UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


L'ENIGMA DEL MURO DI....
12 Nov 2014 08:04 pm

L’ENIGMA DEL “MURO DI VUOTO” NELLO SPAZIO: ACCESSO AD UN ALTRO UNIVERSO?


Enormi regioni vuote nello spazio cosmico, ampie fino a 3,5 miliardi di anni luce. Secondo la teoria classica, questi immensi spazi vuoti sono incompatibili con la struttura e l’evoluzione dell’Universo. Dunque, cosa sono?
vuoto-cosmico

[Epoch Times] Immaginate di poter lasciare la Terra e di viaggiare dai sei ai dieci miliardi di anni luce verso la costellazione di Eridano.

Ebbene, durante il tragitto, incontrerete un gigantesco muro cosmico di nulla, a cui la scienza non è in grado di dare una spiegazione plausibile.

Il primo spazio di nulla nel cosmo è stato scoperto nel 2007: con il suo miliardo di anni luce di estensione aveva lasciato gli scienziati perplessi. Poi, nel 2009 è stato scoperto un altro vuoto che copre 3,5 miliardi di anni luce.

Il problema fondamentale è che questi vuoti non possono essere spiegati con l’attuale comprensione della struttura ed evoluzione dell’universo.

Si pensa che le regioni di vuoto più piccole siano state generate dall’attrazione gravitazionale in seguito al Big Bang. Ma vuoti di queste dimensioni non avrebbero potuto formarsi nel periodo di tempo successivo al Big Bang, in quanto richiederebbero molto più tempo per formarsi.

Allora cosa sono?
Quest regioni di nulla non contengono né galassie né ammassi stellari, secondo quanto riporta un articolo del New Scientist, e la mappatura infrasonica ha mostrato che il vuoto di Eridano è freddo, suggerendo, quindi, che manca anche la materia oscura.

“La cosmologia standard non può spiegare un buco cosmico così gigantesco”, spiega Laura Mersini-Houghton, ricercatrice presso l’University of North Carolina. “È l’inconfondibile impronta di un altro universo oltre il bordo del nostro”.

Naturalmente, quella di Laura Mersini-Houghton è una delle tante ipotesi che i cosmologi hanno avanzato. Al momento, il fenomeno del “muro di vuoto” rimane un mistero.

Proporzioni
La lunghezza dell’universo conosciuto è stimata a circa 93,5 miliardi di anni luce, quindi il vuoto che copre 3,5 miliardi di anni luce riveste circa il tre per cento dell’universo.

Un anno luce è pari a circa 9.461 mila miliardi di chilometri. PageTutor.com fornisce una rappresentazione visiva del numero 1 trilione (1.000 miliardi).

Fonte: ilnavigatorecurioso





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

Un enorme oggetto....
11 Nov 2014 07:09 pm

Un enorme oggetto invisibile sembra assorbire l'energia del sole

image
© screenshot youtube;myunhauzen74
Nel corso di un periodo di quattro giorni fino al 9 novembre, il 'Solar and Heliospheric Observatory (SOHO) ha rilevato una strana zona vicino al sole dove l'attività solare sembra essere deviata o assorbita da un enorme oggetto sferico.
Questo e’ quanto viene riportato in un video pubblicato su Youtube lo scorso 9 novembre 2014 da due ricercatori indipendenti.L'area interessata sembra mostrare una sorta di scudo protettivo come se qualche oggetto artificiale di enormi proporzioni si volesse nascondere dietro di esso in modo da proteggersi dall'energia del sole.Una spiegazione alternativa è che l'immensa area circolare a forma di lente potrebbe far parte di una tecnologia avanzata basata sul principio della "Sfera di Dyson." 
Le immagini di SOHO sembrano essere la prova che l’ energia del sole viene assorbita da una lente gigantesca a forma di collettore solare la cui dimensione approssimativa è sconcertante visto che misura cinque volte il diametro del sole! Le immagini solari utilizzate per identificare il presunto "scudo artificiale" o collettore solare possono essere scaricate pubblicamente dal sito della NASA ove sono conservate le immagini spettrometriche di SOHO (LASCO). I dati video registrati dal LASCO C2 (arancione) e C3 (blu) rivela che dal 6 al 9 novembre, una zona individuata nella parte bassa e a destra del sole sembra non avere alcuna attività solare, mentre le aree circostanti appaiono cosi’ come le vediamo tutti i giorni. In entrambi i casi l'energia solare viene deviata dalla regione circolare e assorbita da una sorta di lente le cui enormi dimensioni sono molto piu’ grandi eispetto a quelle del sole.
Le dimensioni della zona interessata, suggerisce che l'oggetto emisferico è stato progettato per assorbire l'energia solare verso un punto preciso, piuttosto che deviare lontano il flusso di energia .Un attento esame delle immagini di repertorio del LASCO C2 (arancione) , in particolare, suggerisce che l'attività del sole viene effettivamente assorbita, piuttosto che deviata da una enorme lente emisferica di qualche tipo.L'idea di un invisibile collettore solare dalla forma emisferica è coerente con lo sviluppo di una nuova generazione di collettori e pannelli solari progettati per essere rivestiti di vetro e avere una forma sferica .Uno di questi pannelli solari si chiama "Rawlemon Generator Solar Energy", che è descritto come segue : 
Il disegno Rawlemon utilizza una lente sferica per concentrare la luce solare su un piccolo pannello fotovoltaico e combina con un perno a doppio asse che segue il movimento del sole. Secondo il progettista la sfera trasparente può raccogliere,concentrare e diffondere l’energia cosa che i dispositivi tradizionali non possono fare,Oltre a fornire una spinta efficace, possono essere utilizzati in più posizioni rispetto ai loro omologhi dalla struttura fissa e piatta. Si ritiene che concentrando la luce del sole in una zona specifica, il sistema Rawlemon e’ in grado di ridurre la superficie delle celle solari necessari ad appena l'1 % di quello richiesto da un pannello tradizionale.
Potrebbe qualcosa di simile al "Rawlemon Generator" essere stato progettato su una scala molto più grande per la raccolta di energia solare da parte di una civiltà extraterrestre avanzata? Secondo Freeman Dyson, un celebre astrofisico , una civiltà extraterrestre avrebbe la tecnologia avanzata per sfruttare l'attività solare su grande scala. 
Una Sfera di Dyson , per esempio, potrebbe essere costruita attorno ad un sole per raccogliere la sua energia in modo simile a come l'umanità sfrutta l'energia idroelettrica, attraverso canali d'acqua e dighe. Mentre una Sfera di Dyson è teorizzata per essere abbastanza grande da circondare un sole, principi analoghi potrebbero essere utilizzati per un gigantesco collettore solare di tipo "Rawlemon Generator" , dove una lente di vetro sferica potrebbe essere puntata verso la stella. Questa e’ meglio conosciuta come la lente "Dyson."

© Fonte Video:myunhauzen74

fonti internet, cortesia nisteroufoblogspot.com

NOTA COMMENTO:
Una potenza aliena sta preparando il collasso del pianeta Terra togliendo l'energia del sole!



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

STATI UNITI....
10 Nov 2014 08:15 pm

Stati Uniti: militari e politici pronti a testimoniare sulla presenza extraterrestre!


Come riporta il quotidiano PRWeb, più della metà della popolazione americana è convinta della presenza di forme di vita extraterrestre. Gli avvistamenti ormai sono sotto gli occhi di tutti e chiudere gli occhi non ha più senso, è giusto prepararci all’idea che non siamo soli.

ufo-congress1039-Nov.-07

Paradigm Research Group, il gruppo che promuove il programma di divulgazione e sensibilizzazione sulla presenza extraterrestre, il 5 novembre 2014 ha organizzato un congresso al fine di ottenere importanti audizioni e testimonianza sulla vita extraterrestre.

Paradigm Research Group, dal 29 aprile al 3 maggio 2013, ha prodotto alcune audizioni presso il National Press Club; 42 persone ( militari, attivisti, politici e ricercatori ) hanno testimoniato per circa 30 ore, nell’arco di 5 giorni, sulla presenza di forme di vita aliena.

Il 5 novembre scorso ha ottenuto le prime audizioni dal Congresso sui fenomeni extraterrestri dal 1968 ad oggi. L’obiettivo è quello di raggiungere entro febbraio 2015 più testimonianze possibili da consegnare direttamente al governo affinché le balle che ci raccontano possano crollare.
Steve-Bassett-05

Steve Bassett – 05
Stephen Bassett, famoso ufologo e direttore di Paradigm Research Group
Stephen Bassett, famoso ufologo e direttore di Paradigm Research Group, ha dichiarato che decine di testimoni di alto rango si sono fatti avanti dal 1992 attraverso alcune prove che confermerebbero la presenza aliena. Bassett inoltre ha dichiarato che è arrivato il momento di dire la verità alla popolazione mondiale, al fine di prepararla all’idea che ci sono altre forme di vita sul nostro pianeta.

Stefano Sorce

Redazione Segnidalcielo

 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

L'ESPERIMENTO...
05 Nov 2014 12:43 pm

L'esperimento di Philadelphia: retroscena di un insabbiamento riuscito a metà

Potrebbe essere il più grande segreto militare di tutti i tempi: il teletrasporto di un intero cacciatorpediniere! La storia del "Philadelphia experiment".

L’esercito americano ha speso cifre incalcolabili per sviluppare armamenti di guerra: armi laser, motori nucleari, aerei ipersonici, macchine talmente incredibili da sembrare fantascienza.

Per questo, quando si parla di eventi apparentemente impossibili, avvenuti in basi militari, ci si assicura che non sia vero? Una storia in particolare ha stuzzicato la nostra fantasia, una storia che da oltre settant’anni rifiuta di cadere nel dimenticatoio



La vicenda nasce nel 1955 in Michigan, da un uomo che rifiutava di sprofondare in un mondo di intrighi e mezze verità. Ma quanti di noi riescono sempre nei propri intenti?

Morris K. Jessup, un uomo di scienza con una laurea in astronomia e una fiducia incrollabile nelle tecnologie non ancora scoperte e sperimentate, era convinto che gli alieni fossero in grado di deformare lo spazio tempo per attraversare immense distanze interstellari, ma per sua sfortuna, in quel periodo gli ufo attirano più l’attenzione di Hollywood che della comunità scientifica, e quindi è difficile essere presi sul serio.

C’è qualcuno però che lo ascolta. Il 13 gennaio del 1956, Jessup riceve un messaggio che gli cambierà la vita. Ha inizio una delle leggende scientifiche più durature di tutti i tempi.

In quella lettera c’è scritto che dodici anni prima, in piena seconda guerra mondiale, la marina militare ha condotto degli esperimenti estremamente sofisticati su un cacciatorpediniere, la USS Eldridge, facendolo letteralmente dissolvere nell’aria. Pare che durante uno dei test, la nave si sia rimaterializzata a trecentoventi chilometri di distanza, prima di scomparire di nuovo e ricomparire a Philadelphia.

Nella lettera, la tecnologia che ha permesso di rendere invisibile la nave, viene attribuita ad Albert Einstein. Il grande genio avrebbe sviluppato in segreto una teoria unificata per legare tutte le leggi della fisica.

“Sicuramente era qualcosa che si cercava di ottenere da tanti anni”, spiega James S. Ottaviani, ingegnere nucleare e storico della scienza, “era l’obiettivo di Eistein. Una teoria del campo unificato combina le equazioni che governano l’interazione della materia, tra questa e la luce, ed entrambe con la gravità.

Se possiamo ottenere questa raffinata serie di equazioni che ci spiega come funzione l’Universo, forse possiamo fare qualcosa con questi dati: deformare il flusso della luce, alterare il rapporto spazio-tempo, il teletrasporto o rendere le cose invisibili”.


Einstein confermò di lavorare a questa teoria che, però, non aveva mai testato. Ma l’autore della lettera indirizzata a Jessap sostiene che l’abbia fatto in segreto e che nel cuore della seconda guerra mondiale, la Marina Militare abbia usato le sue idee sulla deformazione del flusso della luce per far scomparire il cacciatorpediniere.
“Vediamo un oggetto perchè la luce lo illumina”, racconta David Maiullo, fisico all’Università di Rutgers. “Applicando la teoria del campo unificato si potrebbe deviare la luce, in modo che non colpisca più l’oggetto ma lo circondi”.

Per Jessup questa scienza non è una sconosciuta, in quanto ne aveva scritto anche in un suo libro. Ma nella lettera si parla anche dei problemi di quella tecnologia.

I potenti campi elettromagnetici utilizzati per deformare lo spazio-tempo hanno ucciso dei marinai, mentre altri sono impazziti. Potrebbe esserci un fondo di verità scientifica in simili affermazioni?

“Il cervello funziona praticamente ad elettricità”, chiarisce il dott. Sean Montgomery, neuroscienziato, “gli impulsi elettrici stabiliscono una comunicazione tra i neuroni celebrali e, quindi, i campi elettromagnetici possono realmente alterarne il funzionamento. Per esempio, esiste il cosiddetto “Casco di Dio” che tramite onde elettromagnetiche può produrre allucinazioni”.

Secondo l’autore della lettera, i sopravvissuti sono stati costretti a firmare delle clausole di riservatezza. Di coloro che non hanno firmato si sono perse le tracce. L’autore sostiene di essere un testimone oculare, un marinaio di una nave vicina che rischia le ire della Marina Militare rivelando dei segreti nazionali e si firma come Carlos Miguel Allende.

Jessup non è sicuro: o si tratta del più grande e scandaloso insabbiamento di tutti i tempi, oppure dei deliri di un folle. Alla Marina Militare non risulta nessun Carlos Miguel Allende e nessun elemento del suo bizzarro racconto coincide con i documenti ufficiali della USS Eldridge.

“Non ci sono prove che l’esperiemento di Philadelphia sia relamente avvenuto, nè prove che quella nave si trovasse a Philadelphia”, sottolinea Jason Stroming, fondatore della New York Paranormal Society. “Secondo i diari di bordo si trovava alle Bahamas, ma se si vuole coprire un esperimento così controverso forse non lo si annota nei diari di bordo”.

Ma c’è un evento curioso che avvalora il contenuto della lettera: nel 1943, proprio all’epoca della presunta sparizione della USS Eldridge, la Marina Militare degli Stati Uniti sta lavorando realemente con Albert Einstein ad un progetto incentrato sulla Teoria del Campo Unificato, proprio ciò di cui parla Allende nella sua lettera. Per mesi e mesi, Jessup scava tra gli archivi militari, seguendo ogni minima traccia e indagando su ogni singolo contatto, ma senza risultati, o così crede.

Nella primavera del 1957, Jessup viene convocato immediatamente a Washington nell’ufficio delle ricerche navali della Marina. Jessup non ha richiesto di ricevere quella lettera, nè ha scoperto lui la storia dell’esperimento di Philadelphia, eppure adesso si ritrova ad essere un indagato. Il capo d’accusa verte su un libro scritto da Jessup sugli ufo, nel quale scrive che gli alieni sono in grado di deformare lo spazio-tempo.

A Jessup viene mostrata una copia del libro piena di note a margine scritte a mano e i militari vogliono sapere chi le ha scritte. A quanto pare, Jessup riconobbe la calligrafia di Carlos Miguel Allende. “La marina prese la cosa molto sul serio, cercando di rintracciare Allende”, racconta Stroming. “Non riuscirono a trovarlo e pensarono che potesse sapere qualcosa che loro non sapevano”.

Allende è a conoscenza di fatti ignoti alla Marina Militare, o c’è qualche segreto che non deve essere svelato? Recentemente, un ricercatore di nome Jack Voleite, ha suggerito una possibile spiegazione: una tecnologia segreta chiamata “demagnetizzazione”. Nella seconda guerra mondiale, la marina militare americana sosteneva che rendesse le navi invisibili, ma non in un modo comprensibile a tutti.

“Le navi sono fatte di acciaio, con delle caratteristiche magnetiche”, spiega Maiullo. “Durante la seconda guerra mondiale c’era una nuova arma segreta, le mine magnetiche, che attratte dall’acciaio, avrebbero fatto esplodere la nave.

Serviva una soluzione, e così fu inventato un sistema chiamato “demagnetizzazione”, grosse bobine di filo poste sulla nave che avevano un campo magnetico, così quando una nave attraversava una zona minata, queste non esplodevano perchè la nave era magneticamente invisibile”.



Ma Jessup non sa niente della demagnetizzazione e continua a trovare un modo grazie al quale gli ufo e la marina militare riescano a superare le barriere dello spazio-tempo. Nel frattempo, racconta ad un amico che sta ricevendo delle strane telefonate e che qualcuno lo segue.

L’ex moglie di Jessup racconta che Allende andò a trovarlo e che aveva fatto delle copie dei suoi libri con relative note a margine. Nessuna di queste affermazioni può essere verificata, ma supporta la teoria che forse c’era qualche complotto attorno a Jessup e ad Allende. Ma Jessup, ha davvero qualcosa di importante tra le mani, o sta diventando sempre più paranoico?

Jessup prende appuntamento con un collega scienziato, un oceanografo, il dott. Manson Valentine, per condividere quella che considera una scoperta significativa nella storia dellìesperimento di Philadelphia. Ma il collega non si presenta. Quel giorno stesso, Morris Jessup viene trovato morto nella sua auto. Tutto fa pensare ad un suicidio.

“Molti ritengono improbabile che Jessup si sia suicidato prima di un incontro così importante. Pare che a dichiararlo morto fu un medico di passaggio di nome Reed, ma mai nessuno è riuscito a rintracciarlo, nè è mai stata eseguita un’autopsia sul corpo di Jessup”, conclude Stroming.

Jessup aveva scoperto qualcosa che lo ha spinto a togliersi la vita? E l’inafferrabile Carlos Allende? Dopo la morte di Jessup, alcuni ricercatori dichiararono di aver scoperto la vera identità di Allende. Si trattava di Carl Allen, originario della Pensilvenia. Aveva sofferto di problemi e deliri mentali, ma durante la seconda guerra mondiale era stato in marina, come era scritto nelle lettere.

Una persona razionale può considerare l’esperimento di Philadelphia come un’interpretazione sbagliata, da parte di un delirante, di una tecnologia Top-Secret, ma ormai nota. E Morris Jessup? E’ semplice: Jessup si è suicidato! E’ il triste finale di una storia inverosimile, eppure qualcuno continua a chiedersi: quante volte la vita vera abbia finali così prevedibili?

fonte: ilnavigatorecurioso.it
http://ilquieora.blogspot.it

fonti internet, terrarealtimeblospot



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

GLI USA....
03 Nov 2014 12:22 pm

Gli USA ammettono di utilizzare la tecnologia aliena

ufo cilindrico
Con il recente rilascio di documenti e foto che mostrano un nuovo dispositivo segreto americano a forma di sigaro chiamato Sky Dreadnought si e’ scoperto che questi oggetti sono stati visti e fotografati gia’ dal 1960 (vedi video qui sotto), per cui è ragionevole chiedersi se gli americani non prendono in giro il mondo intero cercando di farci credere che in ​​meno di 20 anni sono riusciti a inventare l'anti-gravità applicandola su questi dispositivi .
Questi insoliti oggetti volanti sono stati visti nei cieli dell’ Ucraina e in altre zone di guerra per cui non e’ da escludere che possano trattarsi di velivoli sperimentali americani tenuti nascosti all’opinione pubblica attraverso l’attivita’ di disinformazione nel tentativo di manipolare le menti e nascondere l’evidenza che gli alieni sono tra noi e che ci osservano costantemente. 
In ogni caso,per quanto riguarda il reverse engineering, i fatti sembrano confermare sempre di più che gli UFO avvistati in Ucraina destando scalpore in tutto il mondo, sono strettamente collegati con l’attuale proliferazione di avvistamenti costringendo i vertici militari ad adottare la tattica della disinformazione attraverso la quale si vuol far credere che quegli oggetti artificiali non sono di origine terrestre.
© Fonte Video: THOR Odyssey

fonti  misteroufoblogspot.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

I 1O PIANETI...
03 Nov 2014 09:23 am

I 10 pianeti dell'universo conosciuto più simili alla terra

La NASA ha divulgato un piccolo catalogo contenente la lista dei pianeti extrasolari potenzialmente adatti ad ospitare la vita: questi “esopianeti” o pianeti extrastellari sono così denominati perché situati al di fuori del nostro sistema solare ed orbitanti intorno ad una stella diversa dal nostro Sole.

Ad oggi, il numero degli “esopianeti” conosciuti e confermati ha raggiunto quota 1821 mentre 1135 sono i sistemi solari individuati, molti dei quali multipli.


Tra questi pianeti potenzialmente adatti ve ne sono una “decina” che hanno, rispetto a tutti gli altri, maggiori potenzialità e quindi probabilità di ospitare la vita.

Vediamo, nel dettaglio, quali sono:




KEPLER-186F









E’ l’esopianeta più simile alla Terra trovato nella cosiddetta “fascia abitabile” della sua stella ospite. Situato a circa 490 anni luce da noi è poco più grande del nostro pianeta e probabilmente formato da rocce.




GLIESE-581G









Scoperto nel 2010 non ne è stata del tutto confermata l’esistenza ma gli scienziati dell’Università di Puerto Rico lo considerano il primo candidato per la vita aliena. Di superficie rocciosa, è situato a circa 20 anni luce dal nostro Sole ed è quasi tre volte più massiccio della Terra.




GLIESE-667C









Questa super terra è molto vicina a noi: circa 22 anni luce. Situato nella costellazione dello Scorpione è grande almeno 4,5 volte la Terra ed impiega circa 28 giorni per compiere un’intera orbita intorno alla sua stella di riferimento.




KEPLER-22B









Più grande del nostro pianeta (circa 2,4 volte) possiede un effetto serra uguale al nostro ed ha una temperatura stimata sulla superficie di 22° gradi Celsius. Il suo sistema solare è posto a circa 600 anni luce dal Sole, nella costellazione del Cigno.




HD-40307G









Questa super terra orbita tranquillamente nella zona abitabile del suo sistema stellare (Pictor). Si trova a circa 43 anni luce dalla Terra. E’ talmente vicina che i telescopi di ultima generazione potrebbero scrutarne tranquillamente la superficie ed orbita a circa 90.000 km di distanza dalla sua stella di riferimento.




HD-85512B









Scoperto nel 2011 grazie alle apparecchiature di alta precisione, denominate Planet Searcher, del Cile. Di grandezza 3,6 volte più grande della Terra è posto a circa 35 anni luce dal Sole nella costellazione della Vela. Si sospetta che ci sia acqua sulla sua superficie.




TAU CETI E









Scoperto nel dicembre 2012 è vicinissimo al nostro pianeta (circa 11,9 anni luce). Più grande di almeno 4,3 volte rispetto alla Terra, è caratterizzata da un’atmosfera che muta dal leggermente caldo ad alte temperature (come Venere). Potenzialmente adatto a forme di vita molto semplici.




GLIESE-163C









Sette volte più massiccio della Terra potrebbe essere interamente roccioso o gassoso. E’ situato a circa 50 anni luce dal nostro pianeta ed impiega 26 giorni per compiere un’intera orbita intorno alla sua stella (costellazione del Dorado).




GLIESE-581D









Si suppone sia caratterizzato da una spessa atmosfera di anidride carbonica. Orbita intorno ad una nana rossa ed è considerato il pianeta gemello di GLIESE581G. E’ situato a circa 20 anni luce dal Sole, quindi relativamente vicino alla Terra.




TAU CETI F









Candidato ad essere considerato una super terra come il gemello TAU CETI E, orbita nella parte più esterna della zona abitabile del suo sistema ed è considerato adatto alla vita.


Fonte: danilo1966.iobloggo.com
 
 http://informatitalia.blogspot.it




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

POLONIA...
01 Nov 2014 08:23 pm

Polonia: avvistamenti UFO tra le scie chimiche, sui cieli di Wroclaw (Breslavia) e Poznan

 

Il video che vi mostriamo oggi riguarda alcuni avvistamenti UFO che hanno interessato in questi utlimi tempi i cieli della Polonia. Grazie alla nostra amica e collaboratrice Iwona Szymanska, siamo riusciti ad entrare in posseso di materiale video proveniente appunto dalla Polonia e riguarda un avvistamento di una sfera di luce documentata nei cieli di Wroclaw (Breslavia) il 10 Ottobre 2014.

 

UFOWroclaw(Breslavia)983 Nov. 01

UFOWroclaw(Breslavia)987 Nov. 01

 

A registrare questo avvistamento sarebbero alcuni Skywatchers polacchi, tra cui Mariusz Buzek e Ireneusz Krokowski. I due ricercatori sono stati recentemente intervistati dal Network Televisivo NTV, dove hanno mostrato alcuni video di UFO avvistati tra le scie chimiche.  Infatti l’avvistamento è cominciato proprio osservando il cielo; la sfera è stata individuata prima con un binocolo e poi si è manifestata meglio, tanto da poterla vedere a occhio nudo.  Nel video registrato il 10 ottobre 2014 dal balcone di casa di Irek (Ireneusz Krokowski),  si può notare una scia di condensa (chemtrail) che viene appunto attraversata da questo oggetto sferico. “L’oggetto – raccontano i due Skywatcher –  era molto grande e sembrava essere di vetro o cristallo. Si vedeva bene, osservandolo anche attraverso la telecamera e il binocolo”.

 

UFOWroclaw(Breslavia)986 Nov. 01

UFOWroclaw(Breslavia)989 Nov. 01

Mariusz Buzek e Ireneusz Krokowski intervistati dalla NTV Television polacca

 

Mariusz nell’intervista, spiega che non poteva essere un pallone perchè i palloni non volano alle quote cosi alte e nelle vicinanze dell’aeroporto civile. Nel filmato sono presenti altri oggetti, visibili nel video, effettuando un rallenty sulle immagini. Alla fine di questa registrazione Mariusz,  insieme ad un vicino di casa, si sono recati sul tetto e l’avvistamento continuava. L’UFO era presente nel cielo e volava indisturbato sopra la cittadina a poca distanza dall’aeroporto.

 

UFOWroclaw(Breslavia)982 Nov. 01

 

Nel video registrato dai due Skywatchers nei pressi dell’aeroporto di Breslavia, è ben visibile l’oggetto luminoso di forma sferica che attraversa il cielo passando nella scia di condensa chimico-tossica. Gli stessi ricercatori polacchi, hanno inoltre dichiarato che queste sfere di luce ripulivano il cielo dalle scie tossiche. Di questo ne sono stati sempre convinti.

UFOWroclaw(Breslavia)991 Nov. 01

alcuni fermo immagine dell’avvistamento UFO a Poznan del 23 Ottobre 2013

UFOWroclaw(Breslavia)990 Nov. 01

altro fermo immagine dell’UFO avvistato a Poznan il 23 Ottobre 2013

Rammentiamo che altro avvistamento simile, è accaduto nella città di Poznan, ad un anno di distanza, esattamente il 23 Ottobre 2013, quando gli stessi SKywatchers hanno osservato le evoluzioni di un oggetto che cambiava forma, da sferico diventava discoidale e le immagini corroborano questo episodio.

fonti internet , cortesia speciale segidalcielo.it

———————————–


Commento: bene agli UFO! che ripuliscono dalla peste chimica che gli umani stolti cospargono ovunque! E poi dicono degli ufo!!! Gli alieni sorvegliano sempre!!!






Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

COME LA VITA ALIENA...
01 Nov 2014 02:54 pm

L'astronomo Wanderbilt: come la vita aliena cambierebbe la nostra filosofia sulle religioni?

In un recente articolo apparso su Live Scienze, ci si chiede come muterebbe la nostra percezione della religione in seguito alla scoperta di vita extraterrestre. Il pretesto è fornito dall'uscita di un libro pubblicato da David Weintraub, in cui l'astronomo dell’Università di Vanderbilt si è interrogato a proposito di una questione già ampiamente dibattuta ma estremamente interessante: come, la presenza di vita aliena potrebbe influire sul modo in cui l’uomo vede sé stesso all’interno dell’Universo, in particolare, su come ciò potrebbe andare ad incidere sul sentimento religioso di ogni persona. Nell'opera, l’astronomo analizza l'impatto psicologico e sociologico dell'assunto "non siamo soli" sulle religioni, sui credenti, e su come essi si commisurerebbero con l'eventualità di una coesistenza con altri esseri universali. Secondo Weintraub, in America sono molte le persone che credono nella vita fuori dalla Terra: su circa 6 mila persone intervistate, sono il 37%, e di questa percentuale il 55% sono atei, il 44% musulmani, il 37% ebrei e il 32% cristiani. Una base di partenza per un' indagine sulla filosofia delle religioni in merito alla questione aliena.

I più pronti e preparati a credere agli alieni sono i cristiani. Pur interpretando la Bibbia letteralmente e credendo che gli uomini discendano da Adamo ed Eva, non hanno problemi ad ammettere la possibile esistenza, su altri mondi, di vita. In genere, afferma l’astronomo, vi è una corrispondenza tra le religioni fondate tra il 1700 e il 1800 – come i mormoni, gli avventisti o i testimoni di Geova – e coloro i quali accettano la presenza di alieni, in quanto, in quell’epoca, era molto diffusa la tendenza nel credere nella vita extraterrestre.

Al contrario, la nozione di vita extraterrestre è in gran parte irrilevante per le religioni iniziate migliaia di anni fa.

"Le idee sulla vita extraterrestre - se sono parte degli scritti sacri - sono sepolti in profondità,"  ha detto Weintraub a Live Science."Non sono evidenti. Sono stratificati sotto la parte superiore. Nelle scritture ebraiche, non c'è praticamente niente. Si arriva a un eccesso di interpretazione per trovare tutto ciò che si può dire marginalmente, potrebbe avere qualcosa a che fare con la vita extraterrestre."


Naturalmente, gli alieni occupano una parte importante nelle credenze di piccoli culti e gruppi religiosi marginali.

L'esempio più famoso sono i 39 membri del cosiddetto Heaven's Gate Group, morti suicidi credendo che avrebbero lasciato i loro corpi terreni per raggiungere un'astronave aliena nascosta nella cometa Hale-Bopp nel 1997. Weintraub non guarda questi gruppi (né ha analizzato Scientology), ma ha sostenuto che è probabile che le religioni future si interfaccino sempre di più con il problema della scoperta di vita extraterrestre, rendendolo centrale nello sviluppo del culto e dei loro dogmi.


"Ci sono un sacco di religioni di stampo ufologico e sono sicuro che se scoprissimo che c'è davvero la vita oltre la Terra, ci sarebbe molto presto un aumento di questo genere di gruppi", ha detto Weintraub. "Senza dubbio ci sarebbero persone che coglierebbero questa come  un'opportunità o una scusa per richiamare l'attenzione su se stessi per qualsiasi ragione e non ci sarebbero nuove religioni che ne possano prescindere"


Con i progressi nella ricerca dei pianeti extrasolari e lo sviluppo dell'astrobiologia, gli scienziati potrebbero realisticamente essere sul punto di trovare le prove per l'esistenza di vita lontano dalla Terra - forse non vita intelligente, ma vita, comunque. 

Ecco perché Weintraub pensa che noi tutti dovremmo essere preparato per le questioni spirituali che seguiranno la domanda "C'è vita nell'universo" e che gli astronomi dovrebbero partecipare a quella conversazione, in quanto la questione ora appartiene al dominio della scienza, non solo della filosofia.

"Quasi non importa che tipo di vita sia", ha detto a Live Science "Se c'è qualsiasi tipo di vita là fuori vuol dire semplicemente che non siamo soli. E sapere che non siamo soli, io credo, abbia un enorme significato. " Come dargli torto?

fotni  iteret, cortesia speciael ufooline.it

Bibliografia e Risorse utili

 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

PERCHE' LE CENTRALI...
01 Nov 2014 09:20 am

Perche’ le centrali nucleari Francesi suscitano l’interesse degli UFO?

ufo over nuclear central
Almeno nove centrali nucleari francesi e una base militare sono state recentemente ispezionate da misteriosi oggetti volanti non identificati costringendo la polizia ad indagare sull’accaduto.
ufo over nuclear central,
Le intrusioni si sono verificate per lo più di notte o la mattina presto. Sette di queste centrali nucleari della compagnia elettrica nazionale francese EDF sono state sorvolate da alcuni "droni", secondo quanto riferito da Tagesschau.de
Tutto ha inizio il 5 ottobre,quando la centrale nucleare dismessa di Creys-Malville (Isère) viene sorvolata da un oggetto estraneo di origine sconosciuta. In seguito nella successiva settimana tra il 13 e 20 ottobre 2014 le intrusioni si sono intensificate coinvolgendo le centrali elencate qui di seguito : 
  • 13 ottobre uno strano oggetto si libra sui reattori nucleari di Blaye vicino a Bordeaux e sulla centrale nucleare di Nogent-sur-Seine
  • 14 ottobre un evento simile si verifica sulla centrale di Cattenom al confine con la Germania. 
  • 19 ottobre l’intrusione di strani oggetti volanti viene segnalata sugli impianti nucleari di Chooz , Gravelines e Le Bugey e in diverse occasioni anche sulla centrale di Nogent-sur-Seine , 
  • 20 ottobre un nuovo avvistamento viene riportato sulla centrale di Le Bugey . 
Gli esperti della sicurezza riferiscono che solo nella giornata di Domenica, 19 ottobre, sono state violate quattro centrali nucleari disclocate in luoghi molto distanti tra loro. I fatti di cui sopra fanno parte di un ampio progetto ben organizzato? 
I sospetti dei mass media francesi fanno ricadere la colpa sull’unico indiziato,e precisamente su Greenpeace visto che un attivista dell'organizzazione ambientale aveva fatto una cosa del genere già nel 2012, atterrando nella centrale nucleare di La Hague in modo da attirare l’attenzione dell’opinione pubblica. Forse anche questa volta e’ colpa degli attivisti di Greenpeace? Greenpeace ha negato ogni coinvolgimento nei sorvoli rilasciando la seguente dichiarazione: "Non abbiamo nulla a che fare con queste violazioni ", ha confermato l'ufficiale Yannick Rousselet in un comunicato stampa. 
Episodi inquietanti 
Gli inquietanti avvistamenti di presunti "droni" hanno fatto discutere su diverse questioni. In primo luogo, il sorvolo degli impianti nucleari entro cinque chilometri e a una quota inferiore a 1000 metri è illegale. 
Inoltre, non è chiaro se a sorvolare le centrali nucleari sia stato effettivamente drone. In un comunicato stampa della società energetica EDF viene riportato che il velivolo che è stato osservato il 19 ottobre su Gravelines, non assomigliava affatto a "un drone".Le Monde, riferisce che gli oggetti volanti avvistati sulle centrali erano tutti di dimensioni diverse alcuni dei quali avevano una circonferenza di diverse decine di centimetri, altri invece erano alti fino a due metri. Inoltre gli oggetti volanti non identificati sono stati rilevati dai sistemi di monitoraggio delle centrali nucleari .
A causa dei sorvoli vietati, il ​​21 ottobre la compagnia energetica EDF ha sporto una denuncia contro ignoti rafforzando le misure di sicurezza su iniziativa dell’ente per l’energia.Il ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve ha annunciato il 30 ottobre alla stazione radio France che i dispositivi per neutralizzare i droni esistevano e che le indagini sono tutt'ora in corso. 
Alla domanda rivolta al ministro a che cosa intendeva riferirsi con il termine "neutralizzazione" e liberalizzazione egli è rimasto silenzioso poiche’ fino ad ora non è ancora chiaro chi fosse il vero responsabile dei sorvoli incriminati . 
Le centrali nucleari sono state manomesse dagli UFO? 
Dal momento che l'origine di questi oggetti volanti non è ancora nota, il termine "UFO" è probabile che sia molto appropriato visto che sono considerati a tutti gli effetti degli "Unidentified Flying Object". 
Ricordiamo tutti l'episodio dell'aeroporto di Brema avvenuto nel mese di gennaio 2014 quando un misterioso oggetto volante ha paralizzato per diverse ore il traffico aereo .Anche allora, la polizia aveva fornito una breve e rapida spiegazione: il responsabile dell’incidente e' stato identificato in un drone. 
Quell’avvistamento ha qualche cosa in comune con i fatti accaduti in Francia? Non è ancora noto se l’autorità francese per le ricerche sugli UFO, la GEIPAN ha avviato le indagini. Inoltre,anche il regista Xavier Passot aveva riconosciuto che nel 2012 degli UFO erano stati avvistati nei pressi degli impianti nucleari francesi . Il ricercatore Gerhard Gröschel ha mostrato all'Istituto Tecnico per la ricerca sugli UFO le immagini catturate da uno dei suoi sistemi per la sorveglianza e registrazione automatica in cui si vedono apparire degli strani fenomeni in prossimita’ della centrale nucleare di Neckarwestheim 
     
    fonti internet, misteroufoblogspot.it


NOTA DI COMMENTO:

Ma fin dagli anni ''50, gli ufo hanno controllato e sorvegliato le
istallazioni della force de frappe francese dove vi erano i missili atomici pronti al lancio
in caso di guerra atomica!




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

IL PAPA FRANCESCO...
30 Oct 2014 04:51 pm

Papa Francesco: l’evoluzione della vita intelligente extraterrestre fa parte del piano di Dio

pope francis alien
Sul sito ovnihoje.com è stato pubblicato un articolo intitolato: "Quello che le varie religioni del mondo discutono; possono esistere altre forme di vita nell'universo? ".
Lo stesso articolo è stato pubblicato sul sito examiner.com , che riporta una dichiarazione fatta da Papa Francesco, che è legato al nostro argomento preferito. Il Pontefice ha iniziato la sua dichiarazione respingendo l'idea semplicistica che si nasconde dietro il creazionismo secondo il quale Dio avrebbe creato l'universo in sei giorni e sei notti. 
Il Pontefice ha detto: 
"Quando leggiamo nella Genesi il racconto della creazione, osiamo immaginare Dio come un mago che con la sua bacchetta magica avrebbe creato tutto. Ma non è così. "
Il Pontefice, invece, ha accettato la visione evolutiva di un "Dio creatore" che sarebbe intervenuto misteriosamente attraverso la natura e le leggi universali che governano il cosmo, affermando che: 
"Dio e Cristo camminano al nostro fianco, e sono presenti anche in natura e lo scienziato deve essere motivato dalla fiducia che la natura nasconde nei suoi meccanismi evolutivi, il potenziale per l'intelligenza e la libertà di scoprire, realizzare e raggiungere uno sviluppo che è nel piano del Creatore. " 
Secondo l'articolo, il Papa ha proseguito la discussione sull'evoluzione della vita intelligente extraterrestre, in cui faceva riferimento ad altri "esseri dell'universo": 

"Dio ha creato tutti gli esseri e ha permesso loro di svilupparsi in conformità delle leggi interne che ha dato a ciascuno di queste creature, quindi esse sono in grado di svilupparsi per raggiungere lo stato di un essere completo. Allo stesso tempo Dio ha dato l’autonomia a tutti gli esseri viventi dell'universo, .Egli ha assicurato la sua presenza costante, dando all'essere tutte le realtà. E così, creando continuò per secoli e secoli, millenni e millenni, fino a diventare quello che conosciamo oggi, proprio perché Dio non è un demiurgo o un mago, ma il Creatore che dà l'essenza a tutte le cose."  

Ciò significa che il Papa ha approvato esplicitamente la visione che la vita extraterrestre potrebbe essersi evoluta in molti mondi diversi, raggiungendo l'autonomia e che lo rende un tassello fondamentale nel "disegno del Creatore." Da notare l’affermazione fatta dal Papa quando quando ha detto "tutte le realtà dell’universo"; probabilmente si riferiva ad altre dimensioni?  Michael Salla, che ha scritto l'articolo per examiner.com, cita:  "Non possiamo sottovalutare la portata della dichiarazione del Papa, dato che supporta le idee radicali di un disegno intelligente, come ad esempio che un intervento extraterrestre nella storia umana può essere parte del "piano del Creatore.Salla ritiene che la dichiarazione fatta dal Papa del 27 ottobre è la prova che la Chiesa cattolica sta preparando il mondo per i prossimi grandi eventi legati all'esistenza di vita intelligente extraterrestre.

© Fonte di riferimento: ovnihoje.com
fonte internet, cortesia misteroufoblogspot.it



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments