UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


UMMO SIGN
04 Mar 2014 12:39 pm
UMMO SIGN

"SEGNI DI UMMO"


UFO CON IL SIMBOLO H

UNO DEI PIU ' COMPLETI E INTRIGANTI AVVISTAMENTI
UFO CON IL CELEBRE SIMBOLO H NELLA PANCIA ,EBBE
LUOGO NEI CIELI SPAGNOLI NEL LUGLIO DEL I985.
LA QUALITA' PROFESSIONALE DEI TESTIMONI, TUTTO UN EQUIPAGGIO DELLA COMPAGNIA  IBERIA, NON DA LUOGO A DUBBI. IL COMANDANTE DI QUEL 727,CARLOS
GARCIA RODRIGO, UNO SPERIMENTATO PILOTA CON DIECIMILA ORE DI VOLO E CINQUE ANNI NELLE FORZE AEREE, RIVELO' L'INCONTRO A J.J.BENITEZ.

Nota di ufoweb2012: questo avvistamento di un ufo enorme, tre o quattro volte un Jumbo, con il simbolo H di Ummo, dimostra indubbiamente che tali ufo con questo simbolo esistono realmente!Noi, d'altronde, non ne' abbiamo mai dubitato in alcun modo! I nostri signori di Ummo devono essere molto potenti per avere dei mezzi simili. Come abbiamo ribadito altre volte, devono essere molto piu' potenti di quelllo che sembra e d'altronde in oltre 40 anni non li hanno mai presi, nonostante li abbiano cercati da tutte le parti!


Teruel, julio de 1985  Teruel, luglio del 1985
 

Uno de los más completos e intrigantes avistamientos OVNI con el célebre símbolo H en la panza tuvo lugar en los cielos españoles en julio de 1985. La calidad profesional de los testigos -toda una tripulación de la compañía Iberia- no deja lugar a dudas. El comandante de aquel 727, Carlos García Rodrigo, un experimentado piloto, con dieciséis mil horas de vuelo y cinco años en las Fuerzas Aéreas, relató así el encuentro a J. J. Benítez:

Era una mañana preciosa. Cielo azul, sin una sola nube. Hacíamos un puente aéreo Barcelona-Madrid. Fue el IB-1331. Volábamos relajados, sin ninguna preocupación. Altitud establecida:29.000 pies. Y a eso de las 13:45 horas, sobre Maella (Teruel), en la lejanía y a unos quince grados por encima de la visual, apareció algo similar a una lenteja. Tenía un color titanio.

Pero aquello no era un avión. La “lenteja” fue tomando una clara forma esférica. “Eso no es un avión, debe ser un globo sonda”. Y empezamos a prestarle toda nuestra atención. Entonces, conforme nos fuimos acercando, vimos con claridad que “aquello” era totalmente esférico y de un color algo más oscuro que el aluminio.

Decidí comunicarlo al Control Barcelona. La verdad es que era enorme y podía constituir un riesgo potencial para la navegación.

Barcelona respondió “Negativo, no tenemos nada”. Aquello se encontraba muy alto. Calculamos unos veinticinco mil o treinta mil metros. Barcelona nos aconsejó que lo notificáramos a Control Madrid.

“Negativo -replicó Madrid-, no tenemos nada reportado”. Era extraño. Madrid debería haberlo registrado. Mi avión aparecía en el radar. “Llame usted a los militares y que rastreen la zona…”.

Nos comunicamos entonces con Zaragoza y les advertimos de la presencia de aquel o

bjeto. Total, que nos fuimos aproximando y “aquello” siguió “creciendo y creciendo”. En mi opinión, se hallaba estacionario o casi. En esos momentos se presentaba como una gran pelota metálica. Como podrás imaginar, el ambiente en cabina se fue caldeando. “Aquello” no era normal. Y descubrimos que no era un globo sonda. Carecía del típico instrumental que suele colgar de esos artefactos. Pero, entonces, ¿qué era?

Llamé de nuevo al radar militar de Calatayud (“Siesta”), pero la respuesta fue igualmente negativa. No tenían nada en pantalla. En eso, entró en la frecuencia otro colega: un avión que volaba de Valencia a Madrid. Y comunicó: “Afirmativo. Nosotros también lo vemos. Tenéis un objeto ahí arriba… Lo tengo a la vista y le confirmo que no es un globo sonda”.

Entonces decidí llamar al resto de los tripulantes. Todos pasaron por cabina, confirmando nuestras impresiones: era una esfera, no tenía alas ni timón, era enorme y de color oscuro. En total, nueve testigos.

Era como tres o cuatro veces un Jumbo. Y nos fuimos deslizando por debajo de aquella “cosa”. Permanecía quieta, majestuosa. El sol, en el cenit (eran las doce, hora solar), iluminaba el casquete superior de la esfera. El inferior, obviamente, aparecía más oscuro. Y nos colocamos bajo “aquello”.

Llamamos nuevamente a Madrid y a los militares. Confirmamos la posición y les anunciamos que lo teníamos en nuestra vertical. Respuesta negativa. El objeto seguía sin ser detectado en los radares…

Uno de los más completos e intrigantes avistamientos OVNI con el célebre símbolo H en la panza tuvo lugar en los cielos españoles en julio de 1985.Toda la tripulación del vuelo IB-1331 pudo observar la inmensa esfera metálica con el símbolo de la H en la panza.

Conforme pasábamos por debajo, todos lo contemplamos por las trampillas superiores de la cabina. Y la tensión se multiplicó al descubrir aquel signo en la parte inferior de la esfera. Ya no tuvimos duda. “Aquello” era algo anormal. En la panza, por llamarlo así, apareció una especie de “H”, con otro palo vertical en el centro. Era algo descarado, en negro y resaltando con absoluta nitidez.

En ese instante me asusté.¿Un campo de energía? ¿Podía afectar al avión? Aquella “cosa” gigantesca, inmóvil en el cielo, tenía que sustentarse de alguna forma. Afortunadamente el instrumental no se vio afectado en ningún momento. No tuvimos problemas.

¿Qué podía ser aquella “H”? No lo sé. Quizá unas compuertas cerradas. Quizá una marca o una protuberancia pintada en negro. Lo que estaba claro es que era algo artificial y perfectamente definido. A pesar del sombreado de esa zona, se distinguía con absoluta claridad.

Recuerdo que dije: “Madrid, reporto fenómeno OVNI. Tome usted nota. Voy a hacer un informe oficial…

Y así lo hice. Una copia fue para la compañía Iberia y otra para Aviación Civil. Todo esto, naturalmente, quedó grabado en las respectivas torres de control y estaciones de radar con las que establecimos contacto.

Una esfera metálica. De eso no hay duda. De haber sido un globo estratosférico, habríamos apreciado las típicas deformaciones en las paredes. Además, como te digo, “aquello” no era elíptico. Era una esfera perfecta. Activé el radar del avión pero, al igual que “Siesta” y Madrid, no captó nada. Según mis cálculos, la observación pudo durar alrededor de siete u ocho minutos. Es decir, durante algo más de cien kilómetros. Jamás lo olvidaré…

Fonti: internet, cortesia Castorluxserias.blogspot




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UN METEORITE...
03 Mar 2014 09:09 am

 

Un meteorite dimostra che c’era vita su Marte


E’ caduto in Antartide 50.000 anni fa e i suoi minuscoli solchi suggeriscono sia l’azione esercitata dallo scorrere dell’acqua, sia la possibilità di forme di vita elementari esistenti. La notizia è stata diffusa dalla Nasa


Un meteorite marziano caduto in Antartide 50.000 anni fa contiene solchi e minuscole sfere che suggeriscono sia l’azione esercitata dallo scorrere dell’acqua, sia la possibilità di forme di vita elementari esistenti su Marte centinaia di milioni di anni fa. La notizia arriva dalla Nasa, che con gli esperti dello Johnson Space Center e del Jet Propulsion Laboratory (Jpl), ha analizzato con tecniche nuove un meteorite scoperto nel 2000 nel ghiacciaio antartico Yamato.

La vita su Marte torna così a far parlare di sé, dopo i tantissimi indizi finora portati alla luce sia dalle missioni sul pianeta rosso, sia dall’analisi dei meteoriti.

Il primo e più celebre meteorite marziano che aveva suscitato un grande dibattito scientifico era stato quello di Allan Hills 84001 (ALH84001), descritto nel 1996 sulla rivista Science dal gruppo della Nasa coordinato da David McKay, Everett Gibson e Kathie Thomas-Keprta.



Adesso gli stessi autori di quella ricerca (tranne McKay, morto un anno fa), coordinati da Lauren White del Jpl, hanno descritto sulla rivista Astrobiology la struttura interna di un altro meteorite marziano, chiamato Yamato 000593 (Y000593).

Pesante 13,7 chilogrammi, nel suo interno ha minuscole sfere e micro-tunnel di un minerale chiamato iddigsite, che si forma per azione dell’acqua. La roccia si è formata 1,3 miliardi di anni fa dalla lava e circa 12 milioni di anni fa è stata spazzata via dalla superficie del pianeta rosso dal violento impatto con un altro corpo celeste.

Fonte http://www.repubblica.it

 

fonti internet, cortesia terrarealtimeblogspoot
within



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI!
02 Mar 2014 01:42 pm
 

CITAZIONI:


"DOPO MIGLIAIA DI ANNI DI TRAVAGLI INNOMINABILI, viene il tempo di fare un cambiamento evolutivo e una metamorfosi planetaria! Ma da sola la razza umana non e' in grado di farlo! Solo quando ci sara' il contatto massivo con le civilta' e intelligenze aliene, questo provochera' e inneschera' l'inizio del cambiamento evolutivo irreversibile per la razza umana. Da sola la razza umana non cambiera' mai! C'e' stato solo un progresso tecnologico e scientifico, ma a livello comportamentale e sociale, la razza umana e' sempre stata violenta e guerrafondaia da migliaia di anni a questa parte.
Tale e' anche la situazione attuale del pianeta! Solo quando si verifichera' il contatto con le societa' e civilta' aliene piu' evolute che la' fuori nel cosmo esistono al di la' di ogni dubbio, allora, cambiera' tutto! Meditate gente...meditate!!!"

 Ufoweb2012




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

ALTRI 715 PIANETI...
27 Feb 2014 11:53 am

NASA: il telescopio Kepler scopre 715 nuovi pianeti, tutti in “zona abitabile”

 


Gli astronomi della NASA, utilizzando il telescopio Keplero, hanno individuato 715 nuovi pianeti che potrebbero soddisfare le condizioni adatte per la nascita della vita simile a quella della Terra.

 

La NASA ha pubblicato un rapporto in cui si annuncia la posizione di 715 nuovi pianeti che orbitano intorno a più di 300 stelle.  Quattro di questi pianeti superano le dimensioni della Terra di 2,5 volte superiore e sono nella cosiddetta zona abitabile,  il che significa che potrebbero essere potenzialmente adatti  ad ospitare condizioni di vita simili a quelle del nostro pianeta.

La zona abitabile stellare è una regione attorno ad una stella dove gli effetti termici in teoria possono consentire la presenza di acqua liquida sulla superficie dei pianeti situati lì.  Si presume che tali oggetti siano potenzialmente idonei a sostenere la vita.  


Tra i pianeti appena rilevati dal telescopio spaziale Kepler, gli scienziati evidenziano in particolare un pianeta chiamato Kepler-296f, che è due volte più grande della Terra.  Non sono stati ancora in grado di stabilire se si tratta di un pianeta  gassoso,  con un involucro di idrogeno ed elio, o se è un mondo acquatico coperto da un profondo oceano.  Comunque, il Kepler-296f è un oggetto molto interessante per l’esplorazione e  gli scienziati dell’ente spaziale americano, affermano che forse in futuro ci possono essere modi per trovare la vita simile alla Terra.

fonti internet. cortesia speciale segnidalcielo.it




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI!
22 Feb 2014 08:42 am

CITAZIONI

"Il contatto massivo con le civilta'
e le intelligenze aliene, è il piu'  grande e colossale evento della storia! Cambia tutta
la situazione sul pianeta Terra e la razza umana!"


(citazione del MIAE & CRIU)



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

ESISTEVA...
21 Feb 2014 09:23 am

ESISTEVA UN UNICO IMMENSO OCEANO SU MARTE? UNO SGUARDO AI NUOVI INDIZI


Una nuova teoria sull'origine delle grandi depressioni sparse per il paesaggio marziano settentrionali potrebbe aggiungere nuovi indizi sull'esistenza di un antico oceano che un tempo ricopriva gran parte del Pianeta Rosso.


Forse un tempo su Marte c’era acqua in abbondanza, tanto da esistere un unico grande oceano che copriva gran parte della sua superficie.


Questa ipotesi è stata a lungo dibattuta dai planetologi che studiano il Pianeta Rosso da diversi decenni.

A portare nuova linfa alla teoria c’è uno studio pubblicato sulla rivista Geological Society of America Journal realizzato da Lorena Moscardelli, geologa presso l’Università del Texas.

Lo studio suggerisce che i massi presenti nelle grandi depressioni presenti nella parte settentrionale di Marte presentano caratteristiche che fanno pensare che siano stati trascinati da frane avvenute sul fondo di un oceano.

Questo fenomeno è stato osservato inizialmente sulla Terra. Ad esempio, i grandi blocchi di arenaria conosciute con il nome di Jackfork Group sono ciò che rimane di quello che una volta fu un bacino oceanico nel centro-sud dell’Arkansas.

Nel suo studio, la Moscardelli contesta la teoria alternativa secondo cui i massi presenti su Marte sarebbero stati depositati dai meteoritici, in quanto in alcune zone non vi sono tracce di impatti del genere.

“Certamente l’ipotesi meteoritica può spiegare la presenza di alcuni dei massi osservati nelle pianure settentrionali di Marte, in particolare quelli in prossimità di crateri da impatto. Tuttavia, non basta a spiegare il meccanismo globale che ha causato l’ampia distribuzione di massi in queste regione”, scrive la geologa.

Secondo alcuni ricercatori non coinvolti nello studio, la teoria della Moscardelli può essere utilizzata nel contesto delle prove a sostegno dell’antica presenza di un oceano marziano, e non semplicemente come prova singola.

Nel luglio 2013, i ricercatori del Caltech pubblicarono quella che a loro parere potrebbe essere la prova più convincente della presenza di un oceano marziano. Studiando il letto di un fiume dell’emisfero nord con dettagliate strumentazioni di mappatura topografica, i ricercatori hanno concluso che esso probabilmente alimentava un delta, sfociando nell’ipotetico oceano.

Un delta, infatti, si forma quando l’acqua scorre in un bacino permanente pieno di acqua, come un oceano o un lago. Tuttavia, in molti avevano pensato che il delta alimentasse semplicemente un cratere o qualche altro tipo di depressione minore, tipo un lago, certamente non un oceano.

Ma lo studio della dottoressa Moscardelli costringe a riorientare le opinioni verso una plausibilità dell’esistenza dell’oceano marziano. A sostegno delle sue teorie, la ricercatrice ha anche citato studi precedenti che hanno rivelato che i depositi rocciosi intorno al vulcano marziano Olympus sono la prova di frane sottomarine, un fenomeno simile osservato anche sulle Isole Hawaii.

“Se la conclusione è esatta, essa implica che il volume totale che occupava le pianure era pari a circa 350 milioni di km³”, scrive la ricercatrice. Per fare un confronto, secondo fonti della US National Oceanic and Atmospheric Administration, l’Oceano Atlantico occupa un volume pari a 310 milioni di km³.




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

ESSI SANNO GIA ...!
19 Feb 2014 07:55 pm
ESSI SANNO GIA'!

Quanto pubblicato nel post precedente, sui files  della NSA, riguardo intercettazioni di messaggi alieni dallo spazio, ci conferma di  riflesso
che sanno gia' dell'esistenza di pianeti alieni  con civilta'' tecnolologiche e sicuramente gia' da molto tempo! Quando dicevamo che in realta' un pianeta alieno o piu' di uno con vita intelligente sia gia' stato intercettato dai telescopi nello spazio o dai radiotelescopi sulla Terrra, be, non ci siamo affatto sbaglati! Ufoweb2012




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

MESSAGGI ALIENI!
19 Feb 2014 07:16 pm

Stati Uniti: la NSA – Agenzia di Sicurezza Nazionale pubblica i “file top secret” su messaggi Alieni

 

La NSA (Agenzia Nazionale di Sicurezza) degli Stati Uniti ha declassificato e reso di dominio pubblico alcuni files Top Secret in cui viene confermata l’esistenza di forme di vita extraterrestri che hanno comunicato con noi in passato. Avevamo già pubblicato un articolo in merito a questa faccenda, ma abbiamo deciso di dare spazio di nuovo a questa notizia su richiesta dei molti lettori, pubblicando in fondo all’articolo il link dove sarà scaricabile il documento della NSA.

Il documento in formato PDF contiene 31 messaggi extraterrestri provenienti dallo spazio, che sono stati intercettati dai radiotelescopi e vari osservatori poi rapportati successivamente alla NSA.  Dai files scaricabili a questo link: http://www.nsa.gov/public_info/declass/ufo/index.shtml – non viene menzionata ne la data a cui fa riferimento il documento né viene specificato quale osservatorio abbia fisicamente intercettato i messaggi. Non si comprende neanche se questi messaggi erano rivolti a noi terrestri o facevano parte di comunicazioni tra di “loro”.

I documenti elencati in questa pagina sono stati declassificati in risposta alle numerose richieste ricevute dalla NSA in materia di oggetti volanti non identificati (UFO). Nel 1980, la NSA è stata coinvolta in un Civil Action No, ovvero la richiesta da parte dei Cittadini americani e di altri paesi, per rendere di dominio pubblico, rapporti Top Secret sulla presenza di velivoli extraterrestri. Cosi infine, la NSA ha regalato la caramellina…e divulgato questi dossier segreti, che confermano solo una cosa: NON SIAMO SOLI NELL’UNIVERSO!

link NSA

onti internet, cortesia speciale Segnidalcieloit



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

UN PIANETA CON...
15 Feb 2014 12:37 pm
UN PIANETA CON CIVILTA' ALIENA
POTREBBE  ESSERE GIA' STATO SCOPERTO!?

E' ormai da 10 anni che i telescopi speziali tipo Kepler e Hiubble,
stanno scandagliando tutta la galassia e anche oltre! Possibile
che non abbiano scoperto un pianeta con traqce evidenti di
civilta' aliena evoluta?! Ufoweb e il CRIU, ritengono invece che
in realta'  un pianeta alieno con vita intelligente sia stato effettiva.-
mente scoperto e viene tenuto nascosto.  Se sanno gia' che
ci sono gli pseudo alieni grigi  della zona di Zeta Reticuli; se sanno
gia'  degli elieni definiti norvegesi  della stella di Barnard; se sanno gia', alcuni governi, della presenza degli alieni di Ummo in Terra, allora, c'e' qualcosa che non quadra! Ornai sono migliaia i pianeti extrasolari che sono stati localizzati dai telescopi spazialii e come puo' essere che un pianeta alieno tecnologico e con vita intelligente non sia stato intercettato?! Se e' vero che la Nasa e altri hanno sempre mentito sugli UFO, su quello che è stato scoperto sulla Luna e su Marte, allora, non ce' da meravigliarsi
se il pieneta alieno scoperto ed esistente sia stato celato all'opinione pubblica e che  per non causare un putiferio e la  fine  possibile dello status quo' sul pianeta Terra e che fa comodo a molti, abbiano occultato tutto quanto!  E per concludere, questa ipotesi sospetta e' piu' che plausibile e sarebbe necessario andarci a fondo.  Ufoweb2012




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

NEWS
15 Feb 2014 09:00 am
 
     Rai          CATENA MAIL CONTRO    
 UCCISIONE GIRAFFA     

 "Vi scriviamo con ancora negli occhi le
 immagini di Marius, la giraffa morta a 
 causa della vostra superficialità e    
 crudeltà. A un paese civile (come voi  
 definite iL vostro) certe immagini non 
 possono e non dovrebbero appartenere". 

 E' il testo della mail che, copiata e  
 rinviata dal proprio indirizzo, viaggia
 da qualche giorno verso la casella po- 
 stale dello zoo di Copenaghen dove la  
 giraffa 'Marius' è stata condannata    
 all'abbattimento dai veterinari (nono- 
 stante fosse in piena salute)perchè na-
 ta dall'unione tra due esemplari troppo
 'parenti'. L'animale è stato squartato 
 in diretta e la sua carne distribuita  
 ai carnivori dello zoo.                

Da televideo RAI
 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

<< Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 Prossime >>

Content Management Powered by CuteNews
LINGUAGGI
English French German Spanish Portuguese Japan Russia Nederlands Chinese Arabic Korean


UFOWEB2012

SONDAGGI
Partecipa al Sondaggio!
Gli UFO sono?
Risultati


Il miglior programma sugli UFO?
VOYAGER
MISTERO
ATLANTIDE
YOUTUBE
  
pollcode.com free polls
Origine del mistero di Ummo?
extraterrestre
terrestre
agenti sconosciuti
non saprei
  
pollcode.com free polls


CHE SUCCEDE NEL 2012?
CATASTROFI NATURALI
APOCALISSE
INTERVENTO ALIENO
NON SUCCEDE NULLA
  
pollcode.com free polls

LINKS


2011 UFOWEB2012. Powered by UMMO
All Right Reserved.
Related logos, characters and names are trademarks of respective Developments