UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


il documento firmato per una risoluzione all'ONU ugli UFO!
15 May 2014 08:55 am
IL DOCUMENTO FIRMATO DELLA
Citizen Hearing Foundation. .
fonti internet, cortesia Citizen Hearing Foundation..org




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UN NUONO PIANETA...
15 May 2014 08:01 am

Astronomia: scoperto un nuovo pianeta con distanza record dalla sua stella

mercoledì 1 Pianeti extrasolariUno strano e nuovo pianeta, esterno al Sistema solare, e’ stato scoperto e fotografato dagli astronomi: e’ GU Psc b, pianeta gigante gassoso distante 155 anni luce dal nostro Sistema solare, che si trova vicino Gu Psc, una stella tre volte meno massiccia del nostro Sole, e situata nella costellazione dei Pesci. A effettuare la scoperta un team internazionale di ricercatori, coordinati dall’Universita’ di Montreal, grazie alle osservazioni compiute dal Gemini Observatory in Cile, l’Osservatorio Mont-Me’gantic, il Telescopio Canada-Francia-Hawaii Telescope (CFHT) e il W.M. Keck Observatory. Questo nuovo pianeta puo’ essere dunque aggiunto, come spiega lo studio che verra’ pubblicato sul The Astrophysical Journal, alla breve lista di esopianeti scoperti tramite immagine diretta. E’ lontano dalla sua stella con una distanza pari a circa 2mila volte quella che c’e’ tra la Terra e il Sole, un record tra i pianeti esterni al Sistema solare. Data l’enorme distanza, ci mette circa 80mila anni terrestri a compiere un’orbita completa intorno alla sua stella. I ricercatori stavano cercando attorno a GU Psc perche’ la stella era stata identificata come membro del giovane gruppo di stelle AB Doradus. Le stelle giovani (vecchie ‘solo’ 100 milioni di anni) sono i primi bersagli della ricerca planetaria attraverso le immagini, perche’ i pianeti intorno a loro si stanno ancora raffreddando e percio’ sono piu’ luminosi. Ma cio’ non significa che esistano molti pianeti simili a GU Psc. ”Abbiamo osservato oltre 90 stelle – aggiunge Etiene Artigau, cosupervisore dello studio – ma abbiamo trovato un solo pianeta. Un vera stranezza astronomica”. Gli astronomi sono stati anche in grado di calcolare le caratteristiche del nuovo pianeta: ha una temperatura di circa 800 C, e una massa 9-13 volte quella di Giove.
 

fonti internet, cortesia meteoweb.eu



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

RENDERE VERDE LA...
13 May 2014 11:29 am

Rendere verde la superficie del pianeta rosso. Ecco l’ultima, curiosa sfida lanciata dalla NASA

  Rendere verde la superficie del pianeta rosso. Ecco l’ultima, curiosa sfida lanciata dalla NASA,che in meno di un decennio vuole far crescere rigogliose piantine su Marte. L’obiettivo ha già un nome in codice, MPX, che sta per Mars Plant Experiment, e ha come traguardo il 2021. Data in cui dovrebbe avvenire la “colonizzazione del suolo marziano”, come hanno detto i responsabili
del progetto. E proprio la capacità di far sopravvivere organismi vegetali su un atro pianeta potrebbe essere la chiave per la sua conquista. È quanto afferma Heather Smith, leader di MPX:
“Sarebbe il primo passo per creare una base su Marte sostenibile e a lungo termine. Mandiamo i semi e li guardiamo crescere”. Ma la preparazione per spedire un pacchetto di semi nello spazio e sperare che germoglino non è uno scherzo. I ricercatori della NASA stanno lavorando alla progettazione di una serra altamente tecnologica, che viaggerà a bordo del prossimo rover diretto su Marte. Quindi nessun buco sul suolo marziano: l’esperimento sarà completamente auto-contenuto, nel senso che la serra farà tutto da sé. Per questo riceverà un trattamento di riguardo: al prezioso carico di semi sarà riservato un posto su uno dei cosiddetti CubeSat, i mini-satelliti che negli ultimi anni la NASA ha spedito nello spazio a bordo dei razzi. Questa scatola magica conterrà circa 200 semi di Arabidopsis, una piccola pianta fiorita comunemente utilizzata nella ricerca scientifica. I semi saranno adeguatamente innaffiati non appena il rover toccherà il suolo marziano. Tempo di crescita precisto: due settimane. “In quindici giorni, avremo una piccola serra su Marte” commenta Smith. E aggiunge che MPX condurrà dei test organici sull’ambiente marziano, in modo da capire come forme di vita terrestri si comportano ad alti livelli di radiazione (circa il 40% più forti rispetto al nostro pianeta). “Da questo semplice esperimento, arriveremo a una base sostenibile di serre su Marte” conclude Smith. “Questo sarà l’obiettivo finale”. Obiettivo che per la NASA sembra essere davvero prioritario, a giudicare dai fondi investiti in progetti simili. Come il recentissimo Veg-01, che nei prossimi mesi proverà a far crescere germogli di lattuga sulla Stazione Spaziale Internazionale.

fonti internet, cortesia terrarealtimeblogspootit

NOTA DI COMMENTO:
E qualcuno ritiene che gli ET lascieranno fare? che i terrestri vadino a colonizzare Marte, dopo che sulla Terra hanno fatto guerre,violenze e massacri da migliaia di anni a questa parte! Questo pianeta e' sorvegliato dagli ET e anche tutte le missioni della NASA la' fuori nel cosmo! Ufoweb2012



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LA PIETRA DI INGA...
12 May 2014 07:32 am

La pietra di Inga racconta la distruzione di Atlantide?

pietra-di-inga

È un lungo masso orizzontale ricoperto di misteriosi simboli e notevoli formazioni geometriche.

Gli indigeni Tupi che vivevano in questa zona la chiamavano “Itacoatiara”, che nella loro lingua significava semplicemente “la pietra”.

È lunga 26 metri e alta 4 e si trova nel bel mezzo del fiume Ingá, nei pressi dell’omonima cittadina a circa 96 km da João Pessoa, nello stato di Paraíba, a nordest del Brasile.

Il monolite di Ingá è completamente inciso con simboli e figure in bassorilievo che sembrano rappresentare animali, frutta, esseri umani e costellazioni come Orione e galassie come la Via Lattea. Altri simboli, invece, sono del tutto irriconoscibili.

Chi ha scolpito questo antico monolite ? Cosa voleva descrivere o significare? E’ possibile che i glifi incisi sulla roccia rappresentano un’antica lingua terrestre sconosciuta? Nonostante l’interessamento degli archeologi, ad oggi la Pietra di Ingá rimane ancora un enigma. Sono state avanzate molte teorie sull’origine e il significato dei misteriosi simboli, ma finora nessuno studioso è stato in grado di risolvere il mistero di Ingá.

Alcuni studiosi credono che si tratta di antichi simboli sacri scolpiti da antiche culture sudamericane; altri hanno ipotizzato che rappresenti la scrittura utilizzata da una antica civiltà sconosciuta che ha abitato la regione; altri, infine, spingendosi in ipotesi più eretiche, propongono addirittura che si tratti di un messaggio in codice lasciato da una civiltà extraterrestre.

In totale, la roccia conta circa 450 glifi. La questione è capire se quanto inciso sul monolite sia un’antica lingua. La maggior parte delle figure, infatti, sembra a prima vista astratta, ma i ricercatori ritengono che la Pietra di Ingá nasconda un antico messaggio cifrato. Il problema principale è che mancano paralleli su cui operare un confronto ed eventualmente tentare una traduzione.

 

Il ricercatore italo-brasiliano Gabriele D’Annunzio Baraldi, grande studioso di lingue antiche che ha trascorso buona parte della sua vita allo studio della Pietra di Ingá, sostiene che i glifi di Ingá sono simili in forma e dimensione a quelli delle culture mesopotamiche primordiali.

Per di più, a suo parere, la lingua Tupi – Guarani, parlata da molti gruppi etnici sudamericani, sembra avere una lontana origine comune con la lingua ittita, antico popolo indoeuropeo fiorito in Anatolia 3800 anni fa.

Come è possibile che due culture tanto lontane possano aver condiviso la comune origine del linguaggio e della scrittura? Baraldi trova in questa comunanza una prova dell’esistenza di una grande civiltà globale esistita più di 10 mila anni, nota più comunemente con il nome di Atlantide.

D’annunzio Baraldi, ricercatore indipendente e esploratore, è infatti considerato uno degli ultimi grandi atlantologi. Nella sua visione, alcuni gruppi umani originari del mitico continente sarebbero sopravvissuti alla catastrofico cataclisma avvenuto nel 9500 a.C., dirigendosi verso est, in Europa, e verso sud-ovest, in Brasile. Baraldi sostiene che i glifi della Pietra di Ingá raccontino proprio della grande catastrofe globale che causo la distruzione della civiltà atlantidea.

Se la tesi di Baraldi è corretta, significa che la Pietra di Ingá rappresenta un messaggio che gli antichi superstiti di Atlantide vollero lasciare ai posteri, come memoria del passato e come monito per il futuro. E ciò significa che non possono essere stati i nativi americani ad incidere i glifi sul monolite.

 

La scrittura dell’Isola di Pasqua

A sostegno dell’ipotesi atlantidea ci sarebbe la somiglianza dei glifi della Pietra di Ingá con la scrittura utilizzata dagli antichi abitanti della remota Isola di Pasqua, il Rongorongo. L’Isola di Pasqua (in lingua nativa Rapa Nui, letteralmente “grande isola/roccia”) si trova nell’Oceano Pacifico meridionale.

Si tratta di una scrittura con andamento bustrofedico e che, al momento, è stata solo parzialmente decifrata. L’isola di Pasqua è l’unica nell’area del Sud Pacifico ad aver sviluppato nella propria storia una scrittura propria. Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare non si tratta di una scrittura che utilizza geroglifici. La scrittura rongorongo non fu mai decifrata completamente e per molti decenni rimase incompresa.

Fu quindi solo grazie agli studi condotti dal tedesco Thomas Barthel e alla scoperta di una tavoletta che riportava un calendario lunare (oggi conservata nell’archivio dei SS Cuori a Grottaferrata nei pressi di Roma), la cosiddetta tavoletta Mamari, che si poté parzialmente decifrare alcuni simboli. Al momento (2009) in tutto il mondo esistono soltanto 26 tavolette, in buone condizioni ed autentiche al di là di ogni dubbio, scritte in rongorongo.

 

Alcuni intravedono una forte somiglianza tra l’alfabeto rongorongo e i simboli della Pietra di Ingá. È possibile che questa somiglianza avvalori l’ipotesi che gli abitanti primordiali del Brasile, della Mesopotamia e dell’Isola di Rapa Nui discendessero tutti da un’unica cultura globale spazzata via da un cataclisma?

La Pietra di Ingá rimane uno dei reperti archeologici più importanti degli ultimi tempi e il suo studio, e la sua eventuale traduzione, potrebbero svelare un passato molto diverso del nostro pianeta, raccontandoci di un tempo in cui i nostri antenati vivevano in un grande villaggio globale chiamato Atlantide.

 

fonti internet, cortesia blogdi ununiverso.altervistaorg



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

ANNUNAKI...
09 May 2014 01:56 pm

Annunaki: Il film censurato, a chi dava fastidio?


The_work_of_the_Anunnaki_by_osiris9

Nel 2005 sono iniziati i lavori su una trilogia di film sulla antica civilta’ degli Anunnaki … ma dopo pochi mesi è successo qualcosa, e il progetto è stato chiuso. Il film non è mai uscito. Tutte le immagini, i video e le informazioni sono stati banditi da internet. L’account di posta elettronica di Jon Gress, il regista, è stato chiuso. Quasi ogni traccia della produzione del film è stato rimosso da Internet, tra cui l’intervista con il regista del film, Jon Gress (sotto)-che è stato recentemente assunto da Google. Il sito ufficiale del film è scomparso. Come mai?

Ultima intevista che ha rilasciato il regista prima di sparire:

Questo è il primo film in cui oggettivamente si può dimostrare come i Sumeri sono stati influenzati e diventarono improvvisamente civiltà più avanzata al mondo. Molte persone ancora non sanno che c’erano macchine volanti sulla Terra, molto prima che gli egiziani avevano raggiunto il loro apice. La scrittura cuneiforme improvvisamente comparve in molte parti del mondo. La conoscenza avanzata delle stelle, l’agricoltura, l’allevamento di bestiame e anche la struttura sociale è stata introdotta al genere umano da civiltà avanzate extraterrestri. Questo film mostra come è stata scritta la storia e di come dovrebbe essere stato scritto tutto molto prima. La storia dietro la trilogia è vera, reale. L’evidenza è impressionante. “
Se questo film fosse arrivato nelle sale cinematografiche avrebbe rovesciato il monoteismo occidentale e cestinato la teoria di Darwin quindi Non c’è da stupirsi  che il progetto è stato chiuso.

 fonti internet, cortesia blogdiununiverso.altervista.org

 

 

Di seguito alcune foto scattate durante la lavorazione del film:

 

 

 

 

 





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI:
09 May 2014 11:01 am
DALLE DICHIARAZIONI DEL SENATORE AMERICANO MIKE
GRAVEL:


Quindi il NORAD, lo Space Command e la NASA, sanno benissimo che gli ET con le loro astronavi possono disattivare le testate nucleari, qualsiasi tipo di arma ed è questo motivo che fa infuriare i vertici del Potere Militare ed economico. Le razze ET operanti sul nostro pianeta, sono in grado di togliere la corrente4 elettrica su tutto il pianeta, riportando gli Umani all’età della pietra e di questo ne sono consapevoli.



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

MESSAGGI ALIENI...
09 May 2014 07:56 am

Messaggi verso altri mondi, la nuova idea del SETI: l’umanità è pronta a contatti alieni?

La domanda se siamo soli nell’universo coinvolge l’umanità sin dalla notte dei tempi. Gli scienziati del SETI, acronimo di Search for Extra-terrestrial Intelligence, un progetto che ha avuto inizio negli anni ’70 con il finanziamento della NASA, scandagliano l’universo con i radiotelescopi per cercare di captare segnali di vita intelligente da altri mondi. Ora, vista l’evoluzione del progetto che può disporre della collaborazione di milioni di utenti nel mondo, si sta valutando l’invio di messaggi dalla Terra per raccontare di noi. A tale idea è seguito un sondaggio di un ricercatore dell’Università di Cadice, nel quale è emerso un livello generale di ignoranza sul cosmo e l’influenza della religione quando si affrontano tali questioni. Ed ora che i membri di questo controverso progetto stanno cercando di andare oltre, inviando messaggi nel cosmo più remoto alla ricerca di possibili risposte, ci si chiede se la popolazione mondiale sarebbe pronta ad una visita aliena. Scienziati come Stephen Hawking hanno già avvertito del rischio che l’attività potrebbe comportare, dal momento che potrebbe favorire l’arrivo di esseri con tecnologie più avanzate e intenzioni dubbie. Ma l’umanità ha necessità di sapere.

cosmo 2Le implicazioni etiche e sociologiche di tale proposta sono state analizzate dal neuropsicologo Gabriel G. de la Torre, professore presso l’Università di Cadice e autore di progetti precedenti finanziati dall’Agenzia Spaziale Europea: “Una tale decisione può essere presa a nome di tutto il pianeta?“, si è chiesto de la Torre. Ed inoltre, “siamo pronti per questo tipo di contatto?“. Per rispondere a queste domande, de la Torre ha inviato un questionario a 116 studenti universitari americani, italiani e spagnoli. L’indagine ha valutato la loro conoscenza dell’astronomia, il loro livello di percezione dell’ambiente fisico, il loro parere sul posto che occupano le cose nel cosmo, così come questioni religiose – per esempio, “Credete che Dio abbia creato l’universo?” – o sulla probabilità di contatto con gli extraterrestri. I risultati, pubblicati sulla rivista “Acta Astronautica“, indicano che l’umanità non è ancora pronta per contattare presunte specie extraterrestri. Per questo motivo, i ricercatori del SETI sono stati raccomandati di ricercare strategie alternative. Il questionario, presto on-line, ha quindi dimostrato che la società, nonostante gli enormi progressi della scienza e della tecnologia, non ha consapevolezza su molti degli aspetti astronomici fondamentali. Ha inoltre rivelato che la maggioranza delle persone considera questi soggetti in base al loro credo religioso. “Per quanto riguarda il nostro rapporto con una possibile vita extraterrestre intelligente – aggiunge il professore – non dobbiamo contare su punti di riferimento morali del pensiero, poiché sono fortemente influenzati dalla religione. Perchè eventuali esseri intelligenti dovrebbero essere socievoli?. In effetti – conclude – si tratta di una questione globale con una forte componente etica in cui tutti dobbiamo partecipare“.

di Renato Sansone

fonti internet, cortesia meteoweb.eu


Nota di commento: Il SETI, guarda caso finanziato dalla NASA,non

e' altro che una cartina di tornasole, uno spechietto per le allodole, al fine di far credere che stanno cercando le intelligenze aliene! In realta', sanno gia' di messaggi alieni intercettati e occultati, come sanno gia' delle presenza ET sulla Terra e nei pressi di essa! Ufoweb2012


 




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

IL SENATORE MIKE GRAVEL...
08 May 2014 07:52 am

Senatore americano Mike Gravel: “gli extraterrestri stanno monitorando la Terra”

 

Il candidato presidenziale del 2008 ed ex senatore Mike Gravel,  durante una intervista televisiva, ha dichiarato che gli extraterrestri sono presenti sul nostro pianeta. Gravel sostiene inoltre che gli stessi extraterrestri,  stanno monitorando la Terra e che lo stanno facendo in modo cauto.

o-SENGRAVEL-570

hopi e ufo

L’ex senatore non è l’unico a dire queste cose. Molti professori, astronauti, ufficiali militari ed esponenti politici, hanno fatto le stesse affermazioni.  Documentazione ufficiale che è stata declassificata dalla CIA attraverso il FOIA-  Freedom of Information Act è ora disponibile gratuitamente in internet, dove all’interno di questa documentazione, ci sono rapporti e testimonianze di personale credibile, che per anni hanno dichiarato e ammesso, che esiste una presenza extraterrestre sulla Terra e che queste razze aliene, stanno monitorando la Terra dal 1947, dopo le esplosioni delle bombe atomiche.

Il 2 Maggio 2013 durante l’Audizione sul Disclosure, il senatore Mike Gravel aveva fatto una dichiarazione interessante. Il senatore ha detto letteralmente: “Abbiamo una forza militare dello spazio, ed è attiva”.
Esistono indizi concreti dell’esistenza di un programma spaziale occulto parallelo a quello della NASA che impiegherebbe velivoli e tecnologie segretissime sviluppati attraverso programmi ombra e scaturiti da processi di retroingegneria aliena. E’ nelle mani del Pentagono – e non della NASA – il controllo dell’esplorazione spaziale del sistema solare.

space-command3web

Ricordiamo che in passato, fecero scalpore tra i media, le dichiarazioni del presidente USA George W. Bush sulla volontà di vietare l’accesso allo spazio a chi è nemico degli Stati Uniti. Tali affermazioni, in effetti, sono in estrema sintesi il sunto di un documento “Politica nazionale dello spazio” postato in un oscuro sito web del governo americano lo scorso 6 ottobre (prima del weekend del Columbus Day), in modo da evitare che i mezzi d’informazione se ne occupassero; anche se in realtà è stato in seguito riportato in maniera sintetica dal quotidiano americano “Washington Post”. Con questo documento l’amministrazione Bush ha inteso rivedere la politica spaziale americana affinché possa essere consentito di “svolgere senza intralci operazioni nello spazio per difendere i propri interessi”. Gli USA “risponderanno alle interferenze e, se necessario, negheranno agli avversari l’uso di capacità spaziali ostili agli interessi nazionali degli USA”.

Questo documento affida al Segretario della Difesa e al Direttore dell’Intelligence Nazionale l’incarico di “sostenere la trasformazione della difesa e dell’intelligence” e sviluppare “una struttura di forza operativa e capacità spaziali ottimizzate che sostengano la sicurezza nazionale e del territorio”. Tra l’altro le dieci pagine del documento conterrebbero un paragrafo soltanto che ammette l’esistenza della NASA, a cui si riconosce il ruolo di “realizzare un conveniente programma a lungo termine di esplorazione spaziale con esseri umani e robot”. Nonostante le rassicurazioni fornite da fonti della Casa Bianca nel non volere adoperarsi in una corsa alla militarizzazione dello spazio molti sono stati i pareri degli esperti che si sono dichiarati invece non convinti della natura pacifica di tale iniziativa.

Quindi il NORAD, lo Space Command e la NASA, sanno benissimo che gli ET con le loro astronavi possono disattivare le testate nucleari, qualsiasi tipo di arma ed è questo motivo che fa infuriare i vertici del Potere Militare ed economico. Le razze ET operanti sul nostro pianeta, sono in grado di togliere la corrente4 elettrica su tutto il pianeta, riportando gli Umani all’età della pietra e di questo ne sono consapevoli.

ufo japan missile44

UFO disattiva la testata di un missile lanciato in Giappone

Le dichiarazioni del Senatore Mike Gravel non solo confermano l’esistenza di una Forza di Comando Spaziale, gestita soprattutto dal NORAD e dallo Space Command (gestione che spetta alla Marina degli Stati Uniti), ma confermano, soprattuto grazie anche al FOIA, che esistono più di 40 razze ET che operano sulla Terra con l’intento di monitorare le azioni Umane.  Di questa opinione è anche il capitano Robert Salas che appunto conferma sia la presenza di un comando spaziale,  ma ammette che in passato alcuni UFO e comunque razze ET operanti sul nostro pianeta, hanno disattivato le rampe di lancio di alcuni missili della classe MIRV a testate nucleari multiple. Quindi ammette che le razze ET operanti sul nostro pianeta, sono molto attente alla operazioni incoscienti e distruttive degli Umani.

Il senatore Gravel, afferma che – ” il mondo sta cominciando a vedere le cose dietro “il muro di gomma” che non fa vedere ai popoli cosa sta nascondendo il sistema di Potere della CABALA, ovvero la Realtà”.  Gravel aggiunge inoltre che ci sono molti argomenti da trattare al riguardo e la gente si sta rendendo conto che tali azioni Umane che stanno portando alla crisi Globale Economica (come il cibo, la salute, l’energia e le istituzioni finanziarie) dovrennero essere riviste, vi è bisogno, una necessità di un grande cambiamento. Egli sottolinea che l’umanità ha una grande occasione per fare qualcosa di nuovo e forse gli extraterrestri,  che stanno monitorando con cautela gli esseri umani, possono fare la differenza e contribuire a cambiare le sorti di una Umanità destinata all’autodistruzione. Questa è una semplice e pura Realtà da accettare.

fonti internet, cortesia ununiverso.altervista.org - Segnidalcielo.it

IL PIANETA

SORVEGLIATO!

QUESTO PIANETA E` SORVEGLIATO! Non avete mai considerato che i motivi di questa presenza degli UFO e  alieni sono ben altri?! Ci spieghiamo  meglio, la razza umana e` una razza guerrafondaia e dominatrice;  per migliaia di anni ha fatto solo  guerre e massacri. Prendete un qualsiasi atlante storico come quello della Garzanti editrice e potete vedere quanti conflitti a fatto la razza umana nel corso dei secoli e millenni. Obene, tutte le missioni spaziali a cominciare da quelle delle capsule mercury,gemini e altre, tutte le missioni sulla luna e verso marte e altrove sono state seguite dagli UFO con avvistamenti ripetuti . Tutti i centri di lancio missilistici e le zone dove si sperimentavano gli ordigni atomici sono stati  sorvolati dagli ufo con avvistamenti continui negli anni 50 e 60. Basta vedere la casistica ufologica che aveva raccolto il console Alberto  Perego, tanto per fare un solo esempio. Gli alieni,  non vogliono nulla  di questo pianeta! Stanno controllando e sorvegliando la razza umana al fine di impedire che domani ,nel prossimo futuro ,la razza umana non vada nella via lattea con la sua logica di guerra e di conquista  di cui e` impregnata. La pax galattica, per cosi` dire non deve essere violata da nessuno! Per gli alieni, questa umanita``e` solo una nuova razza di barbari che si sta preparando a innoltrarsi nello spazio profondo senza aver fatto  prima un cambiamento di tutta  la logica negativa che si porta dietro da millenni. Casomai, sarebbero interessati a  influire per un cambiamento evolutivo al fine di evitale che si ferifichi in futuro lo scenario  che abbiamo esposto prima. Non vogliono nulla di quello che si trova sul pianeta, altrimenti questo pianeta sarebbe  gia` sotto il loro controllo da tempo. Hanno tutti i mezzi tecnologici per farlo e nessuno potrebbe fermarli in alcun modo.  Per finire, prima di andare ad accusare altri altrove ,che neanche si conoscono , di minacce  che non sussistono, che la razza umana si lavi prima i panni sporchi in casa propria che ne` ha molti, anzi troppi!   ufoweb20142

CITAZIONI

"L'UNIVERSO E' VASTO E C'E' DEL 

BUONO LA' FUORI!"

Citazione interpretatta da un crop circles.





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

METEORITE O UFO?
06 May 2014 03:13 pm

 

Ontario: un meteorite luminoso cade dal cielo in pieno giorno!

Un oggetto bianco, in caduta dal cielo. Le immagini riprese da una telecamera installata su un auto della polizia dell'Ontario, di pattuglia sulla Mulock Drive nei dintorni di Newmarket, sembrano testimoniare a tutti gli effetti la caduta di un meteorite. Teoria che sembra confermata sui social network dalle testimonianze di numerose persone che nella giornata di domenica avrebbero visto transitare nel cielo una palla bianca luminosa 

fonti internet, cortesia terrarealtimeblogspoot

nota commento: Meteorite?!  O forse UFO?!



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI:
06 May 2014 10:57 am
citazioni:

Da ’60 anni continua la politica del silenzio sugli UFO!

Dopo piu’ di ’60 anni ,continua ancora la politica del
silenzio sulla questione degli UFO. Politica nefasta
iniziata dagli USA dal 1947 in poi! Tutti gli altri paesi
seguono a ruota, Italia compresa!  Ufoweb2012




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments