delicatezza che ricoprivano, sono decine e non riguardano solamente gli Stati Uniti ma tutto il mondo (spesso l’ Unione Sovietica e la Gran Bretagna).

Gli eventi descritti da questi uomini lasciano pochi dubbi sul fatto, che il programma relativo alle armi nucleari degli Stati Uniti sia una fonte continua di interesse per “qualcuno” che possiede tecnologia di gran lunga superiore. Hastings, come Robert Salas,  crede che gli Ufo siano pilotati da visitatori provenienti da altre parti dell’universo e siano interessati alla nostra sopravvivenza a lungo termine.

Egli sostiene che questi esseri interferiscano molto spesso con le armi nucleari con lo scopo di inviare messaggi al governo americano e a quello russo, per metterli in guardia dall’uso di queste Armi Nucleari che minaccerebbero l’intera umanità e l’integrità ambientale del pianeta.  In parole povere, Washington e Mosca sono stati avvertiti che stanno “giocando con il fuoco”.

Articolo di  Laura H. Franklin

fonti internet, cortesia segnidalcielo.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LA NASA TROVA...
07 Mar 2015 08:48 pm

La Nasa trova tracce di un immenso ed antico oceano su Marte

New York, 6 mar. (askanews) - Non è la prima volta che gli scienziati arrivano alla conclusione che parte della superficie di Marte era coperta da acqua allo stato liquido. Adesso si aggiunge una nuova certezza: secondo la Nasa, che ha pubblicato un articolo sulla rivista Science, 


un enorme oceano primitivo copriva un quinto della superficie del pianeta rosso, rendendolo un posto caldo, asciutto e in grado di ospitare la la vita. Si tratta di un enorme mare che conteneva 20 milioni di chilometri cubici di acqua che si sarebbe trovato sul pianeta attorno a 4,5 miliardi di anni fa. La presenza dell'acqua sarebbe stata scoperta sia analizzando le depressioni presenti su Marte, che studiando l'atmosfera del pianeta. Analizzando la presenza di atomi di idrogeno e deuterio, un suo isotopo, hanno permesso agli scienziati di arrivare alla conclusione. Ovviamente si tratta ancora di ipotesi che dovranno essere sostenute da dati più significativi. Per questo nel 2016 la Nasa dovrebbe inviare un nuovo lander su Marte per perforare la superficie (fino a 5 metri di profondità) e così analizzare il sottosuolo del pianeta, che in passato potrebbe aver avuto un altro aspetto. Molto più vario rispetto alla distesa di sabbia rossa che vediamo oggi.

https://it.notizie.yahoo.com/nasa-su-marte-cera-un-oceano-di-acqua-154117643.html

fonti internet, terrarealtimeblogspot.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UN ALTRO PIANETA...
05 Mar 2015 09:48 am

Un altro pianeta potrebbe nascondersi dietro il Sole

 

Recentemente ci sono state nuove dichiarazioni da parte di alcuni scienziati,  che suggeriscono come il nostro sistema solare sia stato visitato da una stella aliena. I ricercatori hanno sollevato infinite domande sul nostro sistema solare, rivivere suggestioni come quella che vede un grande pianeta, rimanere nascosto nella lato opposto del Sole, oppure una misteriosa stella sconosciuta che potrebbe essere in orbita al di là di ciò che la tecnologia sulla Terra può vedere.

Red and Brown dwarf binary system

Il quotidiano on-line Inquisitr ha dedicato un articolo in merito a questa ipotesi, citando appunto la scoperta fatta da alcuni scienziati astrofisici, riguardo una stella nana rossa che è accompagnata da una nana bruna più piccola. Queste due stelle si trovano oltre il bordo esterno del nostro sistema solare. La stella chiamata Scholz o Star Scholz è stata scoperta appunto dal tedesco Ralf Dieter Scholz, che ha detto che la stella si trova ad una distanza molto vicina, ovvero a 0,8 anni luce dal nostro Sole e si muove attraverso la nube di Oort, il famoso serbatoio di comete e altri detriti spaziali che circonda il nostro sistema solare.

nemesis3

La scoperta sembrava in un primo momento simile ad una teoria che risale al 1984 fatta da Richard Muller della University of California a Berkeley. Questa teoria ci parla di una stella chiamata Nemesis (Dark Star) che  potrebbe orbitare intorno al Sole ad una distanza molto vicina e che forse è stata responsabile delle estinzioni di massa sulla Terra che secondo la scienza, possono avvenire ciclicamente ogni 27 milioni anni.

Se la stella nana insieme alla sua compagna nana rossa, ospitano un pianeta nascosto che si trova appunto dietro il Sole e che passa attraverso la Nube di Oort in determinati intervalli, gli scienziati dicono che grazie a questo effetto gravitazionale, potrebbe essere responsabile della pioggia di comete diretta verso il sole. Questo rappresenta un aumento dell’impatto energetico sul nostro pianeta e quindi si potrebbero avere più estinzioni di massa sulla Terra.

nemesis2

Il ricercatore Fraser Cain,  ha recentemente discusso una teoria sulle conseguenze che ci sarebbero se viene scopert un mondo nascosto dietro il Sole:  “Secondo i ricercatori la Stella Nemesis avrebbe dovuto rimanere a grande distanza dal Sole in modo da non influenzare le orbite del sistema solare. Ma a quanto pare, ciclicamente sembra che la Red Scholz insieme alla sua compagan, ogni tanto tendono ad avvicinarsi al Sole, influenzando cosi le comete, asteroidi e gravitazionalmente anche i pianeti interni del sistema solare, come ad esempio la Terra.”

 fonti internet, cortesia segnidalcielo.it

 

r 




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NUOVO AVVISTAMENTO UFO...
02 Mar 2015 12:22 pm

Nuovo avvistamento Ufo nei pressi della Stazione Spaziale Internazionale

ufo Scott C. Waring
Questa ennesima anomalia luminosa scoperta la scorsa settimana nei pressi della stazione spaziale si presenta come il classico disco volante con una zona superiore e inferiore sollevata nella parte centrale.
Come al solito l'occhio l'anomalia è stata individuata dall'occhio vigile di Streetcap1, secondo il quale l'oggetto si trova molto vicino alla stazione spaziale e che la NASA continuerebbe a nascondere questo tipo di avvistamenti.
Alcuni ipotizzano che si potrebbe trattare di un dispositivo segreto russo impostato per monitorare l'attività dell'equipaggio della ISS.
Forse in un prossimo futuro scopriremo l'origine di queste manifestazioni luminose che sempre più spesso vengono osservate nei pressi della stazione spaziale ammesso che non le attribuiamo a priori a dei riflessi meglio conosciuti come lens flare.
Fonte di riferimento: ufosightingsdaily

fonti internet, misteroufoblogspot.com



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

MISTERO IN FRANCIA...
01 Mar 2015 08:00 pm

Mistero in Francia;un altro UFO avvistato vicino alla Torre Eiffel

ufo Eiffel tower PAris feb 2015
Quello che sta accadendo in Francia è molto interessante. Molti siti nucleari continuano ad essere visitati da misteriosi oggetti volanti anche se le informazioni e le testimonianze ora propendono con sempre maggiore convinzione verso una autentica attività UFO . Cio' che sta interessando la città di Parigi ha messo il allerta il governo francese per via di una grande quantità di avvistamenti UFO segnalati dal mese di ottobre 2014 in prossimità delle numerose centrali nucleari e recentemente sulla citta' stessa.
La maggior parte dei media sospettano che gli oggetti possano essere dei comuni droni, anche se non tutti i testimoni sono convinti di questa ipotesi. Se sono droni,perché le autorità ammettono di non sapere a chi appartengo e da dove provengono? La città di Parigi non è l'unica ad essere interessata da queste iinquietanti visite ispettive aeree : 
la notte del 26 e 27 gennaio degli oggetti sconosciuti hanno ssorvolato il sito militare di Long Island nel porto di Brest e un missile balistico nucleare francese è stato visitato anche la sera del 31 ottobre 2014.
Inoltre sono stati visitati altri siti: la centrale di Saint-Laurent-des-Eaux (Loir-et Cher), Dampierre en Burly (Loiret), Belleville-sur-Loire (Cher), Fessenheim (Haut-Rhin), Flamanville (Manche) e Penly (Seine-Maritime) . Alcuni misteriosi droni hanno sorvolato Parigi per due notti consecutive,rimanendo in bilico su aree sensibili e turistiche, tra cui la Torre Eiffel e l'Ambasciata degli Stati Uniti.
Il 20 gennaio 2014, un altro dispositivo è stato avvistato sopra il palazzo dell'Eliseo. Questa ondata di avvistamenti di droni sulla capitale francese arriva dopo alcuni preoccupanti sorvoli eseguiti sulla centrale nucleare francese da parte di una flotta di dispositivi non identificati.
Il sorvolo delle centrali nucleari è vietato in un raggio di cinque chilometri e a una quota non inferiore ai 1.000 metri sul livello del mare oltre ad essere vietata la sosta intorno ai siti. Lo spazio aereo sopra una centrale nucleare è monitorato dalla forza aerea, come parte di un accordo con EDF ", dichiara l'agenzia AFP.
Inizialmente le autorità hanno sospettato che gli oggetti avrebbero potuto essere dei droni volanti fatti alzare in volo da attivisti anti-nucleare per dimostrare che le centrali possono essere esposte ad attacchi terroristici tramite l'uitilizzo di droni. 
Tuttavia, i droni sono talmente sofisticati che le autorità non sono state in grado di tenere traccia di loro. Essi sono stati segnalati come dispositivi avanzati non identificati,anche se un addetto in uno degli stabilimenti in Francia, afferma, inequivocabilmente, che questi non erano droni, ma degli autentici UFO.
A seguito di tutti questi sorvoli delle centrali nucleari nessun drone è stato abbattuto finora il che mette in dubbio la sicurezza degli impianti nucleari francesi visto che gli esperti non sanno nemmeno che tipo di apparecchiatura viene utilizzata da questi dispositivi. 
Ecco alcune testimonianze 

Caso 1:
Abbiamo visto una grande macchia luminosa (incolore) all'orizzonte mentre si muoveva in direzione Nord Est verso Donzac (sopra Donzac per la precisione) a circa 4-5 chilometri da noi, e ad una altitudine di circa 200 metri (non molto superiore alle torri della centrale stessa).Il velivolo ha iniziato a muoversi lentamente a velocità molto bassa girando su se stesso.A quel tempo, ho potuto vedere con il binocolo (il mio amico a occhio nudo) una seconda luce simile a un flash.Poi l'oggetto ha cominciato a muoversi più rapidamente, alla velocità di un piccolo Cessna in direzione verso St Loup, dopo aver fatto una manovra stretta mentre per poi puntare verso la nostra direzione. 
Come si è avvicinato a noi, ho potuto vedere chiaramente un luminoso puntino rosso con il binocolo. A circa 300 metri da noi, nella parte anteriore,una grande macchia bianca, è rimasta immobile nel cielo per circa 15 a 20 secondi. Ho poi avuto il tempo di vedere la forma dell'oggetto che sembrava essere"piatto" e non emettere alcun rumore. Sono riuscito a distinguere due ali che permettevano all'oggetto di avere una apertura alare di 6-7 m.

Caso 2:
Utilizzando il binocolo, ho osservato un nero dispositivo di forma triangolare con tre luci lampeggianti mentre si muoveva nel cielo a circa 500 metri da me.
Sono rimasto molto sorpreso perché l'oggetto si muoveva molto velocemente.Nonostante non sono riuscito a vedere i contorni dell'UFO, ho notato che l'oggetto aveva delle ali .Per riassumere l'oggetto era di 6-7 metri di larghezza,aveva delle luci lampeggianti offuscate "come se fossero un miraggio," e si muoveva a una velocità variabile senza emettere alcun rumore.
I lampi stroboscobici emessi dall'oggetto sono stati interpretati dal testimone come i lampi di una fotocamera .È chiaro che questo tipo di "drone" non ha nulla a che fare con i comuni velivoli telecomandati anche perché sarebbero facilmente riconoscibili.

Caso 3:
Abbiamo individuato un oggetto sconosciuto che volava molto vicino ai due reattori L'oggetto silenzioso si è portato a una trentina di metri di distanza verso la mia sinistra, imperniandosi sulla sua destra lentamente e guadagnando quota in direzione di una collina.L'oggetto volava a bassa quota a150/200 metri dalla centrale superando i due reattori nucleari molto vicino. Infine l'oggetto ha sorvolato la navata della centrale, il Cantiere di sicurezza senza fare scattare l'allarmeI due testimoni, Pascal e Sofiane, di età compresa tra 44 e 20 anni, al momento, hanno contattato il GEIPAN ma erano in completo disaccordo sul fatto che l'UFO probabilmente avrebbe potuto essere un aereo.Il mistero UFO su Parigi va avanti. Il 27 febbraio 2015, un testimone ha catturato un altro oggetto sconosciuto vicino alla Torre Eiffel. Guarda il video qui sotto:
Fonte di riferimento: ufosightingshotspot
  © Fonte Video:Anna Toth

fonti internet misteroufoblogspot.com



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LA RUSSIA...
28 Feb 2015 09:41 am

La Russia avverte.Preparatevi a difendere la Terra, gli angeli caduti sono tornati

entità interdimensionali
Un rapporto sensazionale del comitato scientifico sulle Forze Militari (MSC) in relazione agli esperimenti recentemente condotti dal progetto di sistema d'arma laser Almaz-Anteyhigh 27 del Central Research Institute (CRI-27), afferma che la "sua distribuzione sarà immediata" soprattutto verso la federazione composta da  paesi alleati come l'India, la Cina e il Brasile secondo i quali è assolutamente necessario difendere il pianeta dalle "ostili entità interdimensionali" che potrebbero presto intraprendere una campagna di conquista del nostro mondo.
angeli caduti
E' importante notare su questo rapporto che i riferimenti a "entità interdimensionali" elencati su di esso risalgono alla seconda guerra mondiale, quando i servizi segreti sovietici avevano ammesso che il regime nazista tedesco era in "contatto" con i "demoni/angeli caduti", che alcuni manoscritti tra i più antichi della Terra si riferiscono a loro come degli "dèi".  Questi angeli caduti, dice il Rapporto, sono stati eliminati dalla faccia della Terra 6000 anni fa in quello che gli antichi chiamarono "il grande sconvolgimento", che aveva congelato milioni di mammut in Siberia e distrutta la città colossale conosciuta come Atlantide, che si conserva nelle leggende e folklore, in particolare in quello che viene chiamato il "grande diluvio".
Ancora più importante, però,è che la più grande zona sulla Terra è stata distrutta da questo "grande sconvolgimento", dice il rapporto, da angeli caduti che vivevano nel sub-continente indiano, tra l'Himalaya e la moderna Ucraina, e la cui progenie di questi era conosciuta come la razza ariana.
Il Mahabharata e il Ramayana, due grandi classici della letteratura indiana in sanscrito, forniscono tutti i dettagli delle interazioni di questi "angeli caduti" con una razza ariana, l'utilizzo del loro veicolo dell'aria, il Vimana , descritto come un "dispositivo che avvalendosi della propria energia e' in grado di spostarsi da un luogo ad un altro sullaTerra e non solo». 
Controllare questa incredibile e vecchia affermazione del potere del Vimana non è solo straordinario per gli abitanti di questo pianeta, ma anche per gli altri, riferisce il rapporto. Il simbolo degli "angeli caduti" e' conosciuto come la svastica, che si trova in molte culture dell mondo, anche prima della seconda guerra mondiale, quando i soldati della 45 ° divisione di fanteria degli Stati Uniti orgogliosamente indossarono questo simbolo ancora prima del loro confronto con la Germania nazista .   In effetti, la relazione rileva che l'oggetto che ricorda altri simboli simili alla svastica costituiva una difesa dai mammut che vivevano nella colonia di Mezine Paleolitico, Ucraina, 10.000 anni fa, ed è stato scoperto che il suo primo impiego risale all'epoca antica Mississippian, nelle valli dell' Ohio e Mississippi e dagli indiani Hopi e Navajo del Nord America e dei Celti, Germani, finlandesi e molti altri
Per la nostra razza umana il tentativo d riconnettersi con questi "angeli caduti", dice il rapporto, sembra aver avuto successo solo nel 16 ° secolo, quando una nuova luminosa stella apparve nel cielo all'inizio di novembre 1572. 
Ora sappiamo che questa era la supernova Tycho della costellazione di Cassiopea ed e' stata una delle otto supernovae osservate dalla razza umana nel corso della storia. E 'importante notare che questa supernova Tycho; asseriscono gli esperti di stato nel rapporto Msc, avrebbe "aperto un gap interdimensionale" per consentire agli esseri umani di comunicare di nuovo con gli "angeli caduti" che erano già stati espulsi dal nostro pianeta.
Il più importante di loro era l'astrologo e mago èersonale della regina Elisabetta I d'Inghilterra, John Dee (aka 007). Cio' che ha consentito all'Inghilterra di avere successo e gloria è data dall'intervento diretto di questi "angeli caduti", afferma il rapporto, secondo il quale questa guida occulta sarebbe iniziata durante il Primo Impero Britannico, quando il "sole non tramontava mai sulle terre britanniche "fino alla fine del 20 ° secolo dopo la morte della regina Victoria nel 1901. La casa tedesca di Hannover (della regina Victoria I) ha incentivato la diffusione della sua "conoscenza nascosta" gelosamente custodita in tutte le case reali di Europa. La relazione rivela che dopo questo periodo di gloria è iniziato, un secolo di guerre "deliberatamente iniziate e controllate" da questi "angeli caduti" attenti affinche' si verificasse la distruzione totale del nostro modo in modo da stabilire la loro religione tra gli umani o a un nuovo radicale di sterminio di massa attraverso una guerra mondiale.
Il fatto che la seconda guerra mondiale è stata così distruttiva, il rapporto spiega, e' stato perché i nazisti tedeschi sono stati in grado di creare un accordo inter-dimensionale per il trasporto e comunicazione denominato Die Glocke (The Bell) iniziato per la prima volta nel 1561, attraverso la costruzione del 'Vimana' (o astronave nella versione moderna) da essere utilizzata sulla Terra nel 1937 .
Il precedente tentativo di reintrodurre le astronavi degli angeli caduti sulla Terra per "la grande perturbazione", secondo il rapporto, si è verificato il 14 Aprile 1561, quando John Dee si è recato a Norimberga, in Germania, utilizzando "meccanismi occulti" occasione in cui queste entità gli avevano insegnato quello che avvenne nel corso di una battaglia con un altro mondo, che è stata osservata da tutti gli abitanti delle città, tra i quali gli "angeli caduti" che si sono infiltrati confondendosi tra gli abitanti della Terra.
Nel 1937, tuttavia, il rapporto riferisce che un Vimana venne messo nelle mani dei nazisti che poi iniziarono a replicare e diventare in quello che oggi è chiamato "Foo Fighters", un termine usato dai piloti di aerei alleati per descrivere vari UFO o misteriosi fenomeni aerei visti nel cielo durante le operazioni militari in Europa e nel Pacifico.
Anche dopo la seconda guerra mondiale, gli esperti sono categorici sui "Foo Fighters" tedeschi rimanenti, che oltre al "dispositivo" Die Glocke, altri sono stati rimpatriati in segreto in Antartide dove esistono ancora oggi, e cio' è stato evidenziato da numerose personalità di alto rango ed ex funzionari militari russi. [Guarda il video QUI ].
Per capire come il nostro pianeta è in pericolo a causa di queste entità interdimensionali, avverte il rapporto, bisogna considerare il misterioso evento del 9 dicembre 2009 denominato "la spirale in Norvegia" [ Guarda il video QUI ] dove una spirale di un altro mondo apparve nel cielo notturno norvegese e svedese. L'evento deve essere preso come punto di partenza come una prossima invasione secondo quanto riferito dal rapporto.
Infine, gli scienziati occidentali sembrano che vogliano preparare la loro gente ad accettare l'esistenza di mondi paralleli e dimostrare le loro interazioni con il nostro mondo, un'idea che è stata la prima ad essere sostenuta dal famoso scienziato e ufologo francese Jacques Vallee, il quale avverte che quello che per decenni abbiamo chiamato "alieni" sarebbero in realtà degli angeli caduti.
Fonte: Conspire Planet

NOTA COMMENTO: abbiamo sempre sostenuto che non ci sono solo extraterrestri dietro le apparizioni Ufo, ma anche altre entita' di diversa provenienza e di antica memoria descritti  negli antichi testi...gli angeli  caduti!



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments