UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


CITAZIONI
22 Feb 2015 03:58 pm
CITAZIONI:

L'ESSENZA DELLA QUESTIONE  SUGLI UFO!

Quando si capira' che la questione degli Ufo pone implicazioni socio-politiche di vasta portata per il futuro della razza umana...sara' sempre troppo tardi! ci spieghiamo  meglio: se ci sono altre intelligenze non terrestri dietro la apparizioni Ufo, questo pone implicazioni socio-politiche enormi sul futuro e l'evoluzione della specie umana. Il contatto o l'incontro con altre civilta' aliene, cambiera' il corso della storia e tutta l'evoluzione umana. quando capiranno questo concetto di fondo che e' l'essenza della questione sugli Ufo, sara' sempre troppo tardi! Con i pregiudizi e gli oscurantismi da medioevo non si va' e non si evolve da nessuna parte!  

 





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

SCOPERTA SU MARTE...
21 Feb 2015 12:36 pm

Scoperta su Marte una roccia simile a un teschio di cavallo

teschio di cavallo scoperto su Marte
Gli osservatori di anomalie marziane continuano regolarmente a scoprire curiosi "oggetti" e strutture rocciose che potrebbero far pensare a antichi resti fossilizzati lasciati da qualche civiltà marziana scomparsa molto tempo fa.
teschio di cavallo scoperto su Marte.


In alcune foto scattate su Marte e pubblicate su un popolare blog appaiono delle curiose rocce che con un po di fantasia le farebbero assomigliare ai resti fossilizzati di animali e altro ancora. L'autore del blog afferma che il rover della NASA avrebbe fotografato accidentalmente quello che sembrano essere i crani di antichi draghi o dinosauri.

Scott Waring ha postato le immagini di strani reperti marziani che sono disponibili sul sito ufosightingsdaily ,mettendo in evidenza quello che crede essere il teschio di un cavallo o di un drago postulando che la NASA è stata costituita appositamente con lo scopo di nascondere la verità sugli UFO e sulle tracce di antiche forme di vita che un tempo abitavano il pianeta rosso. Egli sostiene che il depistaggio dell'agenzia è risaputo.
"In queste foto si può notare una antica scultura che ricorda una testa di cavallo o di un drago. I dettagli sono ancora molto evidenti nonostante l'erosione provocata dalle tempeste di sabbia e dal sole che avrebbero devastato il pianeta nel corso di milioni di anni.Ho scoperto questi oggetti in alcune foto della NASA i cui dettagli sono chiaramente visibili. Ora la questione è ; il fossile appartiene veramente a un cavallo o a una specie aliena intelligente?."
In un'altra fotografia scattata dal rover Curiosity , Waring afferma che è visibile un altro "cranio" sul quale si possono distinguere una fila di denti bianchi. 
Il ricercatore sottolinea come la sua insolita forma allungata ricorda molto i resti di un dinosauro predatore.
"Se ci soffermiamo sui particolari possiamo notare quello che una volta potevano essere delle narici, una mandibola e una mascella munita di denti. "
I cacciatori di anomalie marziane hanno sempre sostenuto che i rover avrebbero catturato in diverse occasioni la prova che su Marte sarebbero presenti antichi fossili appartenenti a creature che un tempo popolavano il pianeta rosso. Recentemente, la NASA ha rivelato che intende utilizzare una nuova tecnologia sviluppata dalla Microsoft in modo da aiutare i ricercatori a esplorare la superficie di MarteI HoloLens, un dispositivo di realtà aumentata, utilizzerà il software OnSite al fine di consentire agli scienziati di esaminare l'ambiente di Marte come se fossero in piedi accanto al rover.
Fonte di riferimento: inquisitr.com
 

fonti unternet misteroufoblogspot.com



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

IL SETI-...
18 Feb 2015 04:31 pm

Il SETI assicura:l'emissione di segnali per la ricerca di vita extraterrestre non costituisce una minaccia per la Terra

alien
I timori che il programma del centro di Search for Extraterrestrial Intelligence (Ricerca di Intelligenza Extraterrestre, SETI per il suo acronimo in inglese) possa mettere in pericolo la civiltà umana sono del tutto"paranoici", affermano gli scienziati dal centro.


alien.
Parte della comunità scientifica ha criticato il progetto del Seti che consiste nell'emettere forti segnali radio con lo scopo di sondare lo spazio alla ricerca di tracce di civiltà , poiché questa attività potrebbe mettere in pericolo la sopravvivenza del genere umano, riporta il Guardian .
"E 'troppo tardi per preoccuparsi se potremmo provocare gli alieni con trasmissioni intenzionali. Ogni società aliena abbastanza avanzata per lanciare un attacco dallo spazio e annientare una città sulla Terra può facilmente interpretare le trasmissioni inviate nello spazio come una minaccia e di conseguenza scatenare una guerra sulla Terra" .
Questa ipotesi ha fatto sorridere il direttore del SETI, Seth Shostak, che la considera pura paranoia scaturita dalle nostre recondite paure dell'ignoto. 
David Brin, scienziato e scrittore, da parte sua ha dichiarato che la proposta del SETI tradisce i principi fondanti del proprio centro di ricerca, il cui compito è quello di ascoltare e non di trasmettere segnali.La proposta è stata oggetto di forti obiezioni da parte del cosmologo Stephen Hawking , il quale ha affermato che inviare dei rumori nello spazio è poco saggio.
Fonte di riferimento: RT

fonti internet cortesia misteroufoblogspot.com



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UFO, 5 MAGGIO...
18 Feb 2015 04:28 pm

Ufo, il 5 maggio la verità su Roswell


The Roswell IncidentL’appuntamento è per il prossimo 5 maggio, ore 19 e 30, all’Auditorium Nazionale di Città del Messico. L’evento si preannuncia storico- se si vuole dar fede al suo promotore, il noto giornalista Jaime Maussan. Perché in quella data- assicura- sarà mostrata la “pistola fumante” dell’ufologia, insomma la dimostrazione ultima e definitiva dell’esistenza degli Extraterrestri in mezzo a noi.

Nel corso di una conferenza stampa ampiamente pubblicizzata dai Media messicani e dalla trasmissione “Tercer Milenio” che lo stesso Maussan conduce da anni, è stato infatti anticipato che saranno rese note, per la prima volta, due fotografie scattate tra il 1947 e il 1949 nelle quali comparirebbero i corpi degli Alieni morti nello schianto di Roswell. ”È la prova più importante nella storia dell’investigazione sugli Ufo e la sveleremo con l’aiuto di una tecnologia molto avanzata e spettacolare”, ha promesso il giornalista messicano.

Non senza orgoglio, ha poi dichiarato: “Non avrei mai immaginato di poter presentare le immagini degli esseri rinvenuti a Roswell qui, nel mio Paese, davanti al mio pubblico e alla mia gente. Verranno persone da ogni parte del mondo per vedere queste prove: è molto più di quanto io abbia mai sognato in vita mia.

Vogliamo mandare un messaggio forte e chiaro: dimostreremo che il Messico è la Nazione più interessata a questo tema e che è la capitale mondiale del fenomeno Ufo.” Il convegno si chiamerà “BeWitness -se testigo. El cambio en la historia” (Essere testimoni. Il cambiamento nella storia). All’auditorium sono attesi addirittura 10 mila partecipanti.

Tutti gli altri potranno seguire i lavori in diretta streaming e sentire le testimonianze di ospiti di eccezione. Interverrà anche Edgar Mitchell, il sesto uomo ad aver calpestato il suolo lunare, da tempo convinto che il Governo di Washington nasconda una scomoda verità proprio in merito al celebre incidente avvenuto nel luglio del ’47 nella cittadina del New Mexico.

L’ex astronauta si è più volte detto certo che a precipitare, in quel giorno d’estate di quasi 70 anni fa, non sia stato un pallone meteo o un velivolo sperimentale segreto- come affermato in seguito dall’Air Force degli Stati Uniti- ma un vero e proprio disco volante. Un’opinione maturata dopo aver parlato, personalmente, con molti testimoni di quella strana vicenda con la quale ha avuto inizio la moderna ufologia.

Alla conferenza di maggio prenderanno parte anche i ricercatori statunitensi che sono entrati in possesso di quei due scatti (a dir poco clamorosi, se si dimostreranno veritieri al di là di ogni ragionevole dubbio): il giornalista Adam Dew e gli scrittori Donald Schmitt e Tom Carey, tra i principali esperti del caso Roswell. Sostengono di aver sottoposto i fotogrammi ad una complessa serie di esami per stabilirne la veridicità e dopo cinque anni sono arrivati alla conclusione che sono reali.

Le immagini in questione erano custodite in una vecchia scatola dimenticata nella soffitta di una casa di Sedona, in Arizona. Un ritrovamento assolutamente casuale e a quanto pare molto fortunato. Secondo Carey- che ha diffuso nei mesi scorsi l’incredibile notizia- le due diapositive Kodachrome immortalano un essere umanoide, dalla grande testa simile a quella di un insetto, alto poco più di un metro, dissezionato come dopo un’autopsia e probabilmente imbalsamato per consentirne la conservazione.

Lo storico ufficiale della Kodak, nella sede di Rochester, ha analizzato le immagini e ne ha confermato l’autenticità. O almeno, ha verificato che provengono da una pellicola prodotta effettivamente nel 1947 e che le emulsioni sulle diapositive sono originali dell’epoca. Nessuno ha alterato le fotografie aggiungendo in un secondo momento il bizzarro soggetto raffigurato. Ma è tutto da appurare che il protagonista di quelle foto sia davvero un Alieno.

Cosa di cui Jaime Maussan è invece sicuro, visto che- giocandosi la credibilità e forse anche la carriera- ha proclamato con grande enfasi che produrrà “la prova più importante del caso ufologico più importante” , in grado di segnare una svolta nella storia dell’Umanità.

Leggi art. completo: Panorama



finti internet, blogdiununuverso. blogspot.it





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

QUANDO GLI INDIGENI...
17 Feb 2015 12:14 pm

Quando gli indigeni parlavano con gli alieni

Aliens et Aborigènes
Solo alla fine degli anni 1940 si è sentito parlare di avvistamenti UFO, una data storica per l'ufologia una pseudo scienza nata dopo il famoso crash di Roswell, anche se da qualche tempo, una nuova teoria mira a sostenere che la questione UFO è molto più antica.

L'Australia è una Nazione in gran parte inospitale a causa della suo territorio desertico e isolato dal mondo,
Eppure queste terre non sono del tutto disabitate poiché gli aborigeni vivono in questi luoghi da oltre 70 000 anni.Fu durante gli scavi archeologici che sono stati scoperti alcuni disegni che sembrano descrivere esseri provenienti da un altro pianeta.Tra leggende e disegn rupestri molti indigeni sono convinti che gli alieni sono venuti sulla terra e per loro, con lo scopo di allacciare una sorta di comunicazione. Inoltre, nel corso degli ultimi due secoli, le terre aborigene furono profanate da una moltitudine di predicatori della fine del mondo.
E 'nel sud dell'Australia che nel 1988, una donna e suo figlio di tre anni attraversando il Nullarbor Plain osservarono il 28 gennaio una strana luce nel cielo. La donna la seguì con la sua autovettura fino a trovarsi di fronte a un dispositivo completamente sconosciuto.
Dopo averlo superato la donna si accorse con stupore che l'oggetto volante era atterrato sul tettuccio dell'autovettura provocandone la perdita del controllo a seguito dello scoppio di un pneumatico. La famigliola dopo essere scesa dal veicolo fuggì terrorizzata nei vicini boschi ove rimase nascosta fino alla scomparsa dell'UFO. Per le autorità, la madre avrebbe perso il controllo della sua auto a causa di una pioggia di meteoriti nonostante che sull'autovettura furono rinvenute tracce di fuliggine scura. 
Già in precedenza si erano verificati casi simii. Secondo le leggende degli aborigeni il mondo sarebbe nato grazie all'intervento di alcuni Dei in un epoca conosciuta come il tempo dei sogni. Nel Nullarbor Plain, c'è una grande montagna dove molti credono che gli alieni si sarebbero insediati migliaia di anni prima della della creazione degli esseri umani. Alcuni dipinti aborigeni tentano di dimostrare un incontro con questi esseri provenienti da altrove i quali erano considerati pionieri dell'astronomia così come la conosciamo oggi oltre a essere responsabili di alcuni rapimenti alieni. 
Per molti, questa connessione speciale avrebbe protetto gli aborigeni dagli attacchi alieni e da antichi test nucleari. Inoltre, su tutti i rapimenti registrati, solo le persone di origine europea sarebbero state vittime di questo fenomeno ad eccezione della popolazione autoctona. In Australia vi è una base che richiama l'area 51 da cui prende il nome la quale è localizzata nella zona di Woomera.Questo è il luogo dove sarebbero stati condotti dei test nucleari britannici il cui programma avrebbe costretto i nativi ad abbandonare i loro villaggi. I testimoni raccontano che gli alieni sarebbero arrivati in questi luoghi per offrire il loro aiuto. Gia'in quel periodo si parlava di luci rosse e di avvistamenti UFO .
L'ASTRONAUTA ALIENO
Nel mese di maggio 1964 in Cumbria, in Inghilterra, Jim ha trascorso la giornata con la sua famiglia scattando alcune foto della figlia. Una volta sviluppate le foto si è accorto che su una di queste appariva una figura in tuta spaziale che troneggiava ritto in piedi dietro la piccola. Jim era sicuro che non c'era nessuno alle spalle della figlia al momento dello scatto della foto. Questa immagine è diventata famosa rapidamente facendo il giro del mondo.Il giorno dopo,durante i preparativi di un test nucleare presso la base di Woomera,una fotocamera ha immortalato la presenza di due cosmonauti che correvano nei pressi del missile e scomparire improvvisamente senza lasciare traccia.
I media hanno immediatamente collegato l'evento con l'astronauta fotografato da Jim perché la somiglianza delle tre misteriose figure era molto sorprendente . Inoltre, la progettazione del missile è stata portata a termine nella contea di Cumbria, che per alcuni rappresenta la prova che questa base è monitorata dagli alieni.La base di Woomera non è la sola ad essere monitorata. 
Un altra base sarebbe teatro di una intensa attività aliena.Il 15 settembre del 1991, lo shuttle Discovery è stato fotografato insieme ad un altro oggetto volante. L' UFO è apparso nel cielo australiano sopra la base di Pine Gap mentre volava a una velocità stimata ritorno ai 85 000 km / h. 
La base è stata costruitoa nel 1970 e aveva lo scopo di controllare i satelliti.
Per alcuni, il suo vero scopo consisteva in una sorta di camuffamento per nascondere l'esecuzione di esperimenti segreti condotti attraverso la tecnologia aliena. Successivamente, il numero di avvistamenti UFO è aumentato drasticamente intorno alla zona di Pine Gap, come nel 1996, quando due donne hanno visto un UFO che le avrebbe seguite per un breve tratto di strada per poi tornare alla base. Per molti, questo evento sarebbe la prova che gli alieni erano intenzionati a monitorare il database Top Secret relativo agli esperimenti in fase di esecuzione. Le teorie su questa base sono molteplici tra le quali spicca quella che i militari avrebbero collaborato con gli alieni con lo scopo di acquisire conoscenze su nuove e avanzate tecnologie. 
Altri riferiscono che questa attività era volutamente fittizia per nascondere una riserva attrezzata dove gli alieni avrebbero avuto un ruolo in caso di guerra o di catastrofe globale.Una profezia aborigena menziona la possibilità della fine del mondo che avverrà attraverso l'accesso in un'altra dimensione.Cosa si nasconde veramente all'interno di queste due basi? Forse un giorno sapremo la verità e avremo la prova dell'esistenza di altre forme di vita extraterrestre.
Fonte di riferimento:mystere-tv.com
© Fonte Video:La vérité est ailleurs

fonti internet cortesia misteroufoblogspot.com



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

SCOPERTO SU MARTE...
16 Feb 2015 08:48 am

Scoperto su Marte il luogo dello schianto di una presunta astronave aliena

 mars ufo crash
L'utente di YouTube Martian Archaeoligist afferma di aver scoperto su Marte il luogo dello schianto di un disco volante. Il ricercatore di anomalie spaziali reclama con forza quello che dovrebbe essere la prova straordinaria che in fondo non siamo soli nell'universo, teoria avvalorata grazie a una serie di immagini piu' o meno autentiche della superficie di Marte le quali mostrano il luogo di un presunto Crash UFO osservabile da più punti di vista.
Secondo Scott Waring, cacciatore di anomalie marziane e curatore del sito ufosightingsdaily.com il luogo dello schianto sarebbe stato localizzato in una regione di Marte meglio conosciuta come Candor Chasma alle seguenti coordinate: 6 ° 25'40.89 "S 76 ° 53'48.65" W. 
Waring ha descritto le immagini che riproducono quello che sembra essere un disco volante semi sepolto nel terreno di Marte.
"Questa struttura sepolta assomiglia molto a un disco volante atterrato bruscamente sulla superficie di Marte. L'anomalia potrebbe rappresentare la fantastica scoperta di una presunta astronave aliena precipitata in tempi remoti sul pianeta rosso". Nella loro descrizione pubblicata sul canale YouTube, gli archeologi  Marziani asseriscono che le immagini mostrano delle strutture artificiali che potrebbero essere attribuite a delle antiche rovine aliene venute alla luce su Marte a seguito dello schianto di un disco volante .
Martian Archaeoligist suggerisce che il sito dello schianto coincide con delle antiche rovine strutturali che il ricercatore, Giorgio Marchese, identifica come "un'antica area sotterranea dove si nasconderebbe un impianto per la manutenzione e la produzione di dischi volanti".
Giorgio Marchese, sulla base delle caratteristiche visibili delle strutture, ipotizza che le immagini rivelano ciò che potrebbero essere considerate delle scale o delle scale mobili che portano a diversi livelli." 
Un altro utente di YouTube, anch'egli studioso di anomalie marziane aggiunge che cio' che appare nell'immagine potrebbe farlo assomigliare più che a un luogo di un presunto crash, a un oggetto rotondo incorporato e trincerato in un fossato che ricorda una struttura sotterranea o a un canale. 
Indipendentemente dal parere dello spettatore su ciò che rappresentano le strutture, il ricercatore sostiene che esse sembrano ospitare un oggetto artigianale a forma di disco volante che potrebbe esere schiantatosi sulla superficie di Marte, che dopo aver arato il terreno marziano a seguito dell'impatto si e' fermato sprofondando nella terra rossa. 
E questo non è tutto.Attraverso la scala a 3-D con la quale si pretende di ricostruire il luogo dello schianto, viene suggerito che all'atto del crash il disco volante si stava effettivamente avvicinando all'ingresso di un impianto di stoccaggio e manutenzione sotterraneo appositamente costruito per le astronavi. Lo scenario così ricostruito da parte dei ricercatori di anomalie marziane fa intendere che il disco volante aveva tentato di avvicinarsi all'ingresso della struttura sotterranea dopo aver subito un avaria per poi schiantarsi contro l'entrata della struttura provocandone un danno parziale e il suo collasso. Secondo i ricercatori di anomalie marziane,le marcature trasversali presenti sul terreno darebbero state lasciate dal disco volante appena toccato il suolo di Marte fino a terminare la sua corsa nella sua posizione di riposo finale.
Il che farebbe pensare che il pilota avrebbe tentato di arrestare la navicella per evitare lo schianto contro l'ingresso della struttura. Questa non è la prima volta che i ricercatori di anomalie rilevate su Marte sostengono che in un lontano passato si sarebbero verificati incidenti di navicelle aliene . 
Nel mese di Ottobre 2014 il ricercatore e utente di YouTube Paranormal Crucible ha pubblicato alcune immagini catturate dal rover Mars Curiosity attraverso le quali si può vedere il luogo dello schianto di un UFO. 
In precedenza, nel mese di giugno del 2013, i cacciatori di anomalie marziane conosciuti come Mars ArtAlien TV-Mars Zoo, hanno sostenuto di aver scoperto il luogo dello schianto di una navicella aliena descrivendolo come un "campo disseminato di detriti alieni ".

Fonte di riferimento:.inquisitr.com
© Fonte Video:Martian Archaeoligist

fonti internet cortesia misteroufoblogspot.com



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI
13 Feb 2015 10:00 am
CITAZIONI:

L'IMPOSSIBILITA' DI UN CONFLITTO PLANETARIO!

Considerate bene quanto segue:
dal 1945 in poi, tutti i conflitti locali sono
stati soffocati e circoscritti in ogni modo!
Perche'?  Perche' sanno benissimo che se fossero degenerati
in un coflitto planetario e nucleare, qualcosa
di esterno e di imponderabile, qualcosa di
alieno, avrebbe finito per intervenire mettendo
la parola fine a tutti i governanti e poteri
costituiti sul pianeta Terra! Dal 1945, sono
passati 65 anni e diversamente la
guerra planetaria sarebbe gia' dovuta scoppiare
per 100 volte di seguito! Devono soffo-
are in ogni modo, altrimenti il loro
 potere sfugge di mano e saranno
spazzati via dalla faccia della Terra!
Per conseguenza, non osano andare
oltre un certo  livello con certi
conflitti locali, pena la perdita di
tutto il loro potere e per sempre!


Ufoweb2012



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NASA: IL TELESCOPIO SPAZIALE...
12 Feb 2015 07:33 pm

NASA: il telescopio spaziale Kepler scopre cinque pianeti simili alla Terra e antichi quasi quanto l’Universo

 

Il telescopio spaziale Kepler della NASA ha scoperto cinque pianeti simili alla Terra e antichi quasi quanto l’Universo. Al centro della loro orbita, 117 anni luce dalla Terra, una stella simile al nostro sole, battezzata “Kepler-444″. Rispetto al nostro, questo Sole è più antico, 11,2 miliardi di anni .

vita nel cosmo380 Feb. 06

galaxia-planetas-estrellas

La nuova scoperta, approvata per la pubblicazione dalla rivista The Astrophysical Journal, potrebbe dimostrare che la vita nell’universo non solo non ha avuto origine sulla Terra, ma sarebbe ben più antica di quanto ipotizzato finora. La Terra, formatasi circa 4 miliardi e mezzo di anni fa, nasceva quando i pianeti di questo antico Sistema solare erano già “vecchi”.

“Adesso sappiamo che i pianeti di dimensioni simili alla Terra si sono formati durante l’intera storiadell’universo, 13,8 miliardi di anni – spiega Tiago Campante, della School of physics and astronomydell’University of Birmingham, primo autore dello studio -. Non sono pochi per escludere che la nostra galassia abbia già ospitato altre forme di vita nel suo passato”.

kepler

kepler_exoplanets

Sappiamo di non sapere, o quanto meno è mia ferma convinzione che ciò di cui la NASA ci informa è la minima e forse manipolata parte di quanto avviene lassù, come a volerci dire “capirete quando sarete grandi”.

Tanto è vero che un guasto al sistema diorientamento, nel maggio 2013, aveva costretto Kepler a uno stop forzato. Guasto o necessità di analizzare le scoperte prima di divulgare quanto possibile divulgare? Ma come avviene la scoperta di nuovi pianeti ad opera di questo telescopio?

“I sofisticati occhi di Kepler, sono in grado di dedurne l’esistenza attraverso una diminuzione della luce proveniente dalle stelle, in seguito al transito dei pianeti davanti al loro disco, che provoca piccole eclissi (vedi filmato sotto).  Il sistema planetario della stella Kepler-444 è il più antico, tra quelli scoperti finora, a presentare somiglianze con il sistema solare.

“Solo l’1% dei sistemi extrasolari individuati dal telescopio spaziale della Nasa, ha caratteristiche simili a quelle di Kepler-444″, sottolinea Alessandro Sozzetti, dell’Inaf-Osservatorio astrofisico di Torino, tra gli autori della nuova ricerca. “La scoperta di pianeti extrasolari in orbita attorno a stelle come la nostra – conclude Bill Chaplin, dell’University of Birmingham, anch’egli coinvolto nello studio – ci spinge a continuare la ricerca di pianeti simili alla Terra nel vicinato del nostro sistema solare”.

___________________________________________

 fonti internet, cortesia segnidalcielo.it




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

GLI SCIENZIATI DEL SETI...
11 Feb 2015 09:32 am

Scienziati del SETI pronti a lanciare messaggi radio su centinaia di sistemi stellari

 

Gli scienziati  del SETI (Search for Extraterrestrial Intelligence) stanno promuovendo un piano per inviare messaggi dalla Terra all’Universo, in cerca di altre forme di vita.  Come scrive il quotidiano ‘Daily Mail’, gli astrnomi ed esobiologi del SETI,  trasmetteranno segnali radio, appunto dai radiotelescopi, verso centinaia di sistemi stellari, nella speranza di fare scoperte rivoluzionarie

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il piano, messo a punto dagli scienziati presso il SETI Institute in California, è stato salutato come un passo importante nell’esplorazione dell’Umanità nello spazio. Sistemi stellari che si trovano entro 20 anni luce dalla Terra, potranno ricevere il messaggio, una volta cheil progetto avrà il semaforo verde da parte della comunità scientifica.

setikepler

seti2

“Ci potrebbero essere molte civiltà extraterrestri là fuori, nel cosmo, ma se sono tutti in ascolto e nessuno sta trasmettendo,  non succederà nulla “, ha dichiarato David Black, astrofisico al CEO del Seti, al Sunday Times. In questo progetto verranno coinvolti molti astronomi e ricercatori del settore, che collaboreranno soprattutto all’osservazione di una eventuale ricezione di un messaggio alieno, dato che il pacchetto di trasmissione radio (che avrà frequenze diverse da quelle lanciate del passato), verrà inviata a centinaia di sistemi stellari. Quindi dobbiamo essere pronti ad una eventuale ricezione su ampia scala.

seti3

l progetto sarà discusso nella riunione annuale della American Association for Advancement of Science la prossima settimana. Studiosi di spicco, temono che tutto questo potrebbe ritorcersi contro, come dichiara anche lo scienziato premio nobel Stephen Hawking. Lo stesso Hawking, mette in guardia tutta la comunità, ribadendo che se viene trovato un eventuale pianeta alieno e che se questo fosse abitato da esseri più evoluti di noi tecnologicamente, potrebbero esserci dei pericoli per una eventuale invasione.  “Se gli alieni verranno a visitarci, il risultato potrebbe essere simile come quando Colombo sbarcò in America… e chi ne ha subito le conseguenze sono stati i nativi americani “, ha detto lo scienziato premio Nobel. Se il piano sarà approvato, i ricercatori  utilizzeranno radiotelescopi in tutto il mondo per inviare messaggi in più di 100 sistemi stellari.

fonti inernet cortesia segnidalcielo.it





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

GLI UFO SONO ATTRATTI...
09 Feb 2015 08:08 pm

Gli UFO sono attratti dagli Impianti Nucleari?

    

Il Giornale Online
di Donald A.Johnson, PhD
Sun River Research

Bow, NH
ufocat@cufos.org

In numerose occasioni, sono stati avvistati degli UFO sulle centrali nucleari o sopra centri di ricerca nucleare e siti di stoccaggio presso basi militari (1). Una buona percentuale di questi rapporti riguardano centri di produzione e ricerca governativa, come Los Alamos, Oak Ridge, Hanford AEC e Savannah River AEC. Molti di questi rapporti sono stati prodotti da scienziati e personale militare altamente qualificato, in possesso di nulla osta top-secret. In una serie di incidenti ben documentata del novembre 1975, delle luci notturne ed “elicotteri misteriosi” non identificati, hanno visitato un ampia gamma di basi e siti missilistici militari nel nord di questo paese. Tra il 27 ottobre e il 10 novembre, molti rapporti sugli UFO in siti di stoccaggio di armi nucleari, sono stati ripetutamente effettuati alla Loring AFB nel Maine, alla Wurtsmith AFB nel Michigan, alle basi aeronautiche di Grand Forks e Minot nel Nord Dakota e alla Malmstrom AFB nel Montana. Sono decollati degli intercettori F-106 dalla base di Malmstrom in risposta alle multiple segnalazioni di UFO nelle vicinanze di siti missilistici nelle aree di Moore, Harlowton, Lewistown e altri attorno alla base. (2) Una simile raffica di incursioni è avvenuta nel dicembre 1948 (Los Alamos), nel dicembre 1950 (Oak Ridge), nel luglio 1952 (Hanford AEC, Savannah River AEC e Los Alamos), nell'agosto 1965 (Warren AFB vicino a Cheyenne, WY), nel marzo 1967 (Minot AFB, Malmstrom AFB e Los Alamos), nell'agosto 1968 (Ellsworth AFB in Sud Dakota), nell'agosto 1980 (Warren AFB, Sandia Labs e Kirtland AFB, NM), nel dicembre 1980 (Benwaters RAFB, Suffolk, Inghilterra) e nell'ottobre 1991 (Chernobyl, Ucraina e presso la Arkhangel Missile Base, Russia).

Queste segnalazioni hanno portato alcuni a ipotizzare che le intelligenze a controllo degli UFO siano interessate alle armi e all'energia nucleare. Una caratteristica di questi rapporti che suggerisce un legame diretto, riguarda i raggi luminosi o energetici, inviati sui materiali nucleari (3). Diverse testimonianze indipendenti affermano che gli UFO avrebbero emesso raggi luminosi sui bunker di stoccaggio e i silos missilistici, forse penetrando sotto la superficie (4) (5). Inoltre ci sono voci non confermate, da parte di uomini di truppa, relative all'alterazione della telemetria delle armi o alla loro inoperatività seguente agli eventi (6) (7). Alcuni ricercatori hanno suggerito che gli occupanti degli UFO siano molto preoccupati della sicurezza dell'energia nucleare e della proliferazione di armi nucleari sul pianeta e quindi stiano cercando di controllare tali siti. Durante il disastro nucleare della centrale di Chernobyl del 26 aprile 1986, dei tecnici hanno riportato l'avvistamento di una sfera fiammeggiante, dal colore simile all'ottone, a circa 1000 piedi dal reattore 4 danneggiato, durante l'incendio, circa 3 ore dopo l'esplosione iniziale. L'ufo ha emesso due raggi rossi luminosi diretti al reattore. Rimase sospeso sull'area per circa tre minuti, quindi i raggi si sono fermati e l'UFO è volato lentamente verso nordovest. I livelli di radiazione precedenti alla comparsa dell'UFO erano a 3000 milliroentgens/ora e in seguito le letture mostrarono 800 milliroentgens/ora. Apparentemente l'UFO avrebbe abbassato il livello di radioattività (8).

Esiste qualche evidenza statistica indicante l'interesse verso i siti nucleari? Abbiamo cercato di applicare tecniche di epidemiologia all'evidenza accumulata dalla seconda guerra mondiale. La tabella 1 seguente, è stata sviluppata dal database UFOCAT 2002. Mette a confronto 164 contee degli stati uniti con impianti nucleari, con un gruppo di controllo delle 164 contee usa senza impianti nucleari. Un impianto nucleare può essere un piccolo impianto per l'energia nucleare come quello a Vermont Yankee nella Contea Windham, Vermont o un impianto di produzione come quello a Rocky Flats nella Contea Jefferson, Colorado o ancora, una base per sottomarini nucleari come la Bangor Naval Base della Contea Kitsap, Washington. Le contee del gruppo di controllo sono state selezionate sulla base della corrispondenza più vicina in popolazione, cercando anche la corrispondenza di regione (nordest, midwest, sud, montagna, cosa ovest) con la contea che possiede l'impianto e cercando di escludere le contee del gruppo di controllo con basi militari, che hanno ospitato contemporaneamente armi nucleari. I risultati suggeriscono una importante associazione tra la presenza di una struttura nucleare e le frequenze di avvistamenti UFO e incontri ravvicinati (CE). Questa associazione tende ad incrementare in quelle contee con popolazioni inferiori, quindi i risultati sono ulteriormente stratificati da cinque categorie:

a) contee con popolazioni oltre 500.000 abitanti;
b) contee con popolazioni tra 225000 e 500000 abitanti;
c) contee con popolazioni tra 101000 e 225000 abitanti;
d) contee con popolazioni tra 50000 e 101000 abitanti e;
e) contee con popolazioni sotto i 50000 abitanti.


Per le contee usa con popolazioni tra 50000 e 101000, la frequenza di avvistamenti UFO arriva al picco di 37.03 per 100000 abitanti nelle contee con impianti nucleari e questa frequenza è superiore di 2.61 volte rispetto alle contee simili, ma senza impianti nucleari. In generale, la frequenza di avvistamenti UFO è di 13.84 per contee con siti nucleari e 9.59 per contee senza siti nucleari, per un rischio relativo di 1.44. In altre parole, è più probabile di 1.44 volte che avvengano in queste contee. Riguardo gli incontri ravvicinati, la frequenza è di 2.58 per 100000, rispetto a 1.79 per 100000 nelle contee senza siti nucleari, per un rischio relativo di 1.44. Novantadue delle contee con siti nucleari sono considerate “punti caldi” per gli UFO, in seguito a quattro o più incontri ravvicinati, mentre solo 70 delle contee senza siti nucleari sono ritenute “punto caldo”. La risposta al “se gli ufo siano attratti dagli impianti nucleari” sembra essere “sì”. Calcoliamo un eccesso di 3051 rapporti sugli UFO nelle contee con siti nucleari, rispetto a quanto predetto in base alle contee non nucleari. Per gli incontri ravvicinati, abbiamo un eccesso di 568 incontri rispetto a quanto atteso in base ad altre dinamiche di contatto UFO. In uno studio precedente, tramite dati usa, anche l'istruzione risulta positivamente correlata alle segnalazioni di UFO. Quelle contee con maggior popolazione avente un livello superiore d'istruzione, producono un maggior numero di segnalazioni. (9) Quindi è importante controllare se ci sia un notevole sbilanciamento nel livello educativo tra le contee con e senza siti nucleari, selezionate per questo studio.

Dai dati del censimento usa del 1960, la percentuale media degli adulti (oltre i 25 anni) in possesso di diploma superiore nelle 164 contee con siti nucleari, era del 43.7%. Questo si confronta con una frequenza del 38.9% per le 164 contee non nucleari. In generale, si può affermare che le strutture nucleari tendono a richiamare una forza lavoro più istruita e questo fatto può spiegare la piccola differenza tra i due gruppi. Sembra dubbio che questa piccola differenza nel livello d'istruzione possa spiegare tutto l'eccesso nelle segnalazioni e nei contatti UFO. Quindi restiamo con una scoperta un pò inquietante. Apparentemente i rapporti UFO avvengono più frequentemente in vicinanza di siti nucleari. Le motivazioni delle intelligenze dietro l'attività UFO, assumendo che gli UFO siano controllati intelligentemente, non sono ben conosciute e dovremmo preoccuparcene. Data la lunga storia delle incursioni UFO presso impianti nucleari estremamente controllati e dato che gli eventi dell'11 settembre 2001 hanno attirato l'attenzione sulla vulnerabilità delle centrali nucleari agli atti terroristici, le agenzie per la sicurezza nazionale dovrebbero reindirizzare l'attenzione alla problematica degli UFO che entrano in zona aerea ristretta sopra impianti nucleari. Non importa quanto possano essere benigni i motivi degli occupanti degli UFO, fossi il nuovo Direttore della Homeland Security, farei sicuramente attenzione a questa materia.

[1] Il database UFOCAT 2002 contiene 289 rapporti presso siti codificati come “Missilistici” o “Nucleari”. Questi rapporti partono dal marzo 1944, un incontro aereo vicino a Yakima, Washington, non lontano dall'enorme impianto di produzione di plutonio della seconda guerra mondiale, a Hanford, fino ad un altro incontro aereo nell'ottobre 2001 sopra una centrale nucleare a Kent, Inghilterra. Almeno 52 di questi casi sono rapporti di incontri ravvicinati.

[2] Fund for UFO Research (1985). Documenti governativi riguardanti sorvoli di basi militari nel 1975, pag. 98-100.

[3] Gestin, Pierre (1973). Phenomena Spatiaux, luglio 1973, p. 26 (Loqueffret, France, February 1961).

[4] Gross, Loren (1982). UFOs: A History 1950: Aprile – luglio. Fremont, CA: Autore, p. 34 (Dugway Proving Grounds, UT, 25 aprile, 1950).

[5] Hall, Richard H. (2001). The UFO Evidence Volume II: A thirty-year report. Lanham, MD: Scarecrow Press (Bentwaters AFB, 27 dicembre, 1980)

[6] Keyhoe, Donald E (1973). Aliens from Space: The real story of Unidentified Flying Objects. Garden City, NY: Doubleday, pag. 10-11 (Minot AFB, 5 marzo, 1967).

[7] Hall, Richard H (2001). The UFO Evidence Volume II: A thirty-year report. Lanham, MD: Scarecrow Press, pag. 333 (Malmstrom AFB, 16 marzo, 1967).

[8] Stonewell, Paul (1998). The Soviet UFO Files. New York: Quadrillion Publishing, pag. 68-69.

[9] Saunders, David R. (1972). Some new lines for UFO research. MUFON 1972 Conference Proceedings, 17 Giugno, 1972, pag. 139-145.

Fonte: http://www.cufon.org/contributors/DJ/Do%20Nuclear%20Facilities%20Attract%20UFOs.htm




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments