UFOWEB2012

UFOWEB2012
» Home
» Forum
» Blog
» Video
» Immagini
» Contact
CONTENUTI
LINKS
» Banners/Affiliazioni
» Siti Amici


















   
News
Cerca





    

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

 




Segnala ad un Amico!
Tuo Nome

Tua Email

Nome Amico

Email Amico


Leggi e/o Firma il nostro Guestbook!

Partecipa al nostro Forum


 











 






 










Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Tool per traduzioni di pagine web
  
  




           
PER TRADURRE GLI
ARTICOLI IN SPAGNO-
LO SELEZIONA ITALIAN
NEL RIQUADRO SOTTO.
 






 



 










Large Visitor Globe









TRADUCI GLI   ARTICOLI IN
SPAGNOLO NEL RIQUADRO
SOPRA IMPOSTANDO SU
ITALIAN. VALE PER ALTRE LINGUE.

AVVISO AGLI UTENTI:
SITO INTERNAZIONALE
MULTILINGUE. ARTICOLI
E NOTIZIE SONO  NELLE
LINGUE ORIGINALI STRA-
NIERE. PER MOTIVI DI TEM-   PO E LOGISTICI, NON
SI FANNO TRADUZIONI
SE NON IN CASI PARTICO-
LARI.. USARE I TRADUTT O-
RI  NEL SITO E PIENAMEN-
TE ACCESSIBILI.
 
By intopic.it

NEWS UFO E ARGOMENTI
AFFINI.. CLICCA SUL LINK
SOPRA PER ACCEDERE.









AREA BANNER
BENVENUTO SU UFOWEB2012
Questo è il sito del Circolo ## specializzato in UFO..... In questo sito troverai informazioni, news, immagini e video sugli UFO.


RISCHIO ESCALATION!
02 Apr 2013 04:46 pm
 

 Corea del nord: rischio escalation in tutta l'Asia
Pyongyang provoca ma gli Usa non tollereranno ulteriori operazioni minacciose lungo il 38esimo parallelo. L'incognita nucleare
Fonte: http://news.panorama.it/oltrefrontiera/Corea-del-nord-rischio-escalation-in-tutta-l-Asia

di Luciano Tirinnanzi per Lookout News
Scenari apocalittici giungono dalla penisola coreana, dove le esercitazioni congiunte Stati uniti-Corea del Sud hanno provocato l’ira incontrollata del leader nordcoreano Kim Jong Un. “Trasformare in un batter d'occhio i regimi marionetta degli Stati Uniti e della Corea del Sud in un mare di fuoco” è l’anatema affidato alle pagine del quotidiano ufficiale del Comitato Centrale del Partito dei Lavoratori della Corea del Nord, in risposta alle esercitazioni che fanno “casualmente” seguito alle pesantissime sanzioni inflitte la scorsa settimana dalle Nazioni Unite a Pyongyang, dopo l’ennesimo provocatorio test nucleare. Si profila dunque un periodo di crescenti tensioni nell’area.
Ma qual è oggi il rischio concreto dell’escalation militare asiatica? La Corea del Nord dispone di circa un milione di soldati schierati al fronte e già attivi in tutta la zona demilitarizzata (DMZ), che non dista più di cinquanta chilometri dalla capitale della Corea del Sud, Seoul. È la famosa linea tracciata negli anni Cinquanta all’altezza del 38esimo parallelo che tagliò in due il Paese, facendone una delle zone più militarizzate al mondo. Il confine corrisponde più precisamente al piccolo villaggio sud-coreano di Panmunjom, il luogo nel quale venne posta la firma dell'armistizio che mise fine alla Guerra Coreana del 1950-53 e che rappresenta la “Joint Security Area”, l’area dove hanno luogo gli incontri diplomatici tra le dueCoree e le Nazioni Unite. Qua, sono di stanza anche 34.000 soldati americani, a protezione del Sud.
In caso di attacco militare da parte del Nord, potrebbero essere i tunnel che passano sotto il 38esimo parallelo (e che arrivano molto in profondità) ad assicurare a Pyongyang il successo del “first strike”, ovvero l’arrivo alla periferia di Seoul, come già accaduto. In questo caso, le forze americane sarebbero in seria difficoltà circa un intervento rapido perché, nonostante la presenza nell’area, l’impegno in Afghanistan assorbe ancora buona parte della sua capacità offensiva. Una strada alternativa per i nordcoreani è il teatro marino: la ripresa del confronto nel Mar della Cina con la marina sudcoreana e con quella americana avrebbe quale conseguenza una campagna aggressiva per logorare i nervi della controparte. Nel lungo termine, comunque, Pyongyang non ha alcuna speranza di vincere.
La minaccia nucleare
A costituire uno scenario imprevedibile è invece la minaccia di un attacco nucleare. Per anni, gli esperti statunitensi hanno monitorato gli accadimenti a nord del 38esimo parallelo, in ragione della crescente attività militare segreta del regime di Pyongyang. Raggiunta l’effettiva capacità nucleare, le attenzioni degli americani si sono progressivamente concentrate sui lanci in orbita dei missili nordcoreani e sull’applicazione possibile della tecnologia (principalmente, di provenienza russa). Il problema che si pongono gli americani è, ovviamente, la distanza che i missili nordcoreani potrebbero coprire. Facile affermare che un attacco improvviso avrebbe come principale obiettivo Seoul. Ma ciò significherebbe implicitamente attaccare gli Stati Uniti. Dunque, potrebbe Pyongyang aver previsto anche un attacco missilistico in direzione Stati Uniti? Questo è il punto.

Come dimostrato dal successo del lancio in orbita di un satellite il 12 dicembre 2012, la Corea del Nord dispone certamente di un missile balistico intercontinentale (ICBM) in grado di minacciare direttamente gli USA (ben oltre le isole Hawaii). Tale capacità d’impatto era stata prevista già nel 2008 e dimostrerebbe che la Corea del Nord è ormai in grado di miniaturizzare testate nucleari da montare sui missili, sufficientemente accurati per rappresentare una seria minaccia nucleare per gli Stati Uniti. Le cui basi antimissilistiche in Alaska e California avrebbero comunque sufficiente capacità di deterrenza.

L’attacco EMP

Ciò che il Pentagono teme di più è, invece, un attacco “EMP”: ossia un attacco da impulso elettromagnetico. Si tratta di un’arma che, per raggiungere il suo scopo, non necessita di grande precisione e che potrebbe detonare ovunque nei cieli americani, anche ad alta quota (fino a 30 kilometri di altezza). Ciò significa che anche un solo aereo nordcoreano sfuggito ai radar sarebbe in grado di costituire una seria minaccia. L’esplosione di una simile testata, specie se nucleare, è capace di generare un impulso simile a una tempesta solare, in grado di annientare in un attimo tutte le difese elettroniche con evidenti conseguenze per le infrastrutture critiche di un Paese altamente tecnologico come gli Stati Uniti: la rete elettrica, le telecomunicazioni, la rete idrica, le banche potrebbero essere disattivate da un solo missile, compromettendo drasticamente il livello di civiltà raggiunto dagli USA e riportandoli a una situazione comparabile con quella degli anni Cinquanta. È un po’ la teoria degli attacchi hacker alle infrastrutture critiche, ma questa via sarebbe ancora più semplice e veloce. A conferma dell’esistenza in Corea del Nord di una testata cosiddetta “Super EMP” vi sarebbero fonti sia dell’intelligence russa che cinese, le quali hanno certo avuto un ruolo nell’operazione.

Ciò detto, le informazioni relative al missile balistico intercontinentale sono ancora tutte da verificare. Ma la sola minaccia, se ritenuta credibile, potrebbe da un momento all’altro portare gli USA a prendere per primi l’iniziativa. La deterrenza è ancora l’arma migliore in ogni guerra. Meglio allora sarebbe se la piccola Corea del Nord ricordasse bene la parole che l’ammiraglio giapponeseYamamoto pronunciò a poche ore dall’attacco a Pearl Harbour: “Ho paura di aver svegliato il gigante che dorme”.

 fonti internet, cortesia nostrasignoradianguera.blogspoot.it




 



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

LE PROFEZIE DI ANGUERA!
02 Apr 2013 12:40 pm
 LE PROFEZIE DELLA MADONNA DI ANGUERA (BRASILE)

 Z - COREA DEL NORD E COREA DEL SUD - 3 Profezie di Anguera di cui 1 analizzata.




La terza guerra mondiale inizierà dalla Corea del Nord?

Un attacco militare preventivo Usa contro la Corea del Nord non è da escludere per scongiurare l' utilizzo di quest' ultima di ordigni EMP,  (attacco ad impulso elettromagnetico) " Si tratta di un’arma che, per raggiungere il suo scopo, non necessita di grande precisione e che potrebbe detonare ovunque nei cieli americani, anche ad alta quota (fino a 30 kilometri di altezza). Ciò significa che anche un solo aereo nordcoreano sfuggito ai radar sarebbe in grado di costituire una seria minaccia. L’esplosione di una simile testata, specie se nucleare, è capace di generare un impulso simile a una tempesta solare, in grado di annientare in un attimo tutte le difese elettroniche con evidenti conseguenze per le infrastrutture critiche di un Paese altamente tecnologico come gli Stati Uniti: la rete elettrica, le telecomunicazioni, la rete idrica, le banche potrebbero essere disattivate da un solo missile, compromettendo drasticamente il livello di civiltà raggiunto dagli USA e riportandoli a una situazione comparabile con quella degli anni Cinquanta."


2.540 - 25.06.2005
APOCALISSE - TERZA GUERRA MONDIALE- Prevista il 25/06/2005. messaggio n. 2.540. Profezia della Madonna di Anguera.
 Il fuoco brucerà la luce e ci sarà una grande esplosione. Pregate per essere vincitori. Una grande tragedia accadrà in Corea. Gli uomini si distruggono con le proprie mani. Il leader di una grande nazione soffrirà un attentato. Il pericolo di una terza guerra DIVENTA REALE.
3.104 - 03/01/2009
La morte uscirà dal nord e arriverà al sud (Corea del Nord e Corea del Sud). Questo sarà un tempo di dolore per i miei poveri figli. S
3.451 - 13 marzo 2011

 Il terrore arriverà alla Corea del Nord e i miei poveri figli porteranno una croce pesante. Verranno giorni difficili per l’India e il Pakistan. Pregate.


197 – 12 agosto 1989
APPARIZIONI A FATIMA (i messaggi) – Concordanze con le profezie di Anguera: 197 - Quanto vi predissi a Fatima per questo secolo è già iniziato- 76-254-458-531-559-704-1110-1738-1895-3493
Cari figli, l’umanità è sull’orlo della distruzione, che può provocare con le sue stesse mani. Quanto vi predissi a Fatima per questo secolo è già iniziato. C’è il pericolo per l’umanità di una nuova guerra mondiale.
http://it.wikipedia.org/wiki/1989

545 – 25 agosto 1992
Sappiate che la pace del mondo è in crisi. Oggi, più che mai, c’è il pericolo reale di una nuova guerra.

582 – 2 gennaio 1993
 Vi chiedo anche di pregare per il Papa, perché l’ora del suo martirio si sta avvicinando. La Chiesa perderà un grande tesoro, ma coloro che saranno stati fedeli al mio Gesù resteranno saldi. Pregate. Pregate per il Papa, il successore della cattedra di Pietro. Dovrà soffrire molto. Pregate e fate penitenza. Se gli uomini non si convertono, il fuoco cadrà dal cielo e sarà tardi. Il pericolo di una nuova guerra mondiale è sempre più vicino. Sono triste a causa di ciò che vi attende.


1.001      – 2 settembre 1995


fonti internet,cortesia nostrasignoradianguera.blogspoot.tit


NOTA DI COMMENTO-. Abbiamo notato una singolare coincidenza, se e' una coincidenza! Il presidente leader della Corea del Nord ha 30 anni esatti. E'' nato l'8 gennaio del 1983 ed e' il piu' giovane capo di un paese al mondo. E' scritto nelle antiche profezie, che l'anticristo iniziera' ad operare all'eta' di 30 anni esatti,  per poi soccombere nel giro di circa 2 o 3 anni dall'inizio del suo potere in terra. Dicevano, che Kin Jong-un.  ha 30 anni e non e' da sottovalurtare per niente nonostante le apparenze. Conosce parecchie lingue tra cui anche il tedesco. Se e' lui l'anticristo profetizzaro, siamo freschi! Ufoweb2012



Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

CITAZIONI
01 Apr 2013 02:40 pm

Citazioni:

"Basta con la logica da mercanti che
c'e' su tutto il pianeta; basta con tutte
le banche nazionali e sovranazionali;
basta con tutte le monete e con l'euro;
basta con questa logica nefasta di
lucrare e fare soldi a tutti i costi!
Basta per davvero!!!" 


(Citazione del M.U.E.P.)




Da Amministratore - Commenta News (0) Discuti sul Forum

KEPLER 22B
01 Apr 2013 08:03 am


 KEPLER-22b: UN GEMELLO DELLA TERRA 
La scoperta si realizzò dietro un'investigazione di 20 anni e provocò gran entusiasmo tra gli scienziati. Si tratta del primo pianeta conosciuto oltre il Sistema Solare e fu scoperto in dicembre di 2011. La NASA lo rappresenta come un pianeta verde-azzurro con alcuni nuvole bianche, molto simile all'aspetto della Terra riflesso nelle immagini prese dallo spazio. Anche il corpo celeste è rappresentato con quello che potrebbe essere acqua ed un volume 2.4 volte maggiore a quello del nostro pianeta. Gli scienziati segnalano che il pianeta Kepler-22b si trova in una zona abitabile, in condizioni che potrebbero albergare vita. In 2010, la NASA lanciò il Telescopio Spaziale Kepler il cui obiettivo è trovare nuovi pianeti fosse del Sistema Solare. Fino alla data, l'artefatto ha represso più di 2 mille candidati a pianeti extrasolares. Ci mettiamo a fuoco "nei pianeti per i quali fu progettato il Telescopio Spaziale Kepler: quelli che non   sono del volume della Terra, ma sono anche potenzialmente abitabili", spiegò Natalie Batalha, della squadra scientifica di Kepler. 
 fonti internet,cortesia noticiasovni2013.