UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


UN VULCANO DA FAR PAURA!
06 Apr 2014 02:10 pm
     

Supervulcano Yellowstone: “Eruzione seppellirà Usa, ceneri in tutto il mondo”

ROMA – Un supervulcano si cela sotto il parco di Yellowstone, dove “dorme” da ormai 640mila anni. Se si svegliasse le ceneri emesse da un’eruzione coprirebbero oltre la metà del Nord America e le nubi si espanderebbero sull’intero pianeta, con conseguenze catastrofiche.

Il magma sotto il parco nazionale di Yellowstone, secondo una nuova stima di due scienziati dell’Università dello Utah e che sarà pubblicato sulla rivista Journal of Geophysical Research, è 2,5 volte più grande di quanto stimato fino ad oggi. Una sua eruzione, spiegano gli scienziati fguidati da Jamie Farrel e Bob Smith, sarebbe la più violenta e massiccia degli ultimi 2 milioni di anni.

Maurizio Molinari su La Stampa scrive:

“Le novità riguardano la misurazione dell’insieme di rocce sciolte bollenti sotto il parco nazionale che si estende fra Wyoming, Montana e Idaho: 88 km di lunghezza, 29 km di larghezza e un massimo di 14 km di profondità. Ciò significa un’eruzione potenziale pari a 2000 volte quella di Mount St. Helens che ebbe luogo nel 1980 nello Stato di Washington, sorprendendo i sismologi perché si trattava di un vulcano fino a quel momento inattivo”.

Farrell, uno degli autori dello studio, ha spiegato:

“«Le misurazioni suggeriscono che un’eruzione del vulcano gigante sotto lo Yellowstone sarebbe un evento globale con distruzioni e impatti in tutto il Pianeta, a cominciare dal fatto che le nubi fuoriuscite avvolgerebbero il globo e metà del Nordamerica verrebbe coperto da un metro di cenere»”.

La caldera di Yellowstone è un bacino di lungo 64 chilometri e largo 40 e sarebbe, secondo alcuni geologi, in procinto di esplodere, ma Farrell invita alla prudenza:

“«Non abbiamo dati a sufficienza per prevedere il momento della prossima eruzione ma riteniamo che vi sarà»”.

Ottenere una stima precisa dell’eventuale eruzione non è possibile, spiega ohn Stix, vulcanologo della McGill University in Canada:

“«Il problema con i vulcani giganti dormienti è che la carenza di dati sulle eruzioni passate rende difficile fare previsioni e dunque l’unica maniera per operare è un monitoraggio costante, il più minuzioso e sofisticato possibile al fine di conoscere il comportamento del vulcano e verificare in tempo reale se siamo in presenza di eventi anomali»”.

L’attività sismica di Yellowstone negli ultimi anni è aumentata e la comunità scientifica concorda con i risultati ottenuti dai ricercatori dell’Università dello Utah, come conferma Stix:

«Conosco da anni gli autori del rapporto, so come operano e quali strumenti usano, per questo dico che dobbiamo credere alle loro conclusioni, maturando la consapevolezza di cosa potrebbe davvero avvenire in caso di eruzione a Yellowstone»”. 

fonti internet,cortesia  blizquotidiano.it




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

ASTRONAVI EXTRATERRESTRI...
05 Apr 2014 08:41 am
Astronavi extraterrestri sotto le calotte polari

Calotte polariIl capitano di primo rango Vladimir Prikhodko, direttore di una organizzazione di ricerca pubblica per gli studi sottomarini, ha osservato che la Russia, gli Stati Uniti e la Cina stanno spendendo miliardi nello spazio, quando potrebbe essere necessario spendere soldi qui… giù nelle profondità del mare, sotto le calotte polari, di colore blu, dove, dice, si nascondono gigantesche macchine aliene.

Per decenni, l’esercito russo ha rintracciato UFO e alieni che vanno e vengono dalla parte superiore e inferiore del mondo.

Prikhodko ha rivelato il caso incredibile del dottor Rubens Dzh.Villela, un famoso esploratore artico che, insieme con un ufficiale di servizio e un esperto pilota,

ha visto la partenza di un oggetto d’argento dirigersi verso il cielo dal fondo del mare coperto dal ghiaccio.

Astronavi extraterrestri sotto le calotte polari

 


Secondo la testimonianza, durante un’operazione navale chiamata Deep Freeze, nella regione del Nord polare, il dottor Dzh.Villela e i due dell’equipaggio sul ponte con lui, erano scioccati a causa dell’oggetto apparso improvvisamente da sotto il ghiaccio.

Astronavi extraterrestri sotto le calotte polari“Qualcosa fuori dall’acqua … ha rotto il ghiaccio solido, largo circa tre metri e un enorme oggetto d’argento scomparve nel cielo. Enormi blocchi di ghiaccio sono stati sollevati a centinaia e per metri di altezza, il suono ha colpito i cumuli di ghiaccio e sull’acqua si sono formate delle bolle enormi”.


Nel 1997, Prikhodko disse: “Ad una profondità di sei chilometri, in prossimità della stazione di Bellingshausen, la sua macchina fotografica, ha catturato oggetti di forma ovale che emettevano un’intensa luce interiore”. Il filmato è stato esaminato dagli esperti dell’Istituto Reale di Oceanologia e la conclusione è inequivocabile: queste strutture possono essere solo di origine artificiale.

Astronavi extraterrestri sotto le calotte polari



I dati sugli UFO della Marina Russa, presentati dall’ex capitano dell’URSS Vladimir Azhazha e dall’ex vice presidente a capo della sezione di navigazione della Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’Accademia delle Scienze, rivelano che circa “il 50% di incontri con gli UFO, sono collegati con gli oceani e il 15% con i laghi, quindi gli UFO tendono all’elemento acqua in modo esplicito, quindi la raccolta dei dati navale sugli UFO, sono di particolare valore”.

Il capitano Prikhodko ha aggiunto che, durante un’altra esercitazione navale russa, “il dispositivo di misurazione del movimento sottomarino segnò una velocità di 150 nodi! Alcuni andavano a 450 km/h! Un moderno sottomarino in immersione può raggiungere massimo 45 nodi”.

 

I misteri delle profondità degli oceani sono profondi come quelli dello spazio esterno, ha detto Prikhodko: “Il problema è che l’umanità non ha troppo interesse alle profondità, forse questo è un grosso errore”.

http://www.segretiemisteri.com/?p=10594#more-10594
fonti internet, cortesia apocalisselaica.net

Astronavi extraterrestri sotto le calotte polari
Astronavi extraterrestri sotto le calotte polari


               

 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

ENCELADO, LA LUNA DI SATURNO...
04 Apr 2014 12:05 pm

Encelado, la luna di Saturno che potrebbe ospitare la vita: la scoperta parla italiano

  La scoperta, pubblicata su Science, parla italiano e si deve al gruppo di Luciano Iess, dell’universita’ Sapienza di Roma, e la ricerca e’ stata finanziata dall’Agenzia Spaziale Italiana. Lo studio e’ stato condotto in collaborazione con il Californa Institute of Technology e con il Jet Propulsion Laboratory della Nasa.

I dati sono sorprendenti”, ha dichiarato Iess all’ANSA. ”C’e’ una ragionevole certezza  che in quell’oceano nascosto possa esistere un ambiente potenzialmente favorevole alla vita”. Personalmente ritiene questa probabilita’ molto bassa, ”ma non possiamo escluderla, anche una piccolissima probabilita’ sarebbe un risultato straordinario”. Il fatto che l’oceano abbia un fondale roccioso implica che l’acqua sia a contatto con silicati: una condizione nella quale potrebbero avvenire reazioni chimiche interessanti e potenzialmente ricche. Dal diametro di 500 chilometri la piccola luna Encelado aveva attirato l’attenzione dei ricercatori dopo la scoperta di misteriosi geyser che si sprigionavano da lunghe fratture sulla sua superficie ghiacciata, chiamate dai ricercatori ‘graffi di tigre’. Sono getti d’acqua e vapore ricchi di sali, scoperti nel 2005 nel polo Sud della luna grazie alla missione Cassini, alla quale l’Asi collabora con Nasa e Agenzia Spaziale Europea.”Era un fenomeno sorprendente – osserva Iess – perche’, con una temperatura alla superficie di meno 180 gradi, Encelado e’ un corpo assolutamente freddo, tuttavia ha una sorgente di energia in grado di sciogliere il ghiaccio, mantenendo l’acqua allo stato liquido’‘. All’epoca Cassini aveva anche rilevato la presenza di materiale organico nei getti di vapore. Alla luce di queste considerazioni, studiare la struttura interna di questa piccola luna e’ diventato il nuovo obiettivo della missione Cassini, che da dieci anni esplora Saturno, i suoi anelli e le sue lune con strumenti che continuano a funzionare in modo impeccabile. Hanno visto infatti che l’oceano nascosto si trova a 30-40 chilometri sotto il polo Sud di Encelado, ha una massa d’acqua pari a quella del secondo lago piu’ grande della Terra, il Lago Superiore, profonda otto chilometri ed estesa dal Polo Sud almeno fino alla latitudine di 50 gradi. Ma per Iess ”non si puo’ escludere che si estenda lungo l’intera sottosuperficie della luna”. A permettere la scoperta sono state le misure dell’attrazione gravitazionale esercitata da Encelado sul Cassini: ‘‘poiche’ nel Polo Sud c’e’ una depressione profonda un chilometro, ci aspettavamo una minore attrazione della gravita’, invece abbiamo visto che non era cosi’. La spiegazione e’ nel fatto che in profondita’ esiste una massa piu’ densa del ghiaccio, una massa d’acqua”.

La sonda Cassini continuera’ a raccogliere nuovi dati, grazie alla sua salute eccellente, ha detto Iess, ma nel 2017 non potra’ comunque andare avanti per mancanza di carburante e precipitera’ nell’atmosfera di Saturno.


fonti intenet, cortesia meteoweb.eu




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NEWS
04 Apr 2014 11:08 am
  Rai          SCOPERTO UN OCEANO SU 
 UNA LUNA DI SATURNO   

 Una delle più piccole lune di Saturno, 
 Encelado, nasconde un oceano dal fonda-
 le roccioso, con caratteristiche tali  
 da poter ospitare forse forme di vita. 

 La scoperta, pubblicata su Science, è  
 coordinata dall'Italia, con il gruppo  
 di Luciano Iess, dell'università La Sa-
 pienza di Roma, e finanziata dall'Agen-
 zia Spaziale Italiana (Asi).  

DA TELEVIDEO RAI



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI:
31 Mar 2014 07:31 pm
citazioni:

Non c'e' mai stata alcuna pace concreta su questo pianeta
da migliaia di anni a questa parte e mai ci sara'!
Se non quando, la razza umana nel suo complesso
non fara' un cambiamento evolutivo globale.
Ma, questo cambiamento evolutivo, lo possono
innescare solo gli ET, allorche' avra' luogo il
contatto con altre intelligenze e civilta' aliene piu'
evolute in tutti i sensi. Non esiste alcuna
alternativa concreta a tutto cio'; diversamente,la   
razza umana non cambiera' mai!!!

(Citazione del MIAE)




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

DAL MIAE...
31 Mar 2014 09:01 am

M.I.A.E.

MOVIMENTO INTERNAZIONALE
ALLEANZA EXTRATERRESTRE

COMUNICATO PER INTERNET

"Si' al cambiamento globale planetario,
ma solo con le nuove guide del pianeta Terra!"

Gli alieni, vogliono il cambiamento evolutivo

e il cambiamento globale planetario; ma questo

cambiamento non si puo fare assolutamente con

coloro che detengono ora il dominio sul pianeta.

Questo pianeta è indubbiamente in mano a gente

sbagliata e dovra' quindi passare sotto la guida di

altre mani, quelli che stanno dalla parte delle

intelligenze extraterrestri  e che loro stessi hanno

già prescelto da tempo e in tutte le parti del pianeta!

M.I.A.E.
 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UFO. NEGLI ULTIMI 40 ANNI...
30 Mar 2014 06:32 pm

Ufo. Negli ultimi 40 anni, in Italia 445 avvistamenti ufficiali

Dal 1972 centinaia di oggetti non identificati hanno sorvolato il nostro Paese.

Ufo. Negli ultimi 40 anni, in Italia 445 avvistamenti ufficiali-Redazione- Dal 1972 ad oggi l'Aeronautica militare avrebbe avvistato "ufficialmente" 445 Ufo.
I dati sono riportati in Ufo, i dossier italiani a cura di Vincenzo Sinapi e Lao Petrilli, resi noti durante il Congresso ufologico mondiale a San Marino che si concluderà oggi.

Negli ultimi quattro anni gli avvistamenti sono stati 56, di cui sette nel 2013, dieci nel 2012, 17 nel 2011 e 22 nel 2010. L’Aeronautica Militare, che è l’organismo istituzionale incaricato di raccogliere e verificare le segnalazioni di Ufo, svolge un’indagine tecnica per stabilire se c’è una correlazione tra gli avvistamenti ed "eventi umani o fenomeni naturali", soprattutto per garantire la sicurezza del volo e nazionale. Se non è stato possibile individuare una giustificazione tecnica o naturale, si classifica l’episodio come avvistamento di Oggetto volante non identificato (Ovni).

Il Lazio si classifica come prima regione italiana per numero di avvistamenti di Ovni con 53 casi; mentre all'ultimo posto si colloca il Molise con un solo avvistamento.
L'anno con maggiori avvistamenti è stato il 1978, quell'anno furono 69 gli Oggetti volanti non identificati che sfrecciarono nei cieli italiani, mentre nel 1976 non ci furono avvistamenti.

"Questo congresso – ha spiegato Roberto Pinotti, segretario generale del Cun, il Centro Ufologico Nazionale che ha organizzato l'evento – guarda a tutto tondo la persistente casistica attuale alla luce di quella del passato, degli interrogativi conseguenti e anche di eventi connessi con l'intelligence, come ad esempio il cosiddetto caso-Eisenhower, che ipotizza un contatto ufficiale fra amministrazione Usa e piloti extraterrestri nel 1954 e qui a San Marino è presente la pronipote del presidente americano dell'epoca".

-30 marzo 2014-


fonti internet, cortesia articolotre.com




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI!
29 Mar 2014 12:49 pm

GLI ALIENI CHE PIACCIONO A NOI!


Non ci sono graditi per niente gli pseudo-alieni

androidi grigi, che hanno fatto ributtanti connubi e

inciuci dietro le quinte con i governanti e

certi poteri di questo pianeta! E questi inciucii in

cambio di cosa? Una specie di nulla osta oer

poter fare quello che credono?!

Ma, gli ET di Ummo non hanno fatto iinciuci  e

non hanno chiesto nulla osta a nessuno!

Sono andati dove volevano e hanno fatto

cone credevano. Questi, sono gli alieni

con lo spirito libero...libero cone il

vento che piacciono a noi!

A noi del CRIU e del sito Ufoweb2012,

che abbiamo lo spirito libero come il

vento come gli ET di UMMO!

Ben vengano questi, gli altri che

se ne' tornino sul pianeta da dove

sono venuti!


Ufoweb2012





Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

OSSERVAZIONI:
28 Mar 2014 08:33 am

OSSERVAZIONI:

MANCA POCO ALLA SCOPERTA DI UN
PIANETA ALIENO CON VITA ANCHE
EVOLUTA!


Le continue scoperte di nuovi esopianeti intorno
ad altri sistemi solari della galassia, induce
a ritenere in buona logica che la scoperta
 di un altro pianeta con vita anche evoluta
sia estremamente imminente.
Di riflesso, queso, non puo' che giocare
a favore della questione degli UFO in
tutti  i sensi! Non dobbiamo piu'
aspettare le titubanze dell'ONU e
le sue fantomatiche rivelazioni sugli UFO!
Qnche questi dell'ONU, dovranno accettare
il fatto compiuto e agire di  conseguenza.
 Il tempo degli ET e' questo, il 21°
secolo e non c'e' ne' sara' un'altro!

Ufoweb2012




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NEWS
27 Mar 2014 07:49 am
  Rai          SPAZIO, NUOVO PIANETA 
 IN SISTEMA SOLARE     

 Sorprese dal Sistema Solare: scoperti  
 un nuovo pianeta nano e il primo aste- 
 roide con un sistema di anelli simile a
 quello dei giganti del Sistema Solare, 
 come Saturno, Giove, Urano e Nettuno.  

 Il pianeta nano che estende i confini  
 del Sistema Solare al momento ha sol-  
 tanto una sigla, 2012 VP11 3, ed è     
 lontanissimo,circa 80 volte la distanza
 che separa Terra e Sole.L'asteroide si 
 chiama Chariklo ed è stato scoperto nel
 1977, ma solo adesso i telescopi hanno 
 consentito di vedere gli anelli.    

da Televideo RAI



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments